Kuzu: l’antica pianta del benessere e dalle proprietà terapeutiche sconosciute

Mai sentito parlare del Kuzu? Pianta medicinale dagli usi terapeutici e molteplici benefici per l’uomo: antitumorale, gastroprotettore, antiossidante e non solo.
kuzu fiore

Avete mai sentito parlare del Kuzu?
Probabilmente pochi la conoscono ma adesso è arrivato il momento di scoprirla. Si tratta di una pianta leguminosa selvatica rampicante appartenente alla famiglia delle Fabacee, originaria dell’Asia orientale ed utilizzata per le sue preziose proprietà benefiche fin dall’antichità tanto che nei secoli passati veniva abbondantemente utilizzato come alimento e come rimedio naturale nella medicina tradizionale Cinese.

Grazie alle sue proprietà terapeutiche svolge un’azione disintossicante per l’organismo, depura il fegato, calma le irritazioni intestinali, allevia i sintomi della menopausa, favorisce il benessere dell’apparato digerente e allontana i problemi di congiuntivite. Per assorbire a pieno i suoi benefici vengono utilizzate le radici del Kuzu.

Da queste si riesce ad estrarre un amido prezioso con cui si produce una fecola idrosolubile dal colore candido la quale risulta facilmente digeribile ed è ricca di ali minerali come il Fosforo, il Calcio e il Ferro.
Al suo interno vi è una buona concentrazione di composti fenolici i quali svolgono un’azione antinfiammatoria, antimicotica, antitumorale ed alcalinizzante. Insomma…una pianta dalle molte risorse e proprietà benefiche che adesso impareremo a consocere.

Proprietà benefiche del Kuzu

Il Kuzo trova impiego soprattutto nella tradizione Orientale, là dove è rinomato per le sue caratteristiche terapeutiche.

Gatroprotettore

La sua peculiarità è quella di fare da protettore per lo stomaco formando una sorta di barriera. E’ ideale per curare i problemi da reflusso gastroesofageo o alleviare il bruciore di stomaco in quanto questa fecola bianca è capace di assorbire i succhi gastrici presenti in eccesso all’interno dello stomaco. Lenisce le infiammazione gastriche (comprese quelle di tutto il tratto digerente) e favorisce la corretta digestione.

Regolarizza l’intestino

I suoi effetti benefici si esplicano in tutto l’apparato digerente, compreso il tratto intestinale. Favoriscono la regolare attività intestinale aiutando a ripristinare la normalità sia in caso di diarrea che in caso di stipsi.
Inoltre è capace di alleviare i sintomi legati alla sindrome del colon irritabile.

Antiossidante

Grazie all’azione degli Isoflavoni che contiene (Daidzeina, Genisteina e Daidzin) svolge un azione antiossidante agendo contrastando l’azione dannosa dei radicali liberi e rallentando l’invecchiamento precoce delle cellule.

Migliora la salute del cuore

Il kuzu ha la capacità di agire regolando la pressione sanguigna così da favorire la corretta circolazione di sangue nelle arterie.Proprio quest’ultima permette il corretto afflusso di sangue agli arti e al cervello ottimizzando il loro funzionamento.

Antitumorale

Gli isoflavoni presenti nelle radici di kudzu svolgono un ruolo fondamentale nella regolazione dei processi di moltiplicazione cellulare che avvengono nel nostro corpo.
Controlla che queste si moltiplichino senza avere variazioni e per tali ragioni riescono a contrastare e prevenire efficacemente la formazione di cellule tumorali.

Contrasta i sintomi della menopausa

Se siete in questo particolare ciclo della vostra vita biologica, un utile aiuto vi potrà arrivare proprio dal Kuzu. Questa pianta è ideale per contrastare i sintomi della menopausa, regolare la vampate di calore nonché la sudorazione eccessiva che ne scaturisce e la fame nervosa. Inoltre favorisce il buon riposo e allontana stress e tensioni.

Contrasta l’osteoporosi

Tale azione è in funzione del contenuto elevato di genisteina.
Questa sostanza agisce direttamente a livello osseo regolando l’assorbimento di Calcio a livello intestinale. L’assunzione di kuzu può essere quindi considerata un trattamento coadiuvante nella prevenzione e trattamento dell’osteoporosi.

Contrasta il raffreddore

La radice di Kuzu è ideale per trattare sintomi influenzali ed alleviare i problemi legati ad raffreddamento.
Inoltre agisce anche anche come antipiretico, dunque ideale per abbassare la febbre (se questa non è troppo alta).
In oriente questa pratica è molto utilizzata e favorisce la rapida ripresa, soprattutto in funzione del fatto che il Kuzu è abbastanza energizzante e aiuta a recuperare il benessere fisico.

Dove si trova il Kuzu e come utilizzarlo

Il kuzu non è tipico delle nostre zone e probabilmente, per questa ragione, non ne avrete sentito molto parlare.
Quello che è davvero utile sapere è che comunque è facilmente reperibile soprattutto sotto forma di integratori alimentari oppure in polvere.
Potrete trovarlo sia in erboristeria che all’interno di negozi bio; se proprio non riuscite a reperirlo potete rivolgervi agli shop online i quali vi potranno fornire una serie di prodotti diversi a seconda delle vostre esigenze.

Come utilizzare il Kuzu

Te a bare di Kuzo.
Solitamente in cina viene assunto attraverso un preparato liquido, dunque sotto forma di te.
Per realizzare il te a base di Kuzo basta mettere 1 cucchiaino di kuzu all’interno di una tazza d’acqua. Girate il tutto per far in modo che si amalgami il tutto e mettete sul fuoco così da portare a bollore. Aspettate che raffreddi un po’ e bevete il te con l’aggiunta di un cucchiaio di miele (al solo scopo di dolcificare).

Per realizzare pastelle.
Dato che dalla radice si ricava una fecola bianca, questa può tranquillamente essere utilizzata in cucina per realizzare panature e pastella per fritture

Vellutate di verdura.
Ottima da aggiungere alle vellutate a base di legumi o verdure in quanto è perfetta per creare quell’ ideale consistenza cremosa

Addensante.
Come la fecola di patate, anche la fecola di Kuzo può essere utilizzata per addensare e aumentare la consistenza di salse, creme e dolci vari.

Controindicazioni del Kuzu

Come per ogni cosa, anche se si tratta di alimenti naturali, occorre sempre prestare attenzione a cosa si assume soprattutto se si fa assieme ad altri farmaci.
Si sconsiglia l’uso del Kuzo a coloro che soffrono di disfunzione della tiroide, se si stanno assumendo farmaci antidepressivi, in caso di tumori alle ovaio o al seno e in concomitanza di altre cure ormonali.

Kuzu: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *