Tutto sulle fave: Proprietà, valori nutrizionali, perchè fanno bene e come si cucinano

Tutto sulle fave: Proprietà, valori nutrizionali, perchè fanno bene al nostro organismo, come si cucinano e tanto altro ancora. In questo articolo, oltre ad elencarne i nutrienti e le calorie, spiegheremo come cucinare le fave fresche e secche per fare le vostre ricette.
Tutto sulle fave: Proprietà, valori nutrizionali, perchè fanno bene e come si cucinano

Le fave sono sono dei legumi verdi dal sapore leggermente dolce e terroso e vengono mangiati da persone di tutto il mondo.
Le fave sono cariche di vitamine, minerali, fibre e proteine. Si ritiene che offrano impressionanti effetti sulla salute, come il miglioramento della funzione motoria e dell’immunità, ma non solo. In questo articolo vi diremo quasi tutto su questo prezioso alimento, dai valori nutrizionali e benefici a come si coltiva, come si cucina e tanto altro.

Fave: proprietà

Per le loro dimensioni relativamente piccole, le fave contengono un’incredibile quantità di nutrienti.

  • In particolare, sono ricche di proteine vegetali  magre, che favoriscono la salute dei muscoli, il recupero e la sazietà.
  • Vantano una concentrazione estremamente elevata di folati. Il folato è usato per energizzare il metabolismo, sostenere il sistema nervoso, rafforzare i globuli rossi sani ed è vitale per la salute del feto e ridurre i difetti alla nascita.
  • Contengono manganese che costruisce ossa forti e può prevenire il deterioramento delle ossa dato dall’ invecchiamento.
  • Contengono rame che favorisce la salute dei globuli bianchi, vitali per combattere le malattie e potenziare il sistema immunitario.
  • Nelle fave è presente il ferro, che svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento dei livelli di energia.
  • Inoltre contengono magnesio e molte altre vitamine e minerali.
  • Sono anche ricche di fibra solubile che può aiutare la digestione e abbassare i livelli di colesterolo.

Fave: valori nutrizionali

Una tazza (170 grammi) di fave cotte contiene:

  • Calorie: 187 calorie
  • Carboidrati: 33 grammi
  • Grasso: meno di 1 grammo
  • Proteine: 13 grammi
  • Fibra: 9 grammi
  • Folato: 40% del valore giornaliero indispensabile per l’organismo
  • Manganese: 36% del valore giornaliero indispensabile per l’organismo
  • Rame: il 22% del valore giornaliero indispensabile per l’organismo
  • Fosforo: 21% del valore giornaliero indispensabile per l’organismo
  • Magnesio: 18% del valore giornaliero indispensabile per l’organismo
  • Ferro: 14% del valore giornaliero indispensabile per l’organismo
  • Potassio: 13% del valore giornaliero indispensabile per l’organismo
  • Tiamina (vitamina B1) e Zinco: 11% del valore giornaliero indispensabile per l’organismo

Inoltre, le fave forniscono minori quantità di quasi tutte le altre vitamine del gruppo B, calcio e selenio .

Fave: benefici

Aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo

Come sopra citato le fave sono ricche di fibre solubili e insolubili, il che è importante per il corretto funzionamento del sistema digestivo . La fibra solubile è particolarmente efficace nell’abbassare i livelli di colesterolo a bassa densità di lipoproteine (LDL), comunemente indicato come colesterolo “cattivo”.

Aiutano a perdere peso

Poiché le fave sono ricche sia di proteine che di fibre, e in più hanno poche calorie, sono ottime la perdita di peso perchè dopo averle assunte aumentano il senso di sazietà più a lungo. Contengono anche carboidrati complessi, il che significa che aiuteranno anche a ridurre le tue voglie.

Sintetizzano il DNA

Come sopra descritto, le fave sono uno dei tanti alimenti ricchi di folati. Il folato (vitamina B9) insieme alla vitamina B12 sono essenziali per copiare e sintetizzare il tuo DNA, produrre nuove cellule e supportare le funzioni nervose e immunitarie. Il folato è anche importante durante la gravidanza poiché può aiutare a prevenire difetti alla nascita noti come difetti del tubo neurale.

Promuovono la salute del cuore

Il magnesio, il manganese e il potassio nelle fave aiutano a regolare la pressione sanguigna, contribuendo così a ridurre il rischio di contrarre malattie cardiache. Poiché esse non contengono colesterolo dietetico e sono estremamente carenti di grassi saturi, scegliere le fave al posto di proteine animali promuoverà ulteriormente la salute del cuore.

Come cucinare le fave

Dopo aver elencato tutti i benefici e le proprietà spieghiamo come si cucinano le fave.
C’è un processo diviso in due parti che consiste nel preparare e cucinare le fave, sgusciarle e rimuovere la pelle esterna cerosa. Alcune persone non si preoccupano di mangiarle con tutta la pelle, ma la vera fava è così delicata e cremosa, sembra un peccato lasciargli la pelle.

Per sgusciare le fave, tira indietro il gambo superiore e premi sul guscio per farle uscire, oppure usa un coltello da cucina molto delicatamente, apri il guscio e falle uscire.
Quindi, metti le fave in acqua bollente e falle sobbollire per 1 minuto, oppure se vuoi fare una purea, cuocile per un totale di 3-4 minuti, a seconda delle dimensioni delle fave
Successivamente scolale e mettile immediatamente in una ciotola di acqua ghiacciata per interrompere il processo di cottura. Questo processo le manterrà belle e di colore verde..
Arrivato a questo punto spremi fagioli di fava dalla pelle esterna.

Le tue fave sono ora pronte per le tue ricette. Sono perfette ovunque tu usi i piselli, come pasta, risotti, zuppe, insalate, sono ottime in una frittata oppure da utilizzare come contorno sotto forma di purea.

Fave: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Leggi anche:Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Tutto sulle fave: Proprietà, valori nutrizionali, perchè fanno bene e come si cucinano
5 (100%) 2 votes

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *