Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
ALIMENTAZIONE
AMBIENTE
BENESSERE
ENERGIA
ENERGIE RINNOVABILI
GREEN POLITICS
MENTE E PSICOLOGIA
RICERCA
RIMEDI NATURALI
SALUTE
Uncategorized

Perdita di capelli: non è sempre un fattore ereditario. Le cause


la perdita di capelli non è sempre dovuta ad un fattore genetico ecco le cause

La perdita di capelli non è sempre dovuta ad un fattore ereditario o genetico,ma anche ad un particolare stile di vita.In questo caso è possibile rimediare

La perdita dei capelli può essere diversa per persone diverse. È visto sia negli uomini che nelle donne mentre invecchiano. Qualunque sia la ragione alla base della tua perdita di capelli, può rendere la perdita dei capelli sia graduale che improvvisa. La perdita dei capelli può anche essere temporanea o permanente. Un umano medio perde da 50 a 100 ciocche di capelli al giorno. Con più di 100.000 capelli nel cuoio capelluto, perdere 100 non farebbe molta differenza. Tuttavia, quando questo continua ad accadere o aumentare per un periodo di tempo, può diventare un grosso problema.

Molte cose causano la perdita dei capelli, che vanno da livelli insolitamente elevati di stress alle malattie, e non c’è un singolo fattore di base che faccia perdere le chiome alla gente. L’alopecia, ad esempio, è una condizione che causa la completa perdita di capelli sul corpo, ma i capelli si perdono anche con l’avanzare dell’età. Allo stesso modo, carenze vitaminiche o una dieta povera possono facilmente derubarci dei nostri capelli. Malattie mediche come la tiroide e le infezioni del cuoio capelluto, come la tigna, possono anche causare la caduta dei capelli.

Le cause più comuni della perdita di capelli

Ci sono molte cause della perdita dei capelli. Alcune delle più comuni includono quanto segue:

Ormoni

Il fattore più comune per la calvizie tra maschi e femmine (più percentuale nei maschi) sono gli ormoni e i geni che li portano. In molti casi , uno squilibrio ormonale può addirittura causare la caduta permanente dei capelli. Nei maschi, l’ormone testosterone innesca l’inizio della caduta dei capelli, mentre, nelle femmine, può essere dovuto alla gravidanza, al parto, all’uso di pillole anticoncezionali o all’insorgenza della menopausa.

Condizioni mediche e farmaci

Un certo numero di condizioni mediche come la tiroide o alcune infezioni della pelle e del cuoio capelluto possono causare enormi quantità di perdita di capelli. Farmaci che vengono utilizzati per il trattamento di condizioni di salute come il cancro, la depressione, ipertensione, tiroide e problemi cardiaci possono anche causare la caduta dei capelli.

Alopecia androgenetica

I fattori ereditari possono anche contribuire alla caduta dei capelli sia negli uomini che nelle donne. Negli uomini, la caduta dei capelli avviene sul cuoio capelluto e nel caso delle donne, vi è un diradamento visibile sopra la parte superiore e anteriore del cuoio capelluto.

Alopecia areata

Questa è una malattia autoimmune in cui i follicoli piliferi vengono attaccati dal sistema immunitario. Questo in genere inizia durante l’infanzia e se qualcuno nella tua famiglia soffre di questa malattia, aumenta il rischio di avere anche la malattia.

Alopecia cicatriziale (cicatrizzante)

Questa è una condizione rara in cui i follicoli piliferi vengono distrutti e si formano dei tessuti cicatriziali al posto dei follicoli.

Scarsa nutrizione

La perdita dei capelli che si verifica a causa di una cattiva alimentazione è spesso il risultato di diete e disturbi alimentari. Una mancanza di proteine e ferro nella dieta può anche portare alla caduta dei capelli.

Loading...

Vitamina A

L’eccessivo consumo di vitamina A può anche causare la caduta dei capelli.

Tricotillomania

Questa è una condizione in cui una persona sente una irresistibile voglia di tirare fuori i propri capelli. I malati sentono un costante bisogno di strappare i capelli dal cuoio capelluto e da altre parti del corpo.

Altro

Ci sono altre cause come la menopausa, lo stress e il parto che sono anche stati collegati alla caduta dei capelli.

Che cosa causa la perdita di capelli nelle donne?

Le cause della caduta dei capelli negli uomini e nelle donne sono relativamente le stesse, anche se la calvizie maschile tende ad affliggere gli uomini a un ritmo più elevato. La perdita dei capelli nelle donne è principalmente causata da cambiamenti ormonali, forse quelli che vengono durante la menopausa, così come le carenze vitaminiche e livelli anormalmente elevati di stress. Questo può essere il risultato della vostra dieta o stile di vita e, pertanto, può essere risolto nel caso della maggior parte delle donne.

Che cosa causa la perdita di capelli negli uomini?

La perdita dei capelli negli uomini è spesso causata da una condizione nota come calvizie maschile, che colpisce circa l’80% degli uomini in qualche modo quando hanno 50 anni. Questo è il diradamento graduale dei capelli, anche se la caduta dei capelli può avvenire anche più rapidamente. A parte l’MPB, la caduta dei capelli è causata anche dalla mancanza di minerali e vitamine nelle diete, come il rame, lo zinco e la vitamina B. Lo stress e il naturale processo di invecchiamento provocano anche la caduta dei capelli.

Che cosa causa la calvizie?

La calvizie è causata da una miriade di fattori, che vanno dalla predisposizione genetica all’ansia cronica. La crescita e la forza dei capelli sono strettamente legate alle nostre scelte dietetiche e all’equilibrio dei nutrienti nel corpo, quindi quando ci sono carenze vitaminiche, come nel complesso della vitamina B, si verifica la caduta dei capelli, che alla fine porta alla calvizie. La completa calvizie, a meno che non sia il risultato dell’alopecia, di solito non avviene fino a un’età piuttosto avanzata.

Capelli Sani
Rimedi efficaci contro la caduta e la fragilità dei capelli

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 10.9

VISUALIZZA PRODOTTI CONTRO LA CADUTA DEI CAPELLI

Tratto da: Organic Facts

Condividi su

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...