Congelare gli alimenti: tutti gli errori che facciamo e che dovremmo evitare

Congelare gli alimenti non è una cosa semplice tanto meno scontata per tutti. Ecco i vari errori che commettiamo ma che sono assolutamente da evitare per conservare al meglio i nostri cibi.
congelare i cibi

Molto spesso, nelle nostre case, accade che congeliamo alimenti di diverso genere. La maggior parte delle volte lo facciamo per non sprecare e farli durare più tempo possibile. Purtroppo però, molte volte sbagliamo e spesso, anche senza saperlo, non facciamo altro che rovinarli facendoli perdere la loro normale genuinità.

Ciò che è fondamentale sapere è che, come per ogni cosa, esistono delle eccezioni: non tutto il cibo che conosciamo si può congelare. E ora vi spiegheremo anche il motivo di questo.

Quali sono i cibi che non si possono congelare

Sostanzialmente i cibi che è meglio evitare di congelare sono proprio quelli particolarmente ricchi di grassi o di acqua.
Un pratico esempio tra questi è proprio la frutta o la verdura, soprattutto se cruda. Se ci avanza del melone, dell’anguria, pesche, mele o altri frutti sarebbe meglio prediligere un contenitore in plastica per poi riporlo in frigorifero ma evitate il freezer.

Stesso ragionamento è per la frutta a foglia verde, cruda. E dunque: la lattuga, cavoli, broccoli o anche i pomodori.
Stessa regola anche per il latte e la panna, ma anche le uova sode. E’ preferibile evitarne il congelamento perché  potrebbero alterarsi e risultare granulosi e diversi nel gusto.

Anche i salumi non devono essere congelati, soprattutto se si tratta di insaccati. Purtroppo questa tipologia di alimenti perde abbondantemente parte del sapore e delle proprietà. Se proprio volete cercare di conservare tali alimenti potete sempre optare per il sottovuoto: pratico, comodo e garantito; una volta inserito il prodotto in un sacchetto sottovuoto, basterà conservarlo in frigorifero.

Spesso abbiamo l’abitudine di congelare gli alimenti, tuttavia liberiamoci della convinzione che questi possano stazionarvi all’interno per un intero anno. Anche se per ogni tipologia varia il tempo massimo, su per giù non bisognerebbe mai superare i 3 mesi di tempo.
Inoltre per garantire un corretto “ricambio alimentare” sarebbe preferibile porre sul fondo le nuove scorte alimentare e passare sopra quelle più vecchie cosicché queste ultime possano essere consumate prima.

Se poi vogliamo evitare di “ingolfare” il congelatore, cerchiamo di non inserire troppi alimenti al suo interno, prediligiamo solo le cose necessarie così che non corriamo il rischio di dimenticare cosa c’è all’interno.

Congelare gli alimenti, cosa dobbiamo evitare

Spesso riponiamo nel congelatore tutti gli alimenti che ci passano per le mani e non sempre è una buona cosa.
Ad ogni modo occorre sempre prestare la giusta attenzione sia alla tipologia dei cibi che alla modalità con la quale li riponiamo in freezer. Queste sono cose che dovrebbero mai essere scontante.

Ecco gli errori da evitare assolutamente.

Non congelare gli alimenti caldo o tiepidi. Qualora facessimo in questo modo, rischieremmo di compromettere la corretta conservazione spingendo a deteriorare anche tutti gli altri alimenti all’interno del freezer. Il contrasto caldo/freddo è assolutamente deleterio.
Avete presente quando su un cibo si forma quella gradevole patina di ghiaccio? Bene, essa tende a formarsi proprio quando c’è condensa. Stessa cosa anche sulle pareti del congelatore. Se queste si forma vuol dire che all’interno vi è entrato qualche cibo troppo caldo che ha avviato tale processo.

Mai caricare troppo in congelatore. Se lo sovraccarichiamo corriamo il rischi di non far circolare aria tra i vari sacchetti. Inoltre un freezer troppo pieno equivale a un prodotto mal congelato e mal conservato.
Se ogni alimento venisse accatastato senza ritegno uno sull’altro, rischieremmo di ritrovare un blocco di alimenti, tutti compattati tra di loro e difficili da separare.

Sarebbe ideale inserirvi sono i cibi che effettivamente necessitano di tale conservazione e, soprattutto fare un ricambio: ossia spostare verso l’alto i cibi più vecchi così che questi vengano consumati prima di quelli appena inseriti.

Non riempire eccessivamente i singoli sacchetti di plastica. Se questi sono particolarmente pieni potremmo rischiare che si rompano andando a compromettere il sapore del cibo e la conservazione stessa.
Cerchiamo di lasciare sempre un po’ di spazio al loro interno soprattutto perché, tutti i cibi una volta congelati, tendono a gonfiare aumentandone il volume.

Chiudete bene le buste o i contenitori. In questo modo potrete garantire un prodotto dalle proprietà integre e non si formerà ghiaccio all’interno della confezione. Inoltre potremmo garantire il giusto sapore all’alimento. Se il sacchetto non venisse chiuso per bene, il cibo potrebbe assumere cattivi odori provenienti dal congelatore stesso.

Se facciamo attenzione a questi particolari e rispettiamo le giuste regole di conservazione possiamo congelare, e al contempo mangiare, cibi sempre gustosi e genuini. Se non possiamo rispettare queste regole basilari meglio evitare!

Congelare gli alimenti: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *