Shikata ga nai: l’arte giapponese del lasciar andare le cose che non possiamo controllare

3.5K Condivisioni

Lo Shikata ga nai è una saggezza giapponese che può cambiarci la vita. Ci insegna ad affrontare il dolore, le difficoltà, e ad accettare le sfide della vita.
Shikata ga nai saggezza giapponese

Shikata ga nai avete mai sentito questa frase?
Si tratta di una affermazione Giapponese, molto in uso nel popolo dagli occhi a mandorla la cui traduzione in italiano è: “non ci possiamo fare niente“.
Questa è una delle frasi compare spesso nei libri storici Giapponesi oltre che in romanzi.

Shikata ga nai potrebbe essere considerato un po’ come un insegnamento e sta a significare che spesso la vita fa parte di un ” meccanismo” ben più complesso ma significativamente pieno di emozioni. avvenimenti e momenti difficili che sfuggono spesso al nostro controllo.
Questo però non deve scoraggiare o distruggerci: bisogna semplicemente avere la consapevolezza che le cose accadono e per tale ragione ” non possiamo farci nulla“, appunto: shikata ga nai in giapponese.
Tale affermazione altro non è che la necessità, o meglio la possibilità di accettare ciò che la vita ci offre così da affrontarle con serenità e cognizione di se, ma pur sempre con dignità e a testa a alta.
Shikata ga nai è un po’ come un mantra, ossia una sorta di formula che viene ripetuta molte volte come pratica meditativa e sta a ricordarci che questa è la vita… Un po come per i francesi è “c’est la vie”.

Come mettere in pratica lo Shikata ga nai

Come mettere in pratica lo Shikata ga nai

Lasciamo che tutto si compia…

A parole può sembrare facile, sebbene potrebbe essere frainteso con il lasciarsi scivolare tutto addosso o rassegnarsi alla vita. E’ proprio questo a fare la differenza. Quì parliamo di qualcosa di più profondo, di una consapevolezza radicata in noi, forte a tal punto da permetterci di affrontare le sfide della vita sapendo gestire le conseguenza che ne derivano con la grinta giusta da poterle gestire senza sentirci persi o sovrastati da esse.
Vi sono 5 passi fondamentali che sono necessari per mettere in pratica lo shikata ga nai e sono alla base di un processo meditativo ed introspettivo. Ognuno di questi punti è indispensabile.

Respirare profondamente

La respirazione aiuta a mantenerci saldi e rappresenta la sorgente della nostra forza interiore. Questa sta alla base della meditazione e in essa è custodita la capacità di saperci scrutare dentro, nelle profondità più nascoste. Ricordiamo che: controllando la respirazione possiamo controllare tutto.

Avere coscienza di se senza mai paragonarsi agli altri

Noi siamo unici così come lo è la nostra storia, in quanto tale non è replicabile! Non si può tornare indietro, bisogna semplicemente saper andare avanti e per farlo è necessario concentrarci sulla nostra vita senza mai paragonarci a quella degli altri. Altrimenti correremo il rischio di “perdere tempo” prezioso. Quello stesso tempo che noi dobbiamo saper dedicare a noi stessi. Prima di ogni cosa c’è la nostra vita, poi viene quella degli altri!

Proteggersi

In questo passo importante ci viene richiesto di prenderci cura di noi stessi. Ognuno di noi possiede dei limiti perché siamo esseri umani e non robot senza coscienza. Quando ci sentiamo sormontati da un peso eccessivo e stiamo per cedere è il momento per ammettere di aver bisogno di aiuto. Anche se la filosofia dello shikata ga nai prevede che dobbiamo lasciare che tutto si compia, dobbiamo anche saper riconoscere quando è il momento per chiedere il sostegno altrui. Questo non significa essere deboli ma semplicemente avere la consapevolezza dei propri limiti.

Avere un contatto con la natura

Avere un contatto diretto con la natura che ci circonda aiuterà a fare il pieno di energie positive. Respirarne a pieni polmoni i suoni, gli aromi, i rumori e le emozioni. Saperne contemplare la bellezza incontaminata così da trarne forza e serenità.
Se avete modo e tempo, cercate il contatto diretto con essa, potrete sdraiarvi o mettervi a piedi nudi su un prato, camminate sentendo a pieno ogni singolo filo d’erba e lasciate andare le emozioni, liberatevi di quello che avete dentro.

Cambiare prospettiva

Se le cose non stanno andando come desideriamo, è il momento di fermarci un momento e comprendere che forse stiamo andando nella direzione sbagliata. Nella vita non possiamo tornare indietro, le scelte fatte resteranno per sempre. Ciò non significa che possiamo cambiare la rotta del nostro cammino. Cerchiamo di osservare le cose con occhi differenti così da analizzarle sotto tutti i punti di vista, così facendo potremmo avere la giusta visione dell’insieme e comprendere dove stiamo sbagliando.
Lo Shikata ga nai ci aiuta a prendere le cose così come vengono ma soprattutto a saperle affrontare senza demordere o scoraggiarsi e non a rassegnarsi alla vita.

Conclusioni sullo shikata ga nai

Questa filosofia di vita può rappresentare una sorta di boccata d’aria in un’epoca in cui tutti voglio il successo ad ogni costi e tutti voglio superare tutti ma nessuno vuole essere inferiore.
Solo avendo la consapevolezza interiore potremmo prendere in mano la nostra vita così da farne qualcosa di prezioso ai nostri occhi e non agli occhi degli altri. In questo modo saremo in grado abbracciare quello che la vita di dona andando avanti nonostante le nostre vulnerabilità.

Se siete interessati ad approfondire questo aspetto, potrete trovare delle risposte più dettagliate riguardanti la dottrina dello Shikata ga nai all’interno del libro “L’arte giapponese di nutrire mente e spirito”, di Candice Kumai.

3.5K Condivisioni

Shikata ga nai: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *