Infettivologo Vella: “Il coronavirus tornerà, la stabilità non è un buon segno”

L’infettivologo Stefano Vella, ospite della trasmissione “Agorà”, lancia un monito: ‘il Coronavirus tornerà, non ha mai smesso di circolare ed è falso che sia meno infettivo’.
infettivologo vella coronavirus

Sempre più persone, purtroppo, si adagiano su questi numeri “bassi” relativi ai contagi che ci sono in Italia; ovviamente in funzione soprattutto dei grandissimi numeri avuti nel mese di Marzo.
A dimostrazione del fatto che la percezione di pericolo si sia ridotta nella popolazione, lo dimostra il crollo sostanziale della vendita di mascherine di protezione.

Quello che però non abbiamo capito è il virus non è mai scomparso dal nostro territorio, e nonostante i numeri inferiori, continua ad essere uno spettro presente e concreto.
Ci sono persone che ancora vengono contagiate, ci sono morti sparsi in varie regioni, per non parlare dei diversi focolai che si accendono di tanto in tanto.

Il comportamento di qualcuno sembra quasi voler esprimere un’ abnegazione nei confronti del Covid-19; ma far finta che non ci sia (solo perché i contagi sono calati) è un grosso errore che potremmo pagare tra qualche tempo…magari quando le temperature torneranno ad abbassarsi e noi , rientrati dalle ferie estive, torneremo a lavorare in luoghi chiusi poco attenti alle misure di sicurezza (come sta succedendo già ora).

“Il Coronovirus tornerà, non si e’ indebolito”

Proprio a riguardo del problema Covid, durante la trasmissione Agorà del 6 Luglio, il conduttore incalza l’infettivologo Stefano Vella riguardo la sua posizione in merito al Coronsvirus.
Le sue parole, a differenza di qualche altro medico, sono un po’ diverse e lanciano una sorta di allarme che non deve assolutamente restare inascoltato.

 La stabilità è un brutto segno.
A me la parola STABILE non piace assolutamente, soprattutto in una situazione pandemica come questa.
Proprio per tale motivo è certo il coronavirus tornerà.
Purtroppo non ha smesso di circolare ed è falso che sia meno infettivo rispetto al periodo precedente. È anche falso che sia meno pericoloso”,

Quello che appare chiaro, è che il Covid non è mai andato via dal nostro territorio. Per poter affermare che il pericolo sia oramai alle spalle non dovrebbero esserci neppure numeri bassi di contagi.
In realtà, tra Maggio e Giugno tali numeri non sono mai scesi davvero, bensì si sono mantenuti pressoché costanti ed invariati.

Ecco perché lo stesso infettivologo Stefano Vella non riesce a vedere la situazione positivamente, come alcuni sui colleghi, anzi…mette in guardia sul fatto che, molto probabilmente, il Coronavirus tornerà!

Poi continua:

Certo è vero che ci sono meno persone che vengono ricoverate in ospedale ma questo p in funzione del fatto che ci sono meno casi, tutto questo è chiara che accade per una sola ragione: soltanto una piccola parte di persone ha una malattia più grave, è chiaro in funzione di questo poi diminuisce.

Tutto questo non sta a significare in nessun modo che il Coronavurus si sia indebolito, oltretutto non ci sono neppure dati scientifici che dimostrino tale teoria”.

Occorre mantenere sempre alta la guardia e vigilare su ogni comportamento sbagliato.
Trascurare il problema adesso potrebbe causare seri danno un domani.
Non sottovalutiamo il Covid, non pensiamo che sia andato “in vacanza”, lui è ancora presente e circola in mezzo a noi!

Coronavirus: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *