Le zanzare possono trasmettere il coronavirus? La risposta dell’ISS

36 Condivisioni

zanzare e coronavirus

Questa è una domanda comune perché le zanzare sono ovunque e sembrano mordere tutti succhiando il sangue. Questi succhiasangue possono diffondere COVID-19 alle persone quando mordono?

Anche se succhiano il nostro sangue e possono trasmettere uno sciame di agenti patogeni, le zanzare non sono “siringhe volanti” e non trasmettono ogni singolo virus che raccolgono. Non ci sono prove al momento che facciano presagire che il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 sia trasmesso dalle zanzare.

Le zanzare hanno bisogno di sangue per sviluppare le loro uova, il che significa che spesso succhiano il sangue di più animali o di esseri umani, potenzialmente diffondendo virus ad ogni singolo morso. Le zanzare patogene che si diffondono succhiando il nostro sangue causano centinaia di milioni di casi di gravi malattie e uccidono centinaia di migliaia di persone ogni anno. Ma non tutti i virus possono essere diffusi dalle zanzare.

Quando una zanzara succhia un po’ di sangue, succhia anche un mucchio di agenti patogeni. Ma la zanzara non si infetta necessariamente.
Affinché la zanzara possa diffondere l’infezione, deve prima infettarsi da sola e, affinché ciò avvenga, gli agenti patogeni devono superare una serie di ostacoli.

Tanto per cominciare, il sangue infetto succhiato dalla zanzara raggiunge il suo intestino. Gli agenti patogeni devono prima di tutto sfuggire al rivestimento dell’intestino della zanzara ed entrare nel suo flusso sanguigno. Da lì, devono combattere il sistema immunitario della zanzara per far sì che l’infezione si diffonda. Poi, gli agenti patogeni devono raggiungere le ghiandole salivare della zanzara e solo da lì possono sperare di diffondersi ad altri ospiti.

Per tutti i suoi vantaggi genetici intrinseci, la SARS-CoV-2 non ha alcun legame con le zanzare. Gli scienziati confermano che ha avuto origine nei pipistrelli, e potrebbe essere passato attraverso un altro animale che a sua volta lo ha trasmesso agli esseri umani. Ma secondo i ricercatori questo animale non è la zanzara.

I ricercatori hanno analizzato questa possibilità e non hanno trovato alcuna prova a sostegno dell’idea che il nuovo coronavirus possa essere passato attraverso le zanzare. L’OMS dice altrettanto sulla sua pagina dei “miti del coronavirus”, e anche il CDC ha emesso una guida simile.
In poche parole, le probabilità che le zanzare diffondano COVID-19 sonono nulle.

Anche se il coronavirus è stato trovato in campioni di sangue di persone infette, non ci sono prove che possa diffondersi attraverso le zanzare. Anche se una zanzara raccogliesse il sangue di un paziente infetto, non sarebbe in grado di diffonderlo.
Il nuovo coronavirus è un virus respiratorio, che si diffonde principalmente attraverso goccioline generate da tosse o starnuti, o secrezioni dal naso o dalla bocca. Può anche diffondersi attraverso superfici contaminate, ma il sangue non è tra queste.

Anche l’Istituto Superiore della Sanità (ISS) ha espresso un parere in merito. sul suo sito ufficiale è riportato:
<<Il virus responsabile della COVID-19 è un virus respiratorio e si trasmette da uomo a uomo principalmente attraverso le minuscole goccioline emesse con starnuti o colpi di tosse o portando le mani alla bocca, al naso o agli occhi dopo aver toccato superfici od oggetti contaminati di recente.

Ad oggi non c’è alcuna evidenza scientifica di una trasmissione attraverso artropodi vettori, quali zecche, zanzare o altri insetti che succhiano il sangue, che invece possono veicolare altri tipi di virus (detti arbovirus), responsabili di malattie completamente diverse dalla COVID-19, come ad esempio la dengue e la febbre gialla >>.

36 Condivisioni

Zanzare: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *