Da oggi Mascherine e altri dispositivi di protezione costeranno meno. Ecco perchè

49 Condivisioni

Mascherine chirurgiche ed altri dispositivi di protezione costeranno di meno. Ecco le importanti novità che emergono dal Decreto Rilancio. Vediamo cosa cambierà.
dispositivi di protezione individuale esenti da iva

Buone notizie ed importanti novità arrivano sul fronte mascherine chirurgiche ed altri dispositivi di protezione individuale.
Sappiamo le polemiche che hanno creato in questi ultimi mesi i diversi costi (tra l’altro per nulla contenuti) e la scarsa facilità nella loro reperibilità. Ad oggi le cose stanno cambiando e presto potremmo beneficiare di queste nuove disposizioni.
Vediamo di cosa si tratta.

Grazie al Decreto Rilancio, dal 20 Maggio, Iva azzerata su mascherine ed altri dispositivi di protezione.
Ecco cosa cambia.

Per effetto del decreto “Rilancio”, dal 20 Maggio e fino al 31 Dicembre 2020 sarà consentita la vendita di prodotti per la protezione individuale, libera da IVA, per cui nel loro prezzo di vendita non dovrà più essere incorporato il calcolo dell’Iva al 22%. Questo permetterà di abbattere i costi, talvolta onerosi, dei vari dispositivi di protezione che siamo chiamati ad indossare per la nostra sicurezza e quella altrui.

Le cose poi subiranno un lieve cambiamento dal 1° gennaio 2021, là dove invece, tali cessioni saranno soggette ad un modesto aumento, dunque saranno soggette all’ aliquota IVA pari al 5 %.

Quali sono i dispositivi di protezione esenti da IVA?

Questo sgravio non riguarderà solo ed esclusivamente le mascherine chirurgiche, l’esenzione IVA troverà applicazione su tutta una serie di strumenti e beni dispensabili nelle farmacie. Tra questi abbiamo:

  • Mascherine chirurgiche;
  • Mascherine Ffp2 e Ffp3;
  • Disinfettanti e detergenti per la pulizia e l’igiene delle mani;
  • Soluzione idroalcolica in erogatori in litri;
  • Termo-scanner, per la misurazione della temperatura corporea;
  • Guanti in lattice, in nitrile e vinile;
  • Cuffie copricapo;
  • Occhiali e visiere protettive;
  • Tute di protezione;
  • Calzari per scarpe,
  • Camici, sia chirurgici che impermeabili.
  • Perossido al 3% in litri;
  • Tamponi e provette per le analisi e la diagnostica di Covid-19.

L’ ufficialità di questa decisione è arrivata successivamente con la pubblicazione del Decreto Rilancio in Gazzetta Ufficiale, nella giornata di Martedì 19 Maggio.
Alla luce di questi fatti, ad oggi è possibile reperire mascherine chirurgiche in farmacia ed altri punti vendita, ad un costo di 0.50 cent e non più di 0,61 cent cadauna.

Dal canto nostro ciò che ci auspichiamo è che i rivenditori non aumentino i costi dei vari dispositivi così da ovviare l’azzeramento dell’ Iva. In situazioni delicate e serie come questa è necessario poter contare sull’ aiuto di tutti e sulla serietà di ogni individuo. Insieme possiamo andare avanti e combattere questa Pandemia che sta mettendo in ginocchio tutto il mondo, colpendo Paesi in modo indiscriminato,  chi più chi meno.
Essere responsabili e venirci in contro l’un l’altro è alla base del rispetto e sta a significare impegno e comprensione verso un paese già vessato da altri problemi, per non parlare del popolo oramai messo a dura prova dalle innumerevoli difficoltà economiche e sociali.

49 Condivisioni

Dispositivi di protezione: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *