L’uso delle mascherine crea irritazioni sul viso. Come agire

L’uso prolungato e ripetitivo delle mascherine crea irritazioni al viso, spesso anche serie e dolorose. Ecco perché accade e come fare per aggirare il problema.
mascherina irritazione sul viso

L’utilizzo delle mascherine di protezione è fondamentale per affrontare al meglio questa fase che ci vede impegnati a contrastare la diffusione del Covid-19.
Sono mesi che oramai siamo ligi alle regole e ad oggi, nonostante il lockdown sia finito, non termina il nostro ruolo di cittadini attenti e coscienziosi.

Il stanziamento sociale e le mascherine di protezione saranno per noi, ancora per molto tempo, un dovere assoluto tanto che oramai certi atteggiamenti e altrettante abitudini sono entrate a far parte della nostra quotidianità, alcune di queste però possono anche portare a delle conseguenze più o meno serie per la nostra salute e per questo è bene sapere come comportarci per evitare conseguenze.

Da uno studio condotto da alcuni dermatologi americani si è visto infatti che l’utilizzo della mascherina di protezione a lungo andare può creare delle irritazioni sul viso più o meno gravi che non devono essere trascurate. Questa è una spiacevole conseguenza dell’uso di dispositivi di protezione, soprattutto per quanto riguarda le mascherine che hanno la caratteristica di aderire perfettamente al viso.

Può succedere anche con quelle chirurgiche che più comunemente sono in dotazione al cittadino. Dunque appare un dato certo che le mascherine creano irritazioni al viso  e altri disagi soprattutto nella zona intorno alla bocca e dietro alle orecchie. Vediamo perché e come si può risolvere lo spiacevole inconveniente (talvolta anche doloroso).

Perché le mascherine creano irritazioni al viso

Uno studio effettuato da dermatologi Americani dell’University of Huddersfield’s Institute of Skin Integrity and Infection Prevention ha individuato un incremento significativo delle irritazioni della pelle del viso e di eruzioni cutanee; conseguenze legate all’utilizzo ripetuto e prolungato nel tempo delle mascherine protettive, nonostante siano fatte con materiale anallergico.

Le condizioni della pelle e il microclima umido che vengono a formarsi all’interno della mascherina possono andare ad aggravare una situazione dell’epidermide già abbastanza complessa di suo. In questi casi possono venirsi a formare: ulcere facciali da pressione, infiammazioni di alcune zone, screpolature e abrasioni.

Per chi è costretto a indossare un Dispositivo di Protezione individuale per lungo tempo e per parecchi giorni consecutivi, quindi, deve cercare di limitare al massimo ogni forma di irritazione e al contempo anche le possibile lesioni.
Ad esempio: la zona dietro alle orecchie, in questo periodo, è maggiormente sollecitata e subisce costante sfregamento con la conseguenza ovvia di incappare in spiacevoli irritazioni; ciò accada soprattutto per coloro che indossano anche occhiali da vista. Per ovviare al problema sarebbe consigliabile un morbido cerotto in cotone sull’ asta degli occhiali o, ancora meglio, dietro al padiglione auricolare.

E per quanto riguarda la porzione della bocca?
Utilizzando a lungo tempo la mascherina di protezione favorisce la formazione di un microclima caratterizzato da un’eccessiva idratazione dal sudore. Tale aspetto favorisce la formazione di irritazioni; in caso di pelle eccessivamente secca può portare a una maggiore infiammazione e dunque alla formazioni di crepe, fessure, screpolature e abrasioni.

Inoltre, con l’aumento del caldo, le maschere possono formare una vera e propria cappa di calore all’interno del tessuto, questo causa un maggior incremento dell’ umidità presente con conseguente aumentando della fragilità della pelle che purtroppo è molto stressata da tali condizioni.

Come curare e prevenire irritazioni causate dalla mascherina

Una soluzione efficace per proteggere la pelle da eventuali abrasioni, lesioni ed irritazioni è quella di mantenerla molto pulita, possibilmente asciutta ma soprattutto ben idratata.
Si consiglia l’utilizzo di una crema barriera o una crema altamente idratante che va applicata con insistenza soprattutto sulle zone del viso maggiormente sollecitata; privilegiate prodotti idratanti poco aggressivi preferendo quelli adatti alle pelli sensibili, come ad esempio a base di estratti di Calendula, Aloe Vera o Camomilla. Diffidate dalle creme troppo profumate, contenenti siliconi e parabeni.

Un’ottima abitudine sarebbe anche quella di mantenere la pelle in più pulita possibile: là dove possibile evitate trucchi come ciprie o fondotinta che impediscono alla pelle di respirare ancor più se si utilizza anche la mascherina di protezione.
Lavate spesso la zona coperta con un buon detergente e, se possedete la barba (nel caso degli uomini), cercate di lavarla spesso con un sapone delicato.

Ovviamente ci teniamo a ricordare che è assolutamente necessario indossare la mascherina di protezione, soprattutto perché con il suo utilizzo si limita drasticamente la propagazione delle particelle di saliva (dunque anche del virus in caso di positività). Coloro che indossano maschere di stoffa in pubblico possono anche prevenire le proprie irritazioni idratando circa mezz’ora prima di indossare le maschere.

Mascherine: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *