La classifica dei cibi che aumentano le difese immunitarie

Per stare bene, ed avere delle buone difese immunitarie, molte volte la chiave di tutto sta proprio l’alimentazione corretta, sana e bilanciata.
Questa non aiuta solamente a mantenere il corpo umano in forma, permette anche di trarre benefici a livello immunitario. Soprattutto in concomitanza dei cambi di stagione infatti è fondamentale rifornire di vitamine ed antiossidanti il nostro organismo, così da affrontare al meglio le insidie dell’inverno.

Difese immunitarie

Foto pixabay.com

Alla base di tutto vi è il corretto funzionamento dell’intestino, questo organo è importante per il giusto equilibrio del nostro benessere. Fautore di questa tesi è Walter C. Willett nonché professore di Epidemiologia e nutrizione presso la Harvard School of Public Health di Fredrick John Stare.

Questo Medico Americano ha scritto un famoso bestseller sull’alimentazione e la salute, molto conosciuto a livello mondiale intitolato “Mangiare sano, bere sano, vivere sano”. All’interno del suo libro afferma che, soprattutto in concomitanza dei cambi di stagione, è buona abitudine mangiare cibi che aumentano le nostre difese immunitarie, apportano innumerevoli antiossidanti e sono antinfiammatori naturali. Tra questi ci sono: frutta di stagione (sia secca che fresca), pesce, spezie e legumi e non solo; adesso vedremo meglio nel dettaglio.

C. Willett all’interno del suo bestseller scrive:

 “senza un intestino correttamente funzionante non ci sarà la corretta risposta di difesa rispetto all’aggressione di microrganismi, stress, allergie e malattie di vario tipo e non solo di quelle correlate all’apparato gastrointestinale”.

La classifica degli alimenti maggiormente indicati al raggiungimento di un sistema immunitario equilibrato

Ecco la classifica dei cibi più adatti, che ognuno di noi dovrebbe assumere regolarmente per migliorare il sistema immunitario dell’organismo.

Yogurt e probiotici

Gli anticorpi principalmente risiedono all’interno dell’intestino. Dal suo benessere trae giovamento tutto il corpo. Per questo è fondamentale garantirne la salute e per farlo abbiamo bisogno di yogurt in quanto presenta un contenuto cospicuo di probiotici. Se ne consiglia l’assunzione giornaliera, preferibilmente bianco e poco zuccherato. Questo rappresenta un prezioso alleato capace di incrementare naturalmente le nostre difese immunitarie, ripristinano l’equilibrio della flora batterica intestinale.

Pesce tra cui il il pesce azzurro

In questa categoria rientrano: alici, sgombro sardine ma non solo. Un ruolo importante lo hanno anche il tonno ed il salmone; tutti pesci ricchi di Omega 3 i quali sono preziosi alleati del sistema cardio-vascolare e intervengono positivamente sui trigliceridi e sulla pressione sanguigna. Inoltre sono in grado di Contrastare le infiammazioni e l’invecchiamento cellulare.

Frutta secca

Anche all’interno della frutta secca troviamo buone quantità di omega 3 ma anche di acidi grassi polinsaturi. La frutta secca andrebbe consumata regolarmente, tra le più indicate annoverate abbiamo: nocciole, mandorle, noci, pistacchi e anacardi. Importanti sono anche i semi della zucca e di girasole.
Tali alimenti permettono di dare un apporto non indifferente di Vitamina E, ferro, zinco, magnesio e calcio.

Cacao

Il cioccolato, preferibilmente il cioccolato fondente, oltre a metterci di buon umore e appagare il gusto, ci permette di migliorare il funzionamento del sistema immunitario.
Secondo alcuni studi, il cioccolato sarebbe un potente antinfiammatorio ed antiossidante naturale. In questo modo combatte radicali liberi. Ad affermare ciò vi è uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition, in cui è possibile leggere che ad alte dosi di cacao si ha un potenziamento delle T-helper cells, ossia di un sottogruppo di linfociti, i quali sono capaci di migliorare le nostre difese al mutare in risposta agli attacchi esterni.

Legumi

Mai più senza lenticchie, fagioli e ceci. Oltre a sostituire la carne a li vello nutrizionale per quanto riguarda l’apporto proteico, ci permettono di produrre anticorpi. I legumi andrebbero consumati almeno 3 volte alla settimana.

Carote e altri ortaggi arancioni

Le carote ma anche la zucca fanno parte di quegli ortaggi di colore arancione. A questo corrisponde un alto contenuto di Vitamina A la quale è considerata un immunostimolante capace di apportare una maggiore difesa delle mucose. Importante è anche la presenza di Vitamina C che agisce a livello immunitario.

Cereali

Se non ne mangiate abbastanza, è il caso di iniziare!
Soprattutto se parliamo di cereali integrali come: orzo, frumento, farro, avena ma anche il riso.
Consumarne circa 90-120 grammi al giorno ci permette di apportare un grande aiuto alle difese immunitarie. Inoltre  sono naturalmente ricchi di fibre, sali minerali e acidi grassi essenziali.

Aglio

Certamente può non piacere a tutti ma il suo contributo al nostro sistema immunitario è assolutamente indispensabile e degno di nota. Le sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche ed antibiotiche sono ben note sin dall’antichità. Al suo interno troviamo una sostanza chiamata: allicina, la quale ha effetti antimicrobici e antibiotici che contribuiscono sensibilmente ad accrescere le difese immunitarie. Inoltre contiene buone percentuali di Zolfo capace di contrastare l’accrescimento batterico. Se non lo assumiamo, forse è il caso di iniziare a farlo, magari anche in piccole dosi!

Spezie

Ne esistono svariate, tutte possono essere utilizzate per insaporire pietanze varie. Bastano pochi grammi al giorno per migliorare il sistema immunitario e fare il pieno di antiossidanti.

Tè verde

Al suo interno vi è una concentrazione di Flavonoidi, ossia un gruppo di polifenoli  che hanno una potente capacità antiossidante. Proprio in relazione a questo, il tè verde è considerato uno dei più potenti alleati capace di rinforzare le difese immunitarie e prevenire le malattie. Andrebbe consumato ogni giorno.

Difese immunitarie: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *