Come pulisci la lavatrice? Come eliminare gli odori e la muffa in modo naturale

Come pulisci la lavatrice? Non sottovalutare il problema, ecco come detergere, igienizzare e deodorare la lavatrice con questi semplici ingredienti naturali.
pulisci la lavatrice con aceto, sale e bicarbonato

Mantenere pulita la lavatrice è di fondamentale importanza, in questo modo possiamo assicurarci un bucato sempre fresco e pulito ma soprattutto igienizzato e profumato. In commercio vi sono tantissimi prodotti atti alla pulizia di questo elettrodomestico ma noi vogliamo consigliarvi un metodo del tutto naturale che minimizzerà l’impatto con l’ambiente dandovi comunque un risultato ottimale di freschezza e pulizia.

E tu come pulisci la lavatrice?
Potrà sembrarvi una domanda semplice la cui risposta è altrettanto scontata, in realtà non bisogna mai sottovalutare il problema, soprattutto quando siamo d’inanzi ad una lavatrice che puzza. Questa potrebbe essere una vera “nemica” del vostro bucato.
Pulire la lavatrice è il primo importante passo per avere capi sempre impeccabili e profumati per davvero. Per ottenere questi risultati è necessaria una corretta manutenzione dell’elettrodomestico soprattutto per quanto riguarda la pulizia del cestello, pulizia del filtro, la vaschetta del detersivo ma anche degli scarichi e dei tubi che la compongono.
Oggi infatti vi proponiamo un metodo tutto naturale che vi cambierà la vita e allungherà anche la vita della vostra lavatrice.

Come pulire la lavatrice

pulire la lavatrice

I residui di sapone o l’accumulo del calcare possono intasare la lavatrice e, a lungo andare, ne possono causare la rottura e determinare un accumulo non indifferente di germi e batteri. Il risultato finale sarà quello di avere un bucato maleodorante, poco pulito e sicuramente non igienizzato.
E’ un dato di fatto che persino il sapone per i panni può intaccare cestello, cassetti e guarnizioni, motivo per cui è sempre buona regola prevenire eventuali depositi di calcare.

Il modo in cui pulisci la lavatrice è molto importante per non incorrere nelle problematiche sopra descritte.
Per farlo vi occorreranno semplicissimi ingredienti con i quali potrete creare un detergente fai da te efficace e potente. Gli ingredienti necessari per realizzarlo sono facilmente disponibili in casa:

  • Sale grosso ( 1 pacco);
  • Aceto (2 litri);
  • Bicarbonato di Sodio (2 cucchiai);
  • Olio essenziale alla lavanda o tea tree oil (5-7 gocce).

Il bicarbonato igienizzerà a fondo sbiancando e detergendo le pareti del cestello.
L’aceto eliminerà i residui accumulati ed eliminerà la presenza di cattivi adori derivanti da incrostazioni vecchie e muffa.
Il sale grosso aiuterà ad eliminare eventuale muffa dal cestello ma anche dalla guarnizione.
Gli oli essenziali profumeranno sia la lavatrice che i capi dando loro una fragranza di pulito.

Per pulire la vostra lavatrice basterà inserire tutti gli ingredienti nel cestello ed avviare un lavaggio sufficientemente lungo ma a vuoto, se possibile impostate la temperatura tra i 60-80°C così da igienizzare meglio.
Il bicarbonato di sodio potenzierà l’effetto sgrassante ed igienizzante dell’aceto.
Questa operazione andrebbe ripetuta almeno una volta ogni 30/40 giorni.

Se anche tu pulisci la lavatrice in questo modo, lo stai facendo nel modo giusto.

Come eliminare il cattivo odore dalla lavatrice

La pulizia della lavatrice sta alla basa della pulizia del nostro bucato. Avere una lavatrice pulita vuol dire anche avere un bucato perfetto!
Dovete sapere che la maggior parte della sporcizia viene ad accumularsi in corrispondenza delle guarnizioni interne dell’oblò. E’ proprio qui che si annidano maggiormente la muffa, i batteri e i germi “regalandoci” un bucato poco profumato ed una lavatrice che non sa molto di pulito.
Trattandosi della parte interna della guarnizione, attraverso un semplice lavaggio non si riesce ad arrivare a pulire tali superfici e spesso diventano l’ habitat prediletto di batteri, germi, muffe e tanto altro ancora.

Per tale ragione vi consigliamo di armarvi di spazzolino da denti, bicarbonato e limone in modo da arrivare là dove il lavaggio normale non riesce.
Cercate di creare una pasta abbastanza densa con il bicarbonato e qualche goccia li limone. Quando sarà della consistenza adatta , applicatene un pò sulle setole dello spazzolino, dovrete strofinare a fondo nella guarnizione così da rimuovere eventuali residui.

Per combattere ed annientare il cattivo odore proveniente dalla lavatrice occorre utilizzare l’aceto, che sia aceto di mele o di vino bianco è indifferente, in ogni caso esso sarò ideale per eliminare odori sgradevoli e lo farà in modo accurato e duraturo. Anche il bicarbonato aiuterà ad allontanare eventuali odori sgradevoli igienizzando a fondo le pareti del cestello.
Non abbiate paura di esagerare con l’aceto, anche se l’ odore potrà sembrare persistente nonostante il lavaggio a vuoto, vi assicuriamo che andrà via senza lasciare residui sui capi lavati.
Per quanto riguarda le gocce di olio essenziale, queste daranno al vostro elettrodomestico una fragranza di freschezza e un tocco di pulito.

Lavatrice: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *