Coronavirus. Mani screpolate e irritate dai lavaggi: rimedi

Coronavirus. Mani screpolate, irritate e secche a causa di frequenti lavaggi e soluzioni alcoliche aggressive. Cosa fare? Consigli per una crema fai da te.
mani screpolate e irritate

Le nostre mani, ai tempi del Corononavirus, risultano essere molto sollecitate dai lavaggi frequenti e dall’uso di soluzioni alcoliche tanto che la maggior parte delle volte appaiono irritate, screpolate e in qualche caso anche doloranti.
Ovviamente è una piccola conseguenza visti i rischi ben più seri che si corrono con il contagio da Coronavirus Covid- 19, ad ogni modo è buona cosa prendere provvedimenti per non incappare in problemi dermatologici più seri.

Purtroppo il lavaggio frequente delle mani è una delle regole più efficaci dettate dell’ Istituto Superiore di Sanità che maggiormente evita la diffusione del Covid-19. Ma c’è un passo fondamentale che tutti noi tendiamo a dimenticare dopo aver lavato le mani o applicato la soluzione alcolica igienizzante: i frequenti lavaggi rovinano l’epidermide e generano irritazioni più o meno serie a seconda dell’individuo.
Ironia della sorte, lavando troppo la pelle, possiamo sviluppare crepe secche nella pelle, escoriazioni, irritazioni, arrossamenti e screpolature più o meno profonde che permettono ai batteri di entrare con facilità nel nostro corpo.

Come prendersi cura delle mani screpolate e irritate.

Perché il lavaggio delle mani può risultare aggressivo sulla nostra pelle?

Lo strato più esterno della pelle è composto da oli e cera; questi costituiscono un “film protettivo” e agiscono come scudo a protezione da batteri e germi che provengono dall’esterno oltre che mantengono stabile l’umidità naturale della pelle. Tale barriera non dovrebbe mai essere alterata, purtroppo però viene eliminata dalla schiuma del sapone durante il lavaggio delle mani o mediante l’uso di soluzioni idroalcoliche igienizzanti. Tali dispositivi igienici non puliscono solamente i germi, batteri e sostanza indesiderate, bensì asportano via tutto compreso lo strato protettivo della nostra pelle.

La mancata applicazione di una buona crema idratante per le mani può portare ad irritazione, arrossamento, eccessiva secchezza, prurito diffuso, desquamazione e, nei casi più gravi, crepe nella pelle con conseguente sanguinamento. Quelli con condizioni dermatologiche preesistenti, come l’eczema, possono sperimentare un peggioramento dei sintomi.

Purtroppo la detersione delle mani è un elemento fondamentale e non può essere evitato. In casi come questo, ai tempi del Coronavirus, è assolutamente indispensabile. Tuttavia possiamo adottare degli atteggiamenti corretti che mirano a migliorare la salute delle mani screpolate così da evitare peggioramenti e disturbi più o meno fastidiosi.
Vediamo quali sono.

  • Non abusare con l’ uso di gel idroalcolici i quali sono molto aggressivi. E’ bene utilizzarli sono se necessario e solamente se non avete a portata di mano acqua e sapone.
  • Lavate le mani con acqua tiepida, non deve mai essere troppo calda al fine di evitare danni al film idrolipidico della nostra pelle.
  • Dopo la detersione è bene asciugare al meglio le mani e poi applicare uno strato di crema protettiva ed idratante, soffermatevi sulle zone più problematiche. Sarebbe il caso di applicare una crema dopo ogni detersione.
  • Prediligete creme naturali, magari non aggressive e con pochi profumi. Ottime sono quella alla camomilla, all’aloe vera, all’olio di mandorle dolci o al burro di Karité. Queste aiutano a lenire eventuali arrossamenti idratando a fondo le mani screpolate e secche.
  • Non mangiare le pellicine e tanto meno le unghie. In questo modo non apporterete alcune lesione della pelle ed eviterete a virus e batteri di entrare nella pelle e di creare importanti infezioni.

RICORDATE:
I prodotti che contengono fragranze, profumi e siliconi possono essere altamente irritanti e molto aggressivi per la pelle screpolata e sensibile. Inoltre i disinfettanti per le mani con troppo alcol possono seccare la pelle screpolata e non essere così efficaci come si pensa.
Per cercare di arginare il problema delle pelle irritata sarebbe buona abitudine avere un piccolo contenitore di crema idratante anche in borsa, così da essere sicuri che sia a portata di mano ed usarlo all’occorrenza.

Un coniglio utile che vi diamo è quello applicare una buona crema prima di andare a letto. Spalmatela abbondantemente sulle mani, non preoccupatevi se sembra eccessiva. Dopo averla cosparsa ovunque mettete un paio di guanti in cotone così da aumentarne l’assorbimento. Ovviamente in commercio esistono delle apposite maschere per mani, in questo caso però andrò bene una semplice crema idratante. Lasciatela agire per circa 30 minuti (o se preferite anche tutta la notte). Avrete mani sane, soffici ed idratate. Potete ripetere l’applicazione 2/3 volte a settimana.

Come realizzare una crema mani fai da te super idratante

Se volete realizzare un crema mani super idratante ed efficace, ecco i giusti consigli per poterla fare comodamente a casa.
Innanzitutto procuratevi un vasetto si vetro (precedentemente sterilizzato in acqua bollente) o magari lavate il contenitore di una vostra vecchia crema. Dopo aver reperito l’apposito contenitore possiamo procedere nella realizzazione della crema idratante per mani screpolate, ovviamente home-made.

Ingredienti:

  • 50 gr  di Burro di Karité
  • 25 gr di Olio di Mandorle Dolci
  • 10 gr di Olio di Lavanda o Patchouli
  • Un cucchiaio di gel di Aloe vera
  • 4 gr di Vitamina E
  • 4 gr di Vitamina C

Il Burro di Karitè è super emolliente, altamente nutriente ed molto idratante, è un potente lenitivo e favorisce la cicatrizzazione, inoltre calma l’infiammazione della pelle.
L’ Olio di Mandorle dolci elasticizza la pelle, nutre ed idrata a fondo. Calma le irritazioni e gli arrossamenti.
Le vitamine E e C hanno un potere antiossidante naturale e donano elasticità e benessere alla pelle danneggiata. Potete reperirle on-line o in farmacie, para-farmacie ed erboristerie.
Il Gel di Aloe Vera è super lenitivo, altamente idratante e rinfrescante. Calma le irritazioni e favorisce la corretta cicatrizzazione di eventuali escoriazioni e ferite.
L’ Olio di Lavanda o Patchouli con poteri rigeneranti per la pelle, antisettici e cicatrizzanti. Inoltre conferiscono un buon profumo.

Procedimento

  1. In primo luogo prendete il gel di aloe vera che potrete estrarre direttamente dalla polpa della pianta e mettetelo a bollire in un pentolino fino ad ottenere un’aspetto liquido. Poi mettetelo da parte e lasciate raffreddare un pochino.
  2. In un’altra ciotola mescolate il burro di Karité con l’olio di mandorle dolci. Questo composto avrà la stessa consistenza del burro. Fate in modo di mescolare il tutto così da renderlo omogeneo fino ad ottenere un composto cremoso liscio e senza grumi.
  3. A questo punto unite un po’ per volta il gel di aloe vera e l’olio essenziale di Lavanda o Patchouli. Se vedete che il composto risulta un troppo denso potete aggiungere qualche altra goccia di oli essenziali. Ad ogni modo, per facilitare il tutto vi consigliamo di lavorare la crema mettendo questi ingredienti a bagno maria per qualche secondo.
  4. Infine aggiungete i grammi di Vitamina E e Vitamina C nel composto e mescolate nuovamente.
  5. Versate la vostra crema nel vasetto che avete precedentemente preparato e lasciate raffreddare e solidificare.

La vostra crema per mani screpolate può essere conservata per 6-8 mesi.

Mani screpolate: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *