Quanta pasta si può mangiare con glicemia alta e quale preferire

Dopo una diagnosi di diabete, potresti temere di dover rinunciare ai tuoi pasti preferiti ricchi di carboidrati come spaghetti e altri tipi di pasta. Mangiare troppi carboidrati può causare infiammazioni, aumento di peso e aumento degli zuccheri nel sangue, soprattutto nei pazienti con diabete.
Anche se è vero che devi stare attento a quanti carboidrati, calorie e grassi assumi, puoi accontentarti di una porzione occasionale di pasta bianca. Se hai il diabete, puoi ancora goderti la pasta bianca. Assicurati solo di tenere d’occhio le tue porzioni e di non mangiarne molta.

Inoltre assicurati di mangiare sempre nel contesto di un piano alimentare sano ed equilibrato in termini di carboidrati e di seguire i consigli del tuo medico o dietologo. Puoi anche apportare piccole modifiche al tuo piatto tradizionale di pasta per renderlo altrettanto appetibile, ma allo stesso tempo dovresti ridurre l’impatto sulla tua glicemia. Vediamo quale tipo di pasta dovrebbe preferire chi soffre di glicemia alta.

Tipi di tagliatelle

Foto pixabay.com

Quale pasta mangiare in caso di glicemia alta

Scegliere una pasta più sana può aiutare l’effetto sulla glicemia. Scegliete la pasta integrale, che aumenterà le fibre, le vitamine e i minerali e ridurrà i picchi di zucchero nel sangue rispetto alla pasta bianca.
La pasta integrale e alcune paste fortificate contengono più fibre della normale pasta bianca. La fibra può aiutare a normalizzare lo zucchero nel sangue e la risposta dell’insulina quando si mangia. Puoi anche comprare marche di pasta progettate per diabetici a basso contenuto di carboidrati.

Un modo semplice per rendere il tuo piatto di pasta più nutriente è quello di sostituire gli spaghetti tradizionali con una varietà più ricca di fibre. La pasta integrale può essere un’ottima opzione perché offre più fibre, che possono aiutare a smorzare i picchi di zucchero nel sangue.
Molti tipi di pasta bianca sono fatti con farina di semola, che viene prodotta macinando un tipo di grano noto come duro. Mentre la semola può essere una farina nutriente,specialmente quando è arricchita con vitamine e minerali, la pasta integrale ha un leggero vantaggio. Nulla viene rimosso nella lavorazione, quindi ha il più alto valore nutritivo, comprese le fibre.

D’altra parte, ci sono molti altri sani sostituti della pasta, se sei disposto a pensare fuori dagli schemi.
La pasta fortificata è un’altra alternativa alla pasta bianca. Questi tipi di pasta hanno albumi d’uovo, lenticchie2 e altre fonti di proteine aggiunte alla miscela di farina. Possono anche includere orzo e avena per aggiungere più fibre e semi di lino3 per aggiungere grassi sani omega-3.
La pasta fatta con i ceci, per esempio, è più proteica della pasta bianca ed è senza glutine.

Queste forme di pasta hanno più proteine e più fibre nella stessa quantità di calorie della pasta normale, inoltre sono senza glutine. Sia il contenuto di proteine che di fibre è utile per le persone con diabete che tengono sotto controllo gli zuccheri nel sangue.
I prodotti di pasta senza glutine sono disponibili nella maggior parte dei negozi di alimentari. Includono pasta fatta con ceci, riso integrale, quinoa e altre opzioni.

Pasta senza glutine: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *