Spesso per giustificarci diciamo che siamo stanchi, ma in realtà siamo tristi

Molto spesso, per giustificare il nostro distacco dal mondo sociale o da una singola persona diciamo di essere stanchi fisicamente, ma in realtà siamo tristi mentalmente.
Spesso per giustificarci diciamo che siamo stanchi, ma in realtà siamo tristi

Tante volte, forse troppe… durante la nostra quotidianità ci sentiamo vuoti, spenti e demotivati dinanzi ad ogni stimolo. Ci capita di vivere una vita distaccata dai sentimenti e priva di ogni piacere. Come se fossimo spettatori inermi di noi stessi.
Sbagliando, spesso si da la colpa all’ eccessiva stanchezza, magari allo stress ma in realtà essa è solo un riflesso indiretto di quello che in nostro cervello ci comunica.
La ragione principale del nostro essere “spenti” si trova nella TRISTEZZA. Questo sentimento è in grado di colpire direttamente il cervello dandoci quella finta sensazione di stanchezza là dove la voglia di non fare nulla prevale su ogni cosa.
La tristezza, se ci lasciamo invadere, spegne i colori e ci lascia vedere una vita in bianco nero, opaca, sfocata e grigia… Dove tutto appare lontano e distaccato.
Spesso scaturisce da una delusione, una perdita improvvisa, un forte periodo di stress, carenza di sonno e mancanza di serotonina ma non solo…

PENSIAMO CHE SIA SEMPLICE STANCHEZZA MA IN REALTA’ E’ TRISTEZZA

Il confine tra stanchezza e tristezza può sembrare molto sottile ma in realtà non è così. Sono due cose ben differenti anche se spesso l’uno implica l’altro.
Quando la tristezza ci assale, mette in atto dei meccanismi emotivi, talvolta poco comprensibili, che ci spingono a lasciarci andare perdendo l’interesse nei confronti della propria esistenza, è così che si instaura dentro di noi insinuandosi come una nemica la quale si impossessa del nostro cervello ma soprattutto del nostro cuore.
In un certo senso, il responsabile di tutto è il nostro cervello: una “macchina” davvero molto complessa che agisce e reagisce a situazioni di stress, ansia, paure, ecc, alterando il nostro normale comportamento.

Alla luce di tutti questi aspetti è sbagliato associare e confondere la tristezza con la depressione, quest’ultima è una vera e propria malattia che va curata e per nessuna ragione al mondo va sottovalutata. Tuttavia, la scarsa produzione di serotonina, un eccesso di stress e le varie vicissitudini della vita sono capaci di generare dei periodi duraturi di profonda tristezza che con il passare del tempo possono trasformarsi in una profonda depressione.
Se siamo in grado di riconoscere questa sensazione opprimente di tristezza allora abbiamo tutti i mezzi per rialzarci e superarli al fine di evitare che questa emozione ci logori la mente, perché la vita è fatta di molteplici sfumature e sentimenti e proprio grazie ad essi possiamo assaporane l’ autenticità.
Essa è fatta di momenti difficili ma anche di altri molto belli ed è un peccato reprimerli per paura di non essere all’altezza di se stessi o del mondo. Non lasciamoci logorare l’anima ma reagiamo e rialziamoci dal quel baratro, nulla è impossibile da superare… In noi abbiamo la forza necessaria per reagire e continuare a lottare per la vita.

COME SUPERARE LA TRISTEZZA

Impariamo a vedere del buono in ogni cosa cosicché, le delusioni stesse, possano essere affrontate con maggior fermezza e forza d’animo.
Risvegliamo l’essere umano che è in noi ed impariamo a rispettarlo ascoltandolo, non permettiamo che la tristezza oscuri il nostro mondo a colori.
D’altra parte, reprimere del tutto la tristezza è sbagliato quindi impariamo a superarla dandole il giusto spazio e la dovuta importanza, essa è come un campanello d’allarme e sta ad indicare che abbiamo toccato il fondo, da qui parte l’ input necessario che permette alla nostra anima e alla nostra mente di reagire andando a pescare energie sopite per farla riemergere in modo da ritrovare il sorriso e la gioia perduta! Potete trasformare questa fase in una sorta di regalo che la mente di fa…
Una rinascita a nuova vita, rigenerati e trasformati nel profondo.

Tristezza: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Leggi anche:Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Spesso per giustificarci diciamo che siamo stanchi, ma in realtà siamo tristi
4.5 (90.91%) 22 votes

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *