Riso di plastica cinese: ecco come riconoscerlo

Quella del riso di plastica cinese è una realtà di cui molti non sono a conoscenza. Ecco 4 metodi per riconoscere il riso di plastica proveniente dalla Cina.
riso di plastica cinese ecco come riconoscerlo

Quella del riso di plastica cinese non è una bufala, ma una realtà di cui molti non sono a conoscenza.

La polemica su questo riso semi-sintetico si era già sollevata nel 2011, ma è tornata di attualità quando questa estate a Firenze è stato analizzato dai NAS un tipo di riso venduto nei minimarket etnici che “rimbalzava” e a contatto col fuoco si infiammava.
Una indagine assurda dove sono stati scoperte elevate quantità di chicchi di plastica definiti dagli inquirenti come “scarti di lavorazione industriale”, mischiati con chicchi di riso nei sacchetti venduti in alcuni minimarket etnici.

Ma la polemica del 2011 riguardava tutta altra cosa. Si trattava di un riso “artificiale” proveniente dalla Cina. Fu scoperto che nell’amido di patate veniva aggiunta plastica, resine sintetiche, a cui veniva data la forma di chicco e aggiunto l’aroma di riso.

Infatti come riportato da “Il fatto Alimentare“:
<<Il riso di plastica” proveniente dalla Cina, se consumato in grandi quantità, può causare gravi problemi grastrointestinali. Il riso di plastica sembra quasi identico ai grani di riso, ma è generalmente costituito da amido di patate, mescolato con resine industriali. – Che non fosse allarmismo è dimostrato dal fatto che nel suo recente Rapporto sui rischi emergenti l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha inserito il riso di plastica tra gli undici rischi emergenti.>>

Consumare alcune porzioni diel riso incriminato equivaleva ad ingerire una busta di plastica di piccole dimensioni.
Ad oggi non ci sono casi in Italia che possano far pensare ad un ritorno di questo tipo di riso di plastica, tranne nel caso di Firenze , dove non era il riso ad essere di plastica ma vi era della plastica mischiata nel riso.
In ogni caso di seguito riportiamo dei test da effettuare in caso di dubbio.

Riso di plastica: ecco i test per riconoscerlo

Ecco i 4 metodi principali per capire se state mangiando riso di plastica proveniente dalla cina.

Test dell’ acqua

Immergete il riso in una bacinella d’acqua ed osservate il comportamento dei chicchi : se vanno sul fondo, allora è tutto ok. Se invece salgono a galla, ecco che dovete cominciare a preoccuparvi.

Test del fuoco

Sottoponete alcuni chicchi di riso alla fiamma di un accendino. Se bruciano rapidamente e sentite l’odore caratteristico della plastica, molto probabilmente vi trovate di fronte al tipo di riso sopra citato.

Test del mortaio

Mettete un po’ di riso in un mortaio e schiacciatelo. La polvere che ne viene fuori dovrà essere sottile e bianca (il colore dell’amido), se invece presenta una tonalità giallina si tratta di plastica.

Test della muffa

Cuocete del riso, mettetelo in un recipiente ben chiuso e conservatelo (non in frigorifero). Se dopo qualche giorno non vedrete formata la muffa si tratta di riso artificiale.

Con questi piccoli, semplici e rapidi provvedimenti sarete sicuri di ciò che portate in tavola.

Leggi anche: Aglio cinese pieno di candeggina e pesticidi.Come riconoscerlo

Riso di plastica: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Leggi anche:Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Riso di plastica cinese: ecco come riconoscerlo
4.1 (82.5%) 24 votes

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

1 Commento

  1. gianfranco

    Grazie per quello che fate Gianfranco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *