OMS: Mai tenere le mascherine intorno al braccio o sotto al mento

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) detta delle nuove linee guida riguardo l’utilizzo delle mascherine ammonendo alcuni comportamenti e abitudini sbagliate da parte di molti di noi, pratiche che potrebbero essere veicolo di contagio. Le nuove raccomandazioni derivano da alcuni studi scientifici effettuati sulle mascherine dopo essere state sottoposte ad alcune pratiche spesso applicate da molti di noi, come quella di tenerle sotto il mento o intorno al braccio o al polso quando non le indossiamo.

Organizzazione Mondiale della Sanità linee guida mascherine

Linee guida Organizzazione Mondiale della Sanità: lavarsi le mani prima e dopo aver indossato una mascherina

Innanzitutto l’Organizzazione Mondiale della Sanità dà delle indicazioni ben precise per quando indossiamo e togliamo dispositivi di protezione individuale come le mascherine. La raccomandazione è quella di “curare sempre l’igiene delle mani” sia quando si indossano che “dopo averle tolte“. Tali raccomandazioni derivano dal fatto che se nel caso alcuni germi, batteri e virus sono annidati sulle nostre mani li trasferiremmo sulla mascherina al momento di indossarla.

Durante il procedimento inverso, se in tali dispositivi sono presenti germi, batteri e virus andremmo a trasferirli sulle nostre mani nel momento in cui andiamo a toglierli, ragione per la quale dovremmo lavarci le mani dopo aver tolto una mascherina.
Altre raccomandazioni riguardano principalmente la conservazione, l’uso appropriato e la pulizia delle mascherine.

Indossare la mascherina a casa: ecco in quali casi

L’Oms raccomanda di indossare le mascherine anche all’interno della propria abitazione quando si ricevono ospiti, specie se non si riesce a mantenere una distanza di sicurezza e la ventilazione non è buona. Stesso discorso per quando ci si reca in locali al chiuso o all’aperto dove non è garantito il distanziamento di sicurezza.

Le raccomandazioni dell’ OMS per gli operatori sanitari

Agli operatori sanitari l’OMS raccomanda di indossare mascherine chirurgiche laddove non vi è rischio di aerosol, in caso contrario invece bisogna prediligere l’utilizzo di mascherine N95 o Ffp2.

Come bisogna disinfettare le mascherine in tessuto secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità

In molti utilizziamo le mascherine in tessuto molto spesso fatte in casa. L’Oms dà indicazioni su quali sono i tessuti più idonei ed efficienti per realizzare mascherine fai da te, inoltre suggerisce come lavare e disinfettare correttamente le mascherine in tessuto.
Vanno lavate con disinfettanti e detergenti a base di alcol ad una temperatura di almeno 60°C, se ciò non è possibile, dopo averle lavate ad una temperatura più bassa metterle in un pentolino con acqua e farle bollire per almeno un minuto.

Mai tenerle intorno al braccio o sotto il mento

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ammonisce una abitudine che ha preso piede sin dall’inizio della pandemia: quella di portare mascherine intorno al braccio, al polso, sotto il collo o sotto il mento quando non le utilizziamo. Pratica decisamente errata che potrebbe essere veicolo di contagio in quanto le parti del corpo che entrano in contatto con la mascherina potrebbero contaminare tali dispositivi con germi, virus e batteri nocivi che poi andremo ad inalare direttamente.

Organizzazione mondiale della sanità: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *