Come risolvere i problemi alla tiroide con l’olio di cocco

Fai esercizio fisico ma non riesci a perdere peso?Sei sempre stanco e senza energie?Forse hai problemi alla tiroide e puoi risolverli con l’ olio di cocco.
Risolvere i problemi alla tiroide con l'olio di cocco

Senza una tiroide ben funzionante, è quasi impossibile sentirsi bene. Per fortuna, i problemi della tiroide possono essere facilmente risolti in molti casi. Vorremmo presentarvi una soluzione di questo tipo oggi. Ma prima, diamo un’occhiata a come potresti essere in grado di rilevare un problema con la tua tiroide.

Problemi alla tiroide: i sintomi più frequenti

Estrema stanchezza

Sei costantemente stanco anche dopo otto-dieci ore di sonno? Quindi la colpa potrebbe essere sui livelli bassi della tiroide. Poiché la fatica può anche avere molte altre cause, ti consigliamo di consultare il tuo medico di famiglia.

Nebbia del cervello

Se ti senti stordito tutto il giorno e dimentichi costantemente le cose, i tuoi livelli di tiroide potrebbero essere troppo alti. L’aumento dei livelli della tiroide è associato a compromissione della concentrazione e della memoria.

Loading...

Problemi digestivi

Se hai costipazione regolare, i tuoi livelli di tiroide potrebbero essere troppo bassi. Una tiroide iperattiva spesso porta a diarrea oa movimenti intestinali aumentati.

Sbalzi d’umore

Oscillazioni d’umore, disturbi d’ansia e depressione spesso indicano un problema di tiroide. Ad esempio, se sei spesso nervoso, potresti essere affetto da una tiroide iperattiva.

Il problema è …

… che i risultati di un test della tiroide sono spesso sbagliati. Molti ottengono un risultato negativo poiché le fluttuazioni non sono sufficientemente elevate per essere rilevate.

Altri sintomi frequenti

Qui ci sono alcuni altri segni che possono indicare un problema alla tiroide. Se hai più di tre sintomi, dovresti consultare il medico.

  • Infezioni virali frequenti
  • la caduta dei capelli
  • Lividi frequenti
  • PMS
  • Suonando nelle orecchie
  • Sensibilità al freddo o al caldo
  • Mani e piedi freddi
  • insonnia
  • irritabilità
  • pizzicore
  • Dolore generale
  • Unghie fragili
  • Formicolio alle mani e ai piedi
  • difficoltà di concentrazione
  • costipazione
  • vertigini
  • Frequenti mal di testa o emicranie
  • Voce di husky
  • Ritenzione idrica o gonfiore

Perché i farmaci per la tiroide spesso non funzionano

Al momento attuale, spesso vengono trattati solo i sintomi. Questa soluzione è come una patch che copre la ferita ma lascia la radice del problema non trattato.

I problemi alla tiroide sono dovuti a infiammazione nel corpo. I farmaci tiroidei non hanno alcun effetto sull’infiammazione, quindi agiscono solo come un cerotto di cui sopra.

Olio di cocco: il cibo per la ghiandola tiroidea

L’olio di cocco contiene 90 percento di acidi grassi saturi. La tua tiroide richiede questi acidi grassi a catena media. Gli acidi grassi sono abbastanza piccoli da essere assorbiti dai mitocondri nelle cellule e forniscono energia al corpo.

Loading...

L’acido laurico contenuto viene convertito in monolaurina nel corpo e ha forti proprietà antivirali e antibatteriche.

Purtroppo, la nostra dieta oggi contiene molti acidi grassi insalubri che possono disturbare la funzione tiroidea. Prova a sostituire questi con l’olio di cocco e grassi vegetali nella tua dieta. A volte, i livelli di tiroide possono migliorare quasi da soli.

Uso l’olio di cocco per quasi tutto e non ho quasi nessun altro olio nella mia cucina. Puoi usarlo per cottura, frittura, cura del corpo, ecc. E fare un grande favore alla tua salute.

olio di cocco per problemi alla tiroide

Olio di cocco vergine biologico – viene spremuta delicatamente la polpa di cocco puro, bianco freddo. Non c’è raffinazione, cioè, nessun imbianchimento o deodorazione.

Ecco alcuni consigli per una tiroide sana

  • Utilizzare il sale marino al posto del sale da cucina
  • Pratica in tecniche di rilassamento come la meditazione
  • Evitare sostanze chimiche come il triclosan, che si trovano in alcuni deodoranti, lozioni e taglieri
  • Mangia molti cibi probiotici
  • Seguire una dieta a bassa infiammazione
  • Fare sport

Fonte: foodwachhund.com

Condividi su

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *