Tutto sulle Albicocche: proprietà,valori nutrizionali, perché fanno bene e come usarle

Tutto quello che c’è da sapere su questo frutto derivato dall’ albero di albicocco, per l’appunto le albicocche. Scopri le loro proprietà, calorie e perchè fanno bene all’ organismo. In questo articolo vi riveleremo inoltre come disidratarle e gustose ricette per fare la marmellata di albicocche e le albicocche sciroppate, tutti prodotti che potrete utilizzare nella preparazione della vostra crostata o del vostro dolce.
Tutto quello che c'è da sapere su questo frutto derivato dall' albero di albicocco, per l'appunto le albicocche. Scopri le loro proprietà, calorie e perchè fanno bene all' organismo. In questo articolo vi riveleremo inoltre come disidratarle e gustose ricette per fare la marmellata di albicocche e le albicocche sciroppate, tutti prodotti che potrete utilizzare nella preparazione della vostra crostata o del vostro dolce.

L’ albicocca è il frutto dell’albicocco e proviene dalla famiglia delle Rosacee nonché e al genere prunus a cui appartengono anche la prugna. le pesche, le ciliegia e la mandorla.

Le albicocche sono un frutto davvero molto gradito e ricercato soprattutto nel periodo che va da Maggio a Luglio. Il frutto ha un forma tondeggiante e una colorazione tipica arancione, la sua peculiarità è la buccia vellutata, all’interno troviamo un piccolo nocciolo legnoso.
Le albicocche sono molto gustose e si prestano davvero tanto nella realizzazione di confetture e dolci; sono altrettanto buone mangiate fresche nella loro semplicità.
Questo frutto gustoso vanta ben 5 mila anni di storia: la sua pianta trova origini nella Cina nord-orientale per poi diffondersi via via in Asia e America.
In Italia venne introdotta dai Romani nel 60 a.C.

ALBICOCCHE: PROPRIETA’ E VALORI NUTRIZIONALI

Il frutto dell’albicocco è ricco di molte Vitamine, fibre e sali minerali i quali sono molto importanti per il nostro organismo.
In 100 gr di prodotto troviamo solamente 45 calorie per cui è adatto come spuntino pomeridiano soprattutto se non vogliamo appesantirci. Vediamo del dettaglio le sue proprietà nutrizionali:

  • Ricca di Vitamina A, B, C e PP (Vi basti pensare che 200 gr di albicocche è in grado di fornire il fabbisogno giornaliero di vitamina A).
  • Molto ricche di Sali Minerali tra i quali: calcio, ferro, potassio, magnesio e fosforo. (Tali caratteristiche lo rendono un frutto adatto in caso di anemia o spossatezza).
  • Sorbitolo: un particolare zucchero che conferisce alle albicocche un potere lassativo e depurativo.
  • Carboidrati pari a  6,5 gr (per 100 gr)
  • Proteine 1,4 gr (per 100 gr)
  • Lipidi 0,4 g (per 100 gr)
  • Colesterolo pari a zero

Le albicocche fanno ingrassare?

Teniamo a precisare che grazie alle loro caratteristiche nutrizionali le Albicocche sono un frutto prezioso da introdurre in un regime alimentare ipocalorico perchè non fanno ingrassare. Ovviamente ci riferiamo al frutto semplice e non al frutto sciroppato o alla confettura per la quale è un altro discorso!

ALBICOCCHE: BENEFICI

Come già vi abbiamo precisato sopra le albicocche contengono tante vitamine, sali minerali e fibre utili a combattere la stitichezza ma non è finita qui: Vediamo insieme perché:

  • Sono un’ ottima fonte di Antiossidanti tra cui i Polifenoli e flavonoidi.
    Proprio questi antiossidanti sono utili al nostro organismo per proteggere gli organi e i tessuti dall’ azione dei radicali liberi; inoltre ci aiutano a combattere l’ invecchiamento cellulare e a mantenere in salute l’apparato circolatorio.
  • Contengono Carotenoidi: sostanze indispensabili per la prevenzione del cancro e molto utili a mantenere sana la retina oculare e a rallentare la perdita della vista soprattutto con il passare del tempo e con l’insorgenza dell’età avanzata. Quindi le albicocche sono amiche della vista!
  • Sono ricche di acqua e fibre e per questo sono indicate in caso di stitichezza, favoriscono la salute dell’intestino e ne migliorano il corretto funzionamento.
  •  Secondo uno studio dell’Università di Padova, questo frutto sarebbe in grado di rinforzare il sistema immunitario e di prevenire il cancro.
    Tutt’ora vi è un dibattito aperto sulle proprietà dei semi di Albicocca da cui si ricaverebbe una sostanza: il Laetrile, che rilascia cianuro se legata ad un enzima attivo nelle cellule cancerose. Tale tecnica è comunque in uso in alcuni paesi.
  • Aiutano a mantenere inalterati i livelli di zuccheri nel sangue e contribuiscono a regolare il colesterolo cattivo (LDL)
  • Favoriscono la fertilità sessuale. Per questo motivo, molto tempo fa, le donne cinesi assumevano regolarmente albicocche per aumentare la produzione di ormoni, successivamente la loro teoria ha trovato fondamento.
  • La presenza di molti sali minerali al suo interno, favorisce la corretta ripresa dopo un periodo di convalescenza e il recupero dopo un’intensa attività fisica; inoltre favoriscono il corretto assorbimento di Ferro e dunque sono indicate in soggetti anemici.

COME CONSERVARE LE ALBICOCCHE

Se avete paura di non poter gustare le albicocche anche nei mesi invernali, possiamo suggerirvi una valida alternativa. Ovviamente queste non si trovano fresche nel banco frigo a Dicembre o gennaio e così via… Ma se volessimo gustarle anche nei mesi invernali una valida alternativa è quella di essiccare le albicocche.
Vediamo il procedimento:

  • Prima di tutto dovrete lavare accuratamente la frutta e togliere il nocciolo interno. Se non volete la buccia, vi consigliamo anche di sbucciarle.
  • Posizionatele su una superficie abbastanza larga e copritele con un telo di lino o di cotone. L’importante è che sia un tessuto fresco e leggero!
  • Lasciatele in un luogo all’esterno possibilmente sotto l’azione dei raggi solari così che possano essiccarsi nel giusto modo.
  • Alla sera riponetele in un luogo asciutto per poi riportarle fuori l’indomani
  • Ripetete questo procedimento per almeno 6/8 giorni e controllate i grado di essiccazione.
  • Una volta che le albicocche sono pronte, potete metterle in vasi di vetro sterilizzati e conservarle in frigorifero oppure potete scegliere di metterle sottovuoto.

COME UTILIZZARE LE ALBICOCCHE

Come sopra citato questo frutto sia se fresco o secco può essere utilizzato per fare marmellate o sciroppato, come aggiunta ad esempio a crostate, dolci e torte. Di seguito mostriamo due ricette per fare la confettura di albicocche e le albicocche sciroppate.

Marmellata di albicocche: ricetta

Ingredienti

  • 1kg di albicocche (mature);
  • tazze di zucchero;
  • 1 cucchiaio di succo di limone.

Preparazione

  •  Sbucciare e affettare le albicocche, metterle in una pentola di medie dimensioni e schiacciarle con uno schiacciapatate.
  • Aggiungere lo zucchero e il succo di limone.
  • Posizionare la pentola a fuoco medio-basso, posizionare il termometro per dolci nella pentola e continuare a cuocere fino a quando la temperatura raggiunge i 104 ° C (la cottura dovrebbe durare circa 20-25 minuti).
    Rimuovere il tutto dal fuoco e togliere la schiuma che appare sulla parte superiore.
    Versare la marmellata appena ottenuta in vasetti puliti e sterilizzati lasciando 1 centimetro di spazio sulla parte superiore, quindi chiudere con un tappo.
    Lasciare riposare la marmellata 12-24 ore prima dei metterla in frigo.
    Una volta aperti i vasi possono essere conservati massimo 3-4 giorni dato che è senza conservanti aggiunti.

Albicocche sciroppate: ricetta

Ingredienti

  • 2 kg di albicocche denocciolate;
  • 1 litro di acqua fredda;
  • 250 g di zucchero semolato.

Preparazione

  1. Preparate lo sciroppo, portando a ebollizione l’acqua con lo zucchero: mescolate attentamente finché tutto lo zucchero sarà sciolto. Lasciate raffreddare lo sciroppo.
  2. Disponete le albicocche nei vasetti avendo cura di evitare che rimanga meno spazio vuoto possibile.
  3. Una volta terminata questa operazione, coprite le albicocche con lo sciroppo e schiacciate il contenuto del vaso con l’aiuto di un cucchiaio per far uscire le bolle d’aria.
  4. Chiudete i vasetti.
  5. Disponete i vasetti in una pentola capiente, copriteli di acqua quindi portate a ebollizione.
  6. Dall’ebollizione lasciate passere 20 minuti, quindi lasciate raffreddare e riponeteli in luogo fresco e asciutto fino al momento del consumo.

Albicocche: prodotti
I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Leggi anche:Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Tutto sulle Albicocche: proprietà,valori nutrizionali, perché fanno bene e come usarle
4.4 (87%) 20 votes


Condividi su
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *