Ama senza possedere, accompagna senza invadere e vivi senza dipendere

Le tre regole d’oro per una sana e duratura relazione d’amore: amare senza essere possessivi, non invadere la vita del proprio partner e non dipendere da lui/lei.
Ama senza possedere, accompagna senza invadere e vivi senza dipendere

Amare una persona è qualcosa che a parole può sembrare facile ed automatica, tutto sembra più semplice e privo di sforzi, in realtà non è così perché cercare di fare un passo indietro senza invadere gli spazi altrui è davvero difficile e richiede un sacrificio d’amore non indifferente.
Insomma, bisogna lasciare che la persona sia libera e non incatenata; protetta si, ma mai posseduta e ricordate: la maggior prova d’amore consiste nel saper lasciare che la persona amata sia se stessa.

Ti potrebbe interessare anche: Come realizzare dei mandala d’amore.

Amare non è possedere

amare non è possedere

“Ama senza possedere, accompagna senza invadere e vivi senza dipendere”.

Questa frase contiene una delle verità più profonde alla base del nostro essere.
Bisogna sapere fare un passo indietro consapevoli del fatto che ognuno ha la propria vita tra le mani. Certo, ad un partner gli si possono dare dei consigli, lo si può confortare e aiutare in alcune scelte ma non si può mai decidere al posto suo, e per quanto sia forte il tuo bisogno di proteggere qualcuno dovrai accettare che cada e che si rialzi da solo, con le proprie forze e secondo la sua volontà. Perché amare non è possedere ma prendersi cura e, quando ce ne sarà bisogno, tu sarai lì ma senza invadere….semplicemente rispettando e ascoltando!

A te piacerebbe stare accanto ad una persona che sceglie al posto tuo, vive al posto tuo, decide per te, pensa per te, sbaglia e si rialza al posto tuo?
Non permettere che le tue gambe siano e sue e il tuo cervello scelga al suo posto perché laddove la libertà manca non si può parlare di sentimento bensì di un amore morboso e malato.
Ognuno di noi utilizza la propria testa e le proprie gambe per camminare nel mondo così da poter fare le proprie scelte in un percorso di vita del tutto personale ed individuale.

Una delle più grandi dimostrazioni d’amore è lasciare che la persona amata sia se stessa, libera di andare e venire, senza avere la paura che un giorno possa abbandonarvi perché, se mai dovesse accadere, ricordatevi che allora non è mai stata “vostra” per davvero.
La possessività non ha mai fatto bene e, in amore, rappresenta la fine di tutto prima ancora che inizi qualcosa!
Molte volte, questo comportamento sbagliato è il frutto di una paura profonda: quella della perdita. Più ci aggrappiamo al possesso o più amiamo questa persona, maggiore è la paura di vederla andare via da noi.

Ci sono diverse ragioni che ci spingono ad avere questi timori e molte volte l’origine trova fondamento in una esperienza di vita passata. Ciò però non può giustificare in nessun modo un atteggiamento possessivo perché non darà alcun frutto anzi, aumenterà le nostre insicurezze e peggiorerà la vostra autostima.

Non invadere la vita altrui

non invadere la vita altrui

Purtroppo ancora oggi esistono persone schiave di un amore malato che scambiano il concetto di possessività con un sentimento che non ha nulla a che fare con tutto ciò perché l’amore stesso è la massima espressione di libertà, è lasciar essere ma senza possedere.
Una relazione libera e vera può mai essere duratura se fondata sul possesso e sul controllo altrui?
Ebbene NO! Ma spesso più di qualcuno sembra dimenticare tutto questo eleggendosi capo e padrone di una relazione in cui non vi è libero arbitrio e così, in men che non si dica, si invadono gli spazi altrui andando a valicare quel flebile confine del rispetto.

L’amore non è una gabbia, così come la parola libertà non implica per forza di dover stare da soli.
Anche nella Bibbia, e più precisamente nel libro del Siracide vi è una frase che è capace di esprimere tutto e rappresentare in pieno questo pensiero nella sua totalità:
Non essere invadente per non essere respinto, ma non allontanarti troppo per non essere dimenticato” !
Bisogna sapere entrare in punta di piedi nella vita di una persona e saperci restare con il dovuto rispetto.

Non invadere la vita altrui non significa stare lontano dalla persona che ami, semplicemente implica la capacità di starle accanto tenendole la mano ma senza la necessità di controllare le sue decisioni: bisogna semplicemente accompagnarla nel SUO cammino.
E’ un puro atto d’amore che vede protagonisti della propria vita i diretti interessati e non altri per loro.

Come non dipendere dagli altri

come non dipendere dagli altri

Dobbiamo tenere ben a mente che lo spazio personale è un territorio privato, profondo e intimo che nessuno può invadere o fare suo se non noi stessi. Si tratta del nostro palcoscenico dove gli unici interpreti e protagonisti siamo noi.
Non lasciamo che siano gli altri a condurre il gioco, a tenere in mano le redini della nostra vita perché la vita è nostra e lo sono anche le scelte che ne derivano, rappresentano il frutto del nostro essere e delle nostro io più profondo.
Chiunque dica di amarci per poi calpestare il nostro pensiero non è capace di rispettarci per davvero.

Sia in ambito familiare che in una relazione amorosa è necessario e doveroso delimitare, definire e proteggere il nostro invalicabile spazio personale, perché da esso dipenderà il nostro benessere la nostra sopravvivenza.
Siamo fatti di carne, è vero… e perciò spesso sbagliamo, ma sta proprio in questo la capacità di saper comprendere gli errori per non ripeterli. A tal proposito è necessario avere la consapevolezza che siamo artefici del nostro destino e nessuno può o deve scegliere al posto nostro.

E’ fondamentale sapersi prendere le responsabilità delle proprie decisioni ed avere auto-conoscenza di se perché questo ci renderà indipendenti anche agli occhi di chi vuole controllare la nostra vita (con la scusa dell’ amore…).
In questo modo chiunque vorrà entrare a gamba tesa nella nostra vita sarà costretto a fare i conti con quella “barriera rossa” che nessuno deve superare perché è lì che si trova la nostra autostima, è lì dove è contenuto il nostro equilibrio interiore e la nostra identità, dove risiede la nostra essenza ed il nostro io più profondo.

Amare: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *