Bassetti contro il nuovo dpcm: “chiudere i ristoranti non serve a nulla”

Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, esperto di infettivologia, si mostra ancora una volta contrario alle decisioni del governo Conte atte ad arginare la risalita dei contagi, in particolare al nuovo decreto ministeriale.

Matteo Bassetti infettivologo decreto ministeriale

Il governo ha varato un nuovo dpcm il quale, tra le varie restrizioni, prevede la chiusura alle ore diciotto di bar e ristoranti.
Come riportato da Il Tempo, l’infettivologo avrebbe commentato in merito alla nuova misura sopra riportata affermando che:
chiudendo i ristoranti alle 18 non si risolverebbe nulla” e che tale misura porterebbe solo ad “uccidere una categoria” già messa a dura prova dallo scorso lockdown primaverile. E se questa misura non dovesse funzionare la politica si “dovrebbe prendere le proprie responsabilità“.

L’idea di Bassetti sarebbe invece quella di proteggere le fasce di popolazione più fragili sia negli ospedali che a casa, gli over 65. Durante la trasmissione radio “Un giorno da pecora” aveva proposto un lockdown solo per gli over 65, col fine di proteggere queste persone dal contagio, perchè, stando ai dati, questa è la fascia di età sulla quale il virus colpisce con più durezza.

Covid-19: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *