Tacchino arrosto contaminato: il Ministero della Salute lo ritira

tacchino arrosto ritirato ministero della salute casa modena listeria

Il Ministero della Salute ordina il ritiro dai supermercati di un lotto di tacchino arrosto contaminato da Listeria monocytogenes.

Listeria monocytogenes è un batterio presente nel suolo, sull’acqua e nella vegetazione. Esso può contaminare diversi alimenti, tra cui latte, verdura, formaggi molli, carni poco cotte, ed è responsabile della Listeriosi.

Come riportato da Wikipedia:

<<La Listeria provoca principalmente infezioni del sistema nervoso centrale (meningite, meningoencefalite, ascesso cerebrale, cerebrite) e batteriemia nei soggetti immunocompromessi,[1] in donne in gravidanza e in soggetti come neonati e anziani; provoca gastroenterite in persone sane che sono state gravemente infettate.

Fra i sintomi e i segni clinici (a seconda della tipologia), ritroviamo: febbre alta, endocarditeosteomielitecolecistiteperitonitemeningiteparalisi dei nervi cranici, perdita della funzionalità motoria.

La malattia colpisce soprattutto gli adulti più anziani, le persone con sistemi immunitari indeboliti, le donne in gravidanza e neonati. Raramente, le persone senza questi fattori di rischio possono anche essere influenzati. Una persona con listeriosi ha solitamente febbre e dolori muscolari, spesso preceduti da diarrea o altri sintomi gastrointestinali. Quasi tutti coloro che hanno diagnosi di listeriosi hanno un’infezione invasiva (il che significa che i batteri si diffondono dai loro intestini al loro flusso sanguigno o in altri siti del corpo). La malattia può verificarsi fino a due mesi dopo aver mangiato il cibo contaminato.>>

Dalle analisi di un lotto di tacchino arrosto “Liberamente” di Casa Modena, commercializzato da Grandi Salumifici Italiani S.p.A, è stata rilevata la presenza del batterio patogeno Listeria monocytogenes . Pertanto il Ministero della Salute ne ha ordinato il ritiro immediato.

tacchino-arrosto-ritirato-3


Come si può leggere dal comunicato del Ministero della Salute, il lotto sotto accusa è il numero 141117 con scadenza il 14/11/2017, confezionato nello stabilimento Forno D’Oro in provincia di Vicenza in via Vallelunga, 60 – 36030 S. Tombio (VI) , marchio IT 823 L/P CE. Si tratta di confezioni da 3,5 kg destinate al catering  o al banco  salumeria dei supermercati. Ecco di seguito una foto del prodotto del lotto interessato tratta da Il Fatto Alimentare

 

casa modena

Avendo appreso ciò, nel caso vogliate acquistare del tacchino arrosto affettato, chiedete al salumiere marchio e lotto del prodotto, per evitare di portare in tavola il batterio Listeria monocytogenes.

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *