Stevia: la pianta che aiuta a smettere di fumare

stevia la pianta che aiuta a smettere di fumare

Uno studio condotto in Germania ha dimostrato che la stevia può aiutare le persone a smettere di fumare e ad evitare l’alcool.

Non è esagerato dire che se smetti di fumare il tuo corpo avrà subito dei benefici quasi istantanei. Dopo aver smesso infatti, quasi immediatamente la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca si abbassano e la tosse da fumo si riduce. Ma dopo aver smesso, non è tutto rose e fiori.

Come con qualsiasi dipendenza, smettere di fumare ha i suoi svantaggi, altrettanto immediati quanto i benefici. Uno dei problemi fondamentali di chi decide di smettere di fumare è il soffrire dei sintomi legati all’astinenza da nicotina, la principale responsabile di questa tossicodipendenza.

Alcuni di questi sintomi includono:

Loading...
  • Voglia intensa di fumare
  • Depressione
  • Ansia
  • Fame
  • Fatica
  • Irritabilità
  • Insonnia
  • Bocca asciutta
  • Mal di testa

A seconda di quante sigarette sono state fumate e per quanto tempo, alcune persone saranno più suscettibili a questi sintomi rispetto ad altre. Questi sintomi possono essere approssimativi, ma la ricerca ci ha portato a soluzioni naturali. In particolare, la ricerca che collega il fumo con i livelli di zucchero nel sangue ha gettato molta luce sul perché le persone provano questi sintomi.

Connessione tra nicotina e zucchero nel sangue

Una ricerca della University of Southern California ha scoperto che la connessione tra il fumo e i livelli di zucchero nel sangue va molto più in là di quanto si pensasse in precedenza. Lo studio ha scoperto che un fattore chiave per l’esperienza dei fumatori “incalliti” sono le molecole di zucchero che consentono alle molecole di nicotina di trasmettere il desiderio di fumare alle cellule nervose. Questo studio fondamentale contribuisce notevolmente a un dibattito in corso che da tempo cerca di spiegare come i segnali entrano nelle cellule nervose. Rafforza ulteriormente la connessione tra zucchero nel sangue e desiderio di nicotina.

Non a caso uno studio condotto in Germania ha identificato un’erba capace di uccidere il desiderio di nicotina: la stevia.
Proprio per rafforzare il legame tra zucchero nel sangue e nicotina, la stevia  è uno dei principali dolcificanti naturali, molto spesso viene usata in alternativa allo zucchero o al miele. E’ spesso usata per addolcire bevande e tè. È molto più dolce dello zucchero, è priva di calorie e carboidrati, ed è una buona alternativa per i diabetici in quanto non influisce sul livello di zucchero nel sangue. Rispetto all’aspartame, la stevia è naturalmente cresciuta e manca degli effetti collaterali negativi.

Leggi anche: Sostituire lo zucchero in cucina: ecco i dolcificanti naturali

La stevia è reperibile in commercio in forma liquida o in polvere. Quando acquistate la stevia accertatevi che si tratti di stevia naturale al 100% e che non sia diluita con altre sostanze.

Come utilizzare la stevia per smettere di fumare

Innanzitutto consigliamo la stevia liquida, in quanto viene solitamente commercializzata in una bottiglia con un contagocce, il che rende più comodo prenderla in qualsiasi momento e portarla tranquillamente in giro. Quando hai voglia di fumare, basta applicare un paio di gocce direttamente sulla lingua e il desiderio dovrebbe svanire in pochi secondi.
Cosa aspetti? Prova, potrebbe essere una svolta per la tua vita, potresti davvero smettere di inalare nei tuoi polmoni tutti i prodotti chimici contenuti nelle sigarette!

Leggi anche: Tutti i prodotti chimici nocivi contenuti nelle sigarette

Condividi su

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *