Miele di Castagno: proprietà, benefici e usi in cucina

Il miele di castagno si ricava dai fiori del castagno e viene prodotto dalle api operaie che si posano su su di essi. Tutti i benefici e gli usi in cucina.
miele di castagno proprietà, benefici e utilizzi

Il miele è un alimento prezioso e versatile che quasi tutti possediamo in casa. Lo utilizziamo spesso per addolcire bevande calde. Come ingrediente di torte, per calmare la tosse e realizzare dei formidabili infusi balsamici che agiscono come placebo per tosse, raffreddore, mal di gola e non solo.
Esistono varie tipologie diverse di miele: di acacia, di eucalipto, di millefiori, di tiglio ecc. Ne esistono tanti quanti sono le varie combinazioni di pollini.
La tipologia di cui vogliamo parlarvi oggi è il miele di castagno, il quale può essere tranquillamente usato sulla carne e abbinato ai formaggi oltre che ad essere impiegato per la realizzazione di gustosi dolci. Ha una tipica colorazione ambrata, abbastanza scuro e possiede un sapore amaro ma mai in modo esagerato. Data l’assenza di cristallizzazione è capace di mantenersi integro nella sua consistenza liquida, anche con il passare del tempo.
Oltre ad avere un sapore particolare è davvero una risorsa ricca di proprietà benefiche, dunque un toccasana per la salute.

Miele di castagno: come si fa

Il miele di castagno si ricava dai fiori del castagno selvatico  ed è una delle principali produzioni nazionali, questo fa sì che sia morivo d’orgoglio Italiano. In Valle d’Aosta la sua produzione raggiunge livelli di eccellenza. vediamo di seguito come si produce.
La raccolta avviene da Giugno a Ottobre. Viene prodotto dalle api le quali raccolgono il liquido zuccherino posizionato sul fiore e lo trasportano fino all’ alveare, là dove le api operaie lo depongono nelle celle per farlo riposare e permettere all’ aria presente di evaporare.
Per avere un prodotto finito occorrono circa 35 giorni al termine dei quali il miele di castagno sarà pronto per essere raccolto e consumato.

Il miele di castagno ha la caratteristica di rimanere molto liquido in quanto ha una componente di fruttosio molto elevata. Quindi la sua cristallizzazione nel tempo è pressoché assente.
Tipicamente si presenta di un colore marrone aranciato, ambrato scuro. Il suo profumo è molto forte e intenso, carico di sentori legnosi, pungente e acre ma fortemente aromatico. Il sapore rispecchia in pieno il suo odore, infatti si presenta deciso tendenzialmente amaro a causa del suo basso contenuto zuccherino.
Ad ogni modo le variazioni tra il sapore ed il colore viaggiano di pari passo con la tipologia di castagno da cui proviene il miele: solitamente più il colore sarà scuro più il sapore sarà corposo e intenso.
Alcune volte il miele di castagno si presenta spesso misto a quello di tiglio assumendo così una nota mentolata quasi medicinale.

Le proprietà nutrizionali del miele di castagno

I valori nutrizionali non sono certo da sottovalutare: pensate che in soli 100 gr di prodotto abbiamo oltre 320 kcal di cui 80,0 g di carboidrati (di cui zuccheri 80,0) e 0,6 g di proteine.

Questo è un alimento che, se mangiato con moderazione, può avere effetti benefici sul nostro organismo grazie alle sue proprietà.

  • E’ abbondantemente caratterizzato da Vitamine B e C;
  • Ricco di sali minerali tra cui: ferro, magnesio, manganese, potassio e sodio;
  • Contiene abbondanti quantità di acido fenolico il che lo rendono un potente antiossidante naturale.

Miele di castagno: benefici

Questa tipologia di miele, un po’ come tutti gli altri, presenta innumerevoli proprietà benefiche. di seguito elenchiamo quali sono.

  • E’ altamente digeribile e con un’elevata azione antibatterica e antinfiammatoria, dunque lo rendono adatto per il trattamento di faringiti, congestioni nasali o infezioni respiratorie, mal di gola e tosse (sia secca che grassa).
  • E’ stato dimostrato che possiede  un ruolo antimicrobico capace di agire in modo da contrastare batteri come lo Escherichia coli, Staffilococco, e Helicobacter oltre a contrastare i problemi legati alla Candida albicans.
  • Il miele di castagno è dotato di un potere antiossidante, dunque è capace di contrastare i danni provocati dai radicali liberi. Ciò è reso possibile grazie alla alla cospicua presenza di acido fenolico.
  • Aiuta a mantenere la vista.
  • Allontana l’insorgenza di malattie croniche come artrite e l’insorgenza di cancro.
  • Aiuta a mantenere sano il nostro intestino favorendo il corretto funzionamento delle attività metaboliche così da garantire la salute dell’apparato gastro intestinale.
  • E’ un efficace disinfettante dell’apparato urinario
  • E’ consigliato durante il periodo mestruale in quanto ha poteri antispasmodici, dunque calma dolori e crampi.
  • Favorisce la circolazione sanguigna migliorando il sistema circolatorio e prendendosi cura del cuore.
  • Ha un potere lenitivo e idratante molto forte il che lo rendono ideale nella preparazione di creme fai date o maschere rigeneranti ed emollienti.

Miele di castagno: usi in cucina

Il gusto tendenzialmente amarognolo e la sua poca dolcezza lo rendono poco adatto alla preparazione di dolci, ma anche assolutamente ideale per accompagnare pietanze salate come formaggi più o meno stagionati o carni di diverso tipo.
Vediamo qualche esempio simpatico su come impiegare questo alimento versatile e gustoso:

  • Crostini di formaggio spalmabile e miele di castagno.
  • Mousse salata di ricotta con noci e qualche goccia di miele di castagno.
  • Arrosto di maiale con miele di castagno.
  • Pollo in padella al miele. Dopo aver dorato 3/4 cosce di pollo, aggiungiamo una salsa composta da 40 gr di miele di castagno, un cucchiaio di aceto balsamico e 2 cucchiai di limone. Versiamola nella padella aggiungendo un mezzo bicchiere di acqua e lasciamo cuocere fino al riassorbimento.
  • Yogurt con aggiunta di miele di castagno.
  • Anche l’insalata si presta ad essere condita con questo miele, può sostituire l’aceto balsamico.
  • Muffin e plumcake. Vi basterà inserire circa 150 gr di miele di castagno per 250 gr di farina e procedere con i restanti ingredienti riportati nella vostra ricetta.

Miele di castagno: dove si trova

E’ possibile acquistare il miele di castagno su internet grazie ai tanti siti che si occupano di vendite on-line. Potete facilmente reperire prodotti sani e biologici capaci di soddisfare le vostre esigenze.
E’ possibile rivolgersi anche a negozi specializzati e/o magari ai supermercati, in quest’ultimo caso fate attenzione ai prodotti dozzinali e scadenti da un punto di vista nutrizionale.

Miele di castagno: controindicazioni

Sono davvero pochissime le controindicazioni di questo miele ricco di benefici. Eccole elencate di seguito:

  • Ne è vietata l’assunzione in presenza di allergie o intolleranze;
  • Il miele di castagno è un prodotto molto calorico e per questo non è propriamente indicato per coloro che sono in sovrappeso o hanno problemi di diabete mellito di tipo 2 in quanto ha un indice glicemico poco inferiore al classico zucchero da tavola, a causa dell’ alto apporto di calorie.

In tutti gli altri casi, non presenta alcuna controindicazione e può tranquillamente essere consumato tutti i giorni.

Miele di castagno: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Leggi anche:Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Miele di Castagno: proprietà, benefici e usi in cucina
3.5 (70%) 20 votes

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *