Covid19. Virologo Tarro: serve plasma dei guariti e caldo estivo. Il lockdown è senza senso

9.2K Condivisioni

Lockdown? Vaccino? La ricetta per sconfiggere il coronavirus di uno dei virologi famosi in tutto il mondo, Giulio Tarro, è plasma dei guariti e caldo estivo.virologo tarro coronavirus

Lockdown? Vaccino? La ricetta per sconfiggere il coronavirus di uno dei virologi famosi in tutto il mondo, Giulio Tarro, è tutta altra cosa.
Il professor Giulio Tarro, 82 anni, virologo di fama internazionale, allievo di Albert Sabin (il padre del vaccino contro la poliomielite),  ex primario dell’ospedale Cotugno di Napoli, colui che isoló il vibrione del colera e due volte candidato al Nobel per la medicina, in una intervista a Luca Telese pubblicata dal quotidiano online Tpi.it, ha criticato alcune delle misure prese per contrastare il coronavirus.

Secondo il virologo bisogna riaprire, non rinunciare alle vacanze ma, al contrario, utilizzarle per sconfiggere il covid19:
Noi dobbiamo usare le armi di questo paese, il sole e il mare, per aiutarci a guarire. Invece di stare chiusi a casa ad ammalarci con il contagio familiare, usiamo il mare come una terapia. Il virus per diffondersi ha bisogno di spazi chiusi, scarsa ventilazione o sistemi di aria condizionata, temperature basse o umide. Il mare e la spiaggia sono l’esatto contrario di questo microclima propizio” ha dichiarato.

Secondo Tarro quindi il caldo estivo, il mare e lo stare in spazi aperti potrebbe aiutarci a prevenire i contagi, al contrario degli spazi chiusi, come le mura di casa, che sono l’habitat naturale preferito del coronavirus dove è più vitale e si trasmette più facilmente.
Poi quando gli viene chiesto di esprimersi sull’utilità o meno del vaccino contro il covid19 che tanti aspettano con ansia afferma:

Tutti a chiedersi quando arriveranno i vaccini, ma gli anticorpi dei guariti già ci sono! Bisogna usare il plasma dei guariti – Il vaccino è un anticorpo. E noi abbiamo già un vaccino naturale negli anticorpi di chi non si è ammalato, malgrado il virus, e di chi ha contratto il virus, ma è guarito. – L’infusione di 200 millilitri di plasma è un aiuto enorme per qualsiasi malato. Si chiama plasmaferesi, e non l’ho certo inventata io“.

Infatti la terapia anti covid19 proposta dal Prof. Giulio Tarro la stanno già applicando in via sperimentale già in applicazione a Pavia, a Mantova e a Salerno.

Leggi anche: Coronavirus. A Pavia malati curati con il sangue dei guariti.

I guariti potrebbero diventare donatori di un vaccino naturale contro il coronavirus, e in Italia ce ne sono tanti, il trend delle guarigioni aumenta di giorno in giorno. Questa prassi potrebbe anticipare la fine dei contagi e un ritorno alla normalità, sempre in attesa di un vaccino futuro che debelli completamente la malattia, ma in tal caso lo aspetteremo senza ansie e preoccupazioni.

Ti potrebbe interessare anche:
Virologo Tarro: “in estate saremo immuni, non ci sarà motivo di stare a casa”;
Il virologo: ecco come disinfettare le mascherine con l’alcol etilico.

9.2K Condivisioni

Covid19: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *