Farina di castagne: proprietà, benefici e usi in cucina

La farina di castagne si ricava dell’ essiccatura e successiva macinatura delle castagne stesse. Tutte le proprietà, i benefici e come utilizzarla in cucina.
Farina di castagne, benefici usi in cucina e ricette

La castagna è un tipico frutto autunnale proveniente dal castagno. Derivano dai fiori femminili racchiusi da una cupola che poi si trasforma in riccio. La morfologia del frutto è in relazione al numero e alla posizione che hanno all’interno del riccio, oltre che alla varietà.
Si presenta come un frutto molto antico infatti sono stati rinvenuti reperti fossili i quali attestano che l’albero dovrebbe essersi originato circa 10 milioni di anni fa’, nel Terziario.
Molteplici sono gli scritti dai quali si evince che la castagna era conosciuta in tempi remoti nella Grecia ma anche nell’antica Roma. Divennero molto conosciute e abbondantemente apprezzate nel medioevo.
Con il passare del tempo ha rivestito sempre più un ruolo centrale fino a rappresentare una delle più importanti fonti di sostentamento della popolazione del 900 e non a caso venne soprannominata “il cereale che cresce sull’albero”.
Con la castagna è possibile realizzare diversi piatti gustosi, oltre ad essere mangiata nella sua integrità, è indicata per realizzare pietanze varie, farine, dolci e prodotti derivati come la farina di castagne.

Farina di castagne: come si fa

La farina di castagne si ricava dell’ essiccatura e successiva macinatura delle castagne stesse. Il sapore è abbastanza dolciastro e delicato motivo per cui viene anche chiamata farina dolce; il colore ricorda quello delle nocciole. Essendo caratterizzata da un gusto dolce, bisogna fare attenzione alla quantità che viene utilizzata. Tuttavia è ideale per colore che praticano un’alimentazione vegana, vegetariana o per i celiaci i quali sono intolleranti al glutine, in quanto la farina di castagne ne è priva.

Come si ricava la farina di castagne?

  1. Innanzitutto si parte dalla raccolta del frutto che avviene solitamente nel mese di Ottobre.
  2. Una volta raccolte le castagne vengono portate ad essiccare in una sorta di casetta chiamata caniccio o metato. Al suo interno viene acceso un grande fuoco e sopra di esso, più in alto, vengono posizionate le castagne precedentemente raccolte.
    L’essiccatura procede per circa 20 giorni.
  3. Successivamente si passa alla pulitura da eventuali residui passando la castagna, oramai secca, su di un setaccio a maglia relativamente fine.
  4. Dalla pulitura di passa alla tostatura della castagna pulita e spogliata dalle sua pellicina.
  5. Infine si passa alla macinatura all’interno di macine di pietra scanalate. Dopo quest’ultimo processo, la farina di castagne è pronta per essere messa in commercio, dunque utilizzata.

Farina di castagne: proprietà e benefici

La farina di castagne è un prodotto abbastanza dolce dunque non è propriamente indicato se si è a dieta o si soffre di diabete. Inoltre, abusare con le dosi può provocare colite e gonfiore.
In 100 grammi di farina di castagne troviamo circa 345 Kcal.
Per il 50% sono composte da acqua e per il 40% da fibre e carboidrati.
Elenchiamo di seguito le proprietà e i benefici della farina di castagne.

  • Entrando nello specifico in questo prodotto possiamo trovare: sodio, calcio, ferro, potassio e fosforo; tutti in quantità cospicue. E’ ricca di carboidrati, lipidi e proteine oltre a contenere le Vitamine B1, B2, B3 e B6 oltre che A, C ed E.
  • La farina di castagne è un alimento consigliato per le donne in gravidanza perché le castagne sono ricche di acido folico.
  • Ha un forte potere antisettico e antibatterico.
  • Rappresenta una preziosa fonte di energia, per questo se ne consiglia l’assunzione (sempre con moderazione) in caso di spossatezza o stress  e se si fa tanta attività fisica.
  • Altro aspetto importante è che il consumo di alimenti a base di castagne può aiutare a tenere sotto controllo i valori del colesterolo cattivo.
  • Essendo priva di glutine, la farina di castagne è un alimento ideale per coloro che soffrono di celiachia e per chi ha una dieta alimentare vegana o vegetariana.
  • Mangiare cibi a base di castagne aiuta a mantenere in salute l’apparato digerente riequilibrando la flora batterica.

USI DELLA FARINA DI CASTAGNE

La farina di castagne è un derivato gustoso del frutto del Castagno.  Si presta tranquillamente alla realizzazione di molteplici ricette proprio perché è veramente versatile e genuina.
Già nell’ antichità veniva utilizzata come alimento “povero” sulle tavole di gente umile e relativamente indigente. Era comunemente adoperata e sempre disponibile.
Ad oggi le cose sono cambiate. La farina di castagne è diventata quasi un alimento per pochi visto e considerato il suo costo non più modico.

Ad ogni modo, con la farina di castagna è possibile produrre tantissimi piatti, ricette diverse tra loro ma tutte sane e gustose, come ad esempio:  realizzare dolci con la farina di castagne, la polenta dolce, panettoni,  i necci (una specie di crêpes salate), i manafregoli, il castagnaccio, la pasta e tantissimo altro ancora! L’importante è avare un pizzico di fantasia e ovviamente essere muniti della farina di castagne.
Per darvi qualche suggerimento che potrebbe rappresentare un valido aiuto su come utilizare la farina di castagne in cucina, riportiamo di seguito due ricette.

Torta con farina di castagne

Ingredienti

Ovviamente, per la sua realizzazione, l’ingrediente principale è proprio la farina di castagne. Vi occorreranno:

  • 250 gr di Farina di Castagne;
  • 150 gr di Zucchero di canna;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 25 gr di cacao amaro in polvere;
  • 4 uova di grandi dimensioni;
  • 220 grammi di latte;
  • 100 gr di olio extra vergine di oliva;
  • Aroma di vaniglia (preferibilmente il baccello);
  • Un pizzico di sale.

Procedimento

Iniziate aprendo le uova in una ciotola e aggiungete lo zucchero e un pizzico di sale. Montate con le fruste per alcuni minuti così da ottenere un composto spumoso. Procedete inserendo la vaniglia, l’ olio extra vergine a filo e il latte precedentemente pesato.
Aggiungete la farina di castagne un po’ per volta e mescolate. Dopo aver messo tutta la farine continuate con il cacao amaro e la polvere lievitante.  Girate per bene il composto in modo che non faccia grumi ed abbia una consistenza cremosa e omogenea.
Procuratevi una teglia di circa 22 cm e, dopo averla imburrata ed infarinata, mettetevi il composto e fate cuocere in forno statico per un’ora (controllando) a circa 180°C.

Pasta con farina di castagne

Nonostante il sapore dolciastro della farina di castagne, si presta facilmente nella preparazione della pasta. Un piatto davvero buono nella sua semplicità e molto gustoso.
Per realizzare un composto bilanciato dovrete mescolare sia la farina 00 che quella di castagne. Vediamo insieme gli ingredienti che occorrono.

Ingredienti

  • 150 gr di farina’00
  • 150 gr di farina di castagne
  • 2 uova
  • un bicchierino di acqua

Procedimento

Iniziate setacciando entrambe le farine e mescolatele tra loro, mettetele su una superficie piana e fate un buco al centro, all’interno inserite le 2 uova e il bicchierino di acqua. Con una forchetta iniziate a mescolare lentamente così da amalgamare tra loro tutti gli ingredienti così da poterla lavorare con le mani. Se preferite potete utilizzare la planetaria.
Lavorate l’impasto qualche minuto in modo e lasciatelo riposare per 30 minuti.
Non preoccupatevi se l’impasto è duro, deve essere così. Se non lo fosse, sarebbe consigliabile aggiungere altra farina altrimenti la pasta non verrà bene.

Una volta che l’impasto sarà pronto iniziata a spianarlo con un matterello oppure servendovi della nonna papera. Fate delle strisce sottili e arrotolatela su se stessa come a creare un rotolo.
Per evitare che si attacchi, man mano che la arrotolate cospargete la superficie con della farina.
A questo punto potete tagliare a rotelle la vostra pasta così da srotolarla e avere la tipica forma della fettuccina. Ovviamente potete sbizzarrirvi con le forme e fare il tipo di paste che più preferite.

Come condimento per accompagnarla potete utilizzare prodotti autunnali come funghi e salsiccia o magari la zucca. Meglio evitare il ragù.

Farina di castagne: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Leggi anche:Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Farina di castagne: proprietà, benefici e usi in cucina
4.3 (85.71%) 28 votes

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *