Macchiette bianche sulle gambe dopo l’abbronzatura? Ecco perchè accade e i rimedi per contrastarle

Le macchie bianche sulle gambe sono un problema abbastanza comune, specie dopo aver preso il sole. Ecco le possibili cause e i rimedi naturali.
Macchie bianche sulle gambe dopo l'abbronzatura? Ecco perchè accade e i rimedi per contrastarle

Hai delle piccole macchie bianche sulle gambe? Sono comparse dopo una bella giornata al mare, in piscina o sotto il sole cocente? A meno che non siano fonte di disagio e stress psicologico, in questo caso questi punti o pigmenti a chiazze non sono nulla di cui preoccuparsi.
Di queste chiazze di colore bianco possono presentarsene di diverse tipologie, dimensioni e gradazione di pigmentazione, e di solito non dipendono da una causa univoca, le cause e i fattori scatenanti possono essere molteplici.
Tuttavia qualunque sia la causa del problema, queste chiazze bianche sono dovute a delle alterazioni nelle funzioni dei melanociti, che sono le cellule che si occupano della produzione di melanina, elemento adibito alla colorazione uniforme della pelle. In altre parole dove c’è mancanza di melanina la pelle appare bianca.

In questo articolo spieghiamo le cause e i rimedi per le macchie bianche sulle gambe che si presentano dopo l’esposizione al sole, quindi dopo l’abbronzatura solare.

Queste macchiette  bianche sulle gambe, che possono apparire come pigmenti chiari irregolari, in alcuni casi sono il prezzo da pagare per essersi esposti troppo, e male, al sole.
Come riferisce al Corriere.it Marcello Monti, responsabile dell’Unità operativa di Dermatologia dell’Istituto clinico Humanitas di Rozzano, in provincia di Milano:

Queste chiazze, ahimè, non se ne vanno più – Compaiono verso i cinquant’anni, quando la pelle inizia a mostrare i primi segni di invecchiamento, e si distribuiscono prima sulla parte anteriore delle gambe, la zona più esposta alla luce solare, poi sulle braccia.
– l perché si formano è ancora tutto da scoprire – Di certo si sa che, in quella precisa zona, i melanociti, le cellule deputate alla produzione di melanina, il pigmento che dà colore alle pelle, spariscono, impedendo così alla cute di abbronzarsi“.

In alcuni casi però l’abbronzatura può mettere in risalto problemi di pigmentazione della pelle di cui magari non ne eravamo a conoscenza prima, ad esempio a causa di una carnagione chiara che impedisce l’identificazione delle macchie bianche sulle gambe e sul resto del corpo. Con l’esposizione ai raggi uv infatti la pelle con sufficiente quantità di melanina si scurisce, quella senza rimane bianca, ed ecco che queste chiazze risaltano agli occhi creando spesso disagio.

Le possibili cause delle macchie bianche sulle gambe

Dopo l’abbronzatura alcune condizioni della pelle che possono rendere più visibili queste macchie sono:

Lichen Sclerosus

Questo è un problema cutaneo a lungo termine che causa chiazze sottili di pelle bianca che colpiscono maggiormente l’area genitale ma che possono colpire qualsiasi parte della pelle. È più comune nelle donne in post-menopausa, anche se chiunque può diventare una vittima di Lichen Sclerosus.

Nessuno conosce veramente le cause finora. I casi lievi di lichen sclerosus non producono sintomi. Tuttavia, se o quando si verificano, questa condizione è sintomatica dei seguenti segni:

  • Le macchie sono liscie (ovunque sul corpo);
  • Grave prurito che causa disagio o dolore;
  • Lividi o pelle livida;
  • Macchie bianche rugose;
  • Dolore durante un rapporto sessuale;
  • A volte le macchie sanguinano.

Sensibilità della pelle

Una maggiore sensibilità nella pelle stessa può portare alla formazione di macchie bianche sulle gambe. Inoltre, alcuni farmaci possono produrre reazioni che innescheranno e intensificheranno la sensibilità della pelle.

Tessuti cicatriziali

Le aree della pelle in cui ci sono dele cicatrici mancano di melanina. Tessuti cicatriziali o cicatrici possono derivare da lesioni alla pelle, chirurgia,  morsi di insetti ecc.

Tinea versicolor

Chi è affetto da questa infezione fungina non si abbronza dopo la solarizzazione perché i raggi del sole non penetrano nella zona della pelle interessata dall’ infezione. La Tinea Versicolor come una qualsiasi infezione può andare e venire, e quindi in questo caso le macchie possono anche sparire a guarigione avvenuta, e può essere prevenuta con adeguate misure per combattere la sudorazione.

Vitiligine

La vitiligine, nota anche come leucoderma, è una malattia della pelle relativamente comune, in cui macchie bianche o chiazze appaiono sulla pelle. Queste macchie sono causate dalla distruzione o indebolimento delle cellule del pigmento in quelle aree, con conseguente distruzione del pigmento stesso che non viene più prodotto. Nella maggior parte dei casi, si ritiene che la vitiligine sia un disturbo autoimmune. La vitiligine colpisce solo il colore della pelle, ma la consistenza e altre qualità rimangono normali. I capelli possono anche diventare bianchi se crescono nelle zone colpite da questa malattia. Essa si verifica quando i melanociti, cellule responsabili della pigmentazione della pelle, muoiono o non sono in grado di funzionare. La causa precisa della vitiligine è complessa e non completamente compresa. Ci sono alcune prove che suggeriscono che è causata da una combinazione di fattori autoimmuni, genetici e ambientali.

Rimedio per le macchie bianche sulle gambe

Come riferito dal dottor Marcello Monti, nella maggior parte dei casi queste macchie non se ne vanno più, e bisogna conviverci, ma si possono mascherare efficacemente evitando così almeno la sensazione di disagio.
Tranne nei casi in cui sono provocate da un’infezione che può essere curata come la Tinea versicolor, queste chiazze possono essere oscurate con l’autoabbronzante.

Stabilito che in quella parte del corpo non ci si abbronza più, è inutile affidarsi alla crema solare.- Una volta spalmate, si esauriscono rapidamente e ci si dimentica di rimetterle, con il rischio di rimanere al sole per ore e ore senza alcuno schermo. Così le macchie bianche saranno sempre più evidenti. – Meglio ricorrere all’autoabbronzante, che aiuta a mascherare le macchie. Una soluzione che piace ai medici e soddisfa chi patisce le chiazze bianche” afferma Monti.

Un altro rimedio abbastanza ovvio, alla luce di ciò che è stato sopra descritto è tenere il più possibile le gambe esposte ai raggi uv, mettendo ad esempio un bel pareo al mare o tenendole il più possibile all’ ombra.

Macchie bianche sulle gambe: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Leggi anche:Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Macchiette bianche sulle gambe dopo l’abbronzatura? Ecco perchè accade e i rimedi per contrastarle
2.8 (56.96%) 92 votes

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *