Soffri di vene varicose? I cibi che dovresti evitare

Ciò che mangiamo gioca un ruolo vitale nel modo in cui il sangue circola nel corpo. Mantenere una dieta sana è particolarmente importante per chi soffre di vene varicose, perché una dieta nutriente promuove un forte sistema venoso. Per questo è importantissimo sapere quali cibi bisogna evitare se si soffre di varici.
vene varicose cibi da evitare

Le vene varicose si verificano quando le vene perdono la loro elasticità e diventano allungate o gonfie. Di conseguenza, le valvole all’interno delle vene possono perdere e causare il ristagno del sangue.

Queste vene varicose gonfie o allungate di solito appaiono nella parte inferiore delle gambe. Questo perché passiamo più di metà della nostra vita seduti o in piedi, e il sangue nelle gambe deve combattere contro la gravità per tornare al cuore. Tuttavia si trovano anche in altri punti del corpo.

E ‘importante fare le giuste scelte alimentari quando si tratta della vostra circolazione e la salute delle vene e delle arterie. In termini di vene varicose , ci sono alcuni alimenti altamente sconsigliati che possono peggiorare questa condizione di salute. Di seguito sono elencati gli alimenti da evitare se si soffre di vene varicose.

Sale e sodio

Il sodio contenuto nel sale può far sì che il corpo trattenga l’acqua. Di conseguenza, il volume del sangue aumenta, e di conseguenza anche la pressione sanguigna aumenta, entrambi mettono sotto pressione il sistema venoso. Spesso le caviglie e le gambe si gonfiano contribuendo alle vene varicose.

Una dieta a basso contenuto di sodio è meglio per il sistema venoso. Un alto contenuto di sodio si trova spesso in cibi in scatola, salumi, pancetta, carne stagionata confezionata, pizza, salsa di soia, olive, sottaceti e condimenti vari. Leggete l’etichetta sui prodotti per vedere se contengono sodio.

Pane bianco

Il primo della lista è il pane bianco. Questo è un alimento che è meglio evitare se si hanno problemi di cattiva circolazione, soprattutto le vene varicose. Il processo di raffinazione dei cereali integrali in farina bianca sottrae alla farina gran parte del suo valore nutrizionale.
Ciò significa che essa perde gran parte dei bioflavonoidi, che sono importanti per costruire le pareti delle vene e mantenerle forti ed elastiche. Quando le pareti delle vene si indeboliscono possono manifestarsi le vene varicose.

Ma non è tutto, il processo di raffinazione sottrae alla farina anche gran parte delle fibre. Senza adeguati livelli di fibre nella dieta, siamo più inclini a diventare costipati. Questo può interferire con la circolazione e mettere sotto pressione le vene nella parte inferiore del corpo, aggravando così le vene varicose esistenti.

Sostituire il pane bianco con pane integrale. A differenza della sua alternativa bianca, il pane integrale non è stato elaborato e privato delle sostanze nutritive sopra citate, quindi è meno probabile che causi costipazione e più probabile che contenga componenti venose come i bioflavonoidi.

Zuccheri aggiunti

I cibi lavorati come il cioccolato, i biscotti e le torte spesso contengono elevate quantità di zucchero aggiunto che contribuisce alla cattiva salute delle vene. Elevate quantità di zucchero nel sangue causano il rilascio di grandi quantità di insulina. Scegliete gli zuccheri naturali come quelli che si trovano nella frutta. Anche se la frutta contiene zucchero, questo zucchero naturale è in realtà benefico per il corpo (con moderazione). La frutta è ricca di fibre che rilasciano lentamente lo zucchero nel sangue.

Cibi fritti

Questi alimenti non contengono fibre e hanno poco – se non nulla – valore nutrizionale, e sono spesso ad alto contenuto di sodio, dannosissimo per le vene varicose.
Un’altra ragione per stare lontano da questi alimenti è che l’alto contenuto di grassi insieme alla mancanza di fibre rallenta l’intestino, causando costipazione e tensione. Lo sforzo può causare la pressione nelle vene del retto inferiore, danneggiandole e, talvolta, con conseguenti emorroidi o il peggioramento delle vene varicose.

Carni lavorate

In cima alla lista: carni lavorate come pancetta, prosciutto cotto e salsicce. Questi alimenti sono noti per il loro alto contenuto di sale.
Molte persone non sono consapevoli di quanto sale si possa trovare negli alimenti che consumano regolarmente. Inoltre, mentre le carni lavorate e il sale da tavola aggiunto sono i colpevoli più ovvi, ci sono anche altre fonti di sale che potrebbero entrare di nascosto nella vostra dieta sotto forma di salse da cucina e condimenti.

Troppo sale può avere un effetto negativo sulla circolazione e sulla salute delle vene, soprattutto se si hanno vene varicose.
Mangiare troppo sale può far sì che il vostro corpo conservi l’acqua in eccesso mentre fa fatica a mantenere il delicato equilibrio di minerali e liquidi. Questa ritenzione di liquidi può causare disidratazione la quale può, a sua volta, aumentare la pressione sanguigna perchè il sangue diventa più spesso e più difficile da pompare intorno al corpo. Di conseguenza, questo può mettere più pressione sulle vene varicose.

Bevande alcoliche

L’alcol agisce come diuretico, che può causare disidratazione. La disidratazione influisce sul sistema circolatorio e può lasciare una sensazione di stanchezza. Il corpo lavora più duramente per muovere il sangue in tutto il corpo, e questo può mettere una pressione supplementare sul sistema venoso e può esacerbare i sintomi e la gravità delle vene varicose.

Cibo in scatola

Gli alimenti in scatola sono normalmente rivestiti con una sostanza chimica chiamata Bisfenolo A. Il Bisfenolo A imita gli estrogeni e colpisce gli ormoni nel nostro corpo che possono causare o peggiorare le vene varicose. Invece di acquistare cibi in scatola, optate per cibi freschi o alimenti che si trovano nella sezione surgelati dei negozi.

Vene varicose: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *