Corbezzoli: proprietà, benefici e utilizzi di questo frutto del benessere

1.3K Condivisioni

Corbezzoli: frutti sorprendenti dalle molteplici proprietà fitoterapiche. Antidiarroici, antinfiammatori, regolatori di pressione e non solo.
corbezzoli

Avete mai sentito parlare dei Corbezzoli? Si tratta di un particolare frutto anche chiamato albatro, l’albero da cui provengono appartiene alla famiglia delle Ericaceae del genere Arbutus. I frutti si presentano esternamente duri al tatto  e di un colore molto vivace tendente al rosso, sono ricoperti da tubercoli, hanno una grandezza di circa 2/3 cm e all’interno presentano una polpa più morbida dal colore giallo/arancio. Quando sono maturi sono ottimi per essere mangiati tanto che si prestano molto per la preparazione di particolari confetture o tisane.
Questi piccoli frutti sono dotati di molteplici proprietà fitoterapiche, i loro benefici possono essere esplicati non solo dal frutto ma anche dalla corteccia e dalle foglie.

Proprietà dei Corbezzoli

In 100 grammi di corbezzoli abbiamo circa 80 Kcal.
Inoltre contengono:

  • Proteine  0,9.
  • Zuccheri  11 g.
  • Carboidrato  11-20 g.
  • Grassi  0,6 g.
  • Fibre  16 g.
  • Vitamina C  8 mg.

Oltretutto il corbezzolo apporta una gran quantità di acqua la quale, assieme alle fibre, migliora la regolarità intestinale;
Abbiamo anche: flavonoidi (antiossidanti naturali), pectine (gelificanti naturali), tannini (noti per il loro effetto antiossidante, essenziale per combattere l’azione del tempo e i radicali liberi), fenoli come l’ arbutoside e l’arbutina (da cui il nome Arbutus, vero toccasana per la pelle tanto da essere impiegata in cosmesi grazie alle sue proprietà antiossidanti e non solo).
Grazie al ricco contenuto di Vitamina C, i corbezzoli sono ideali per favorire il benessere dell’organismo rinforzando il sistema immunitario prevenendo i malanni stagionali.

Benefici dei Corbezzoli

Come vi abbiamo già accennato, i corbezzoli possono apportare benefici anche attraverso le foglie, i fiori o le radici della pianta. Sono versatili e si prestano in molti casi per trattare ed alleviare differenti disturbi.

Regolano la pressione

Grazie all’azione combinata di antiossidanti e vitamine, favoriscono la diminuzione della pressione arteriosa allontanando i rischi legati ai danni alle coronarie.
Dunque, la tisana di corbezzoli o di foglie risulta ideale per coloro che devono tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Oltretutto il decotto di radice è adatto per contrastare l’arteriosclerosi.

Antinfiammatori

Le loro  caratteristiche composizionali li rendono ideali come rimedio antinfiammatorio soprattutto per l’intestino e il fegato. Aiutano in caso di infezioni ed infiammazioni alle vie urinarie come ad esempio la cistite, tale effetto viene esplicato principalmente dall’ arbutina contenuta in questo frutto.
Vi basti pensare che in alcuni paesi sia il frutto che le foglie vengono utilizzate per la preparazione di infusi fitoterapici atti a  combattere la cistite, le infiammazioni delle vie urinarie e dei reni.

Diuretici

I corbezzoli ci permettono di depurare l’organismo e drenare i liquidi in eccesso. Tali benefici si esplicano ancor più se vengono assunti sotto forma di tisana o decotto. Anche mangiando il semplice frutto possiamo comunque beneficiare di quest’azione grazie al suo buon contenuto di acqua e fibre.

Antidiarroici e Astringenti

Se la diarrea non vi da pace assumere i corbezzoli o un decotto a base di questi, può calmarla. Tale beneficio è dato da una sostanza chiamata arbutus la quale possiede proprietà astringenti. Potete aumentare il potere antidiarroico bevendo il decotto con all’interno il succo di mezzo limone spremuto. Provare per credere!

Balsamici e antispasmodici

Queste due proprietà provengono soprattutto dall’uso del miele di corbezzoli prodotto dalle api.  Tale miele è ideale per dolcificare tisane e decotti a base di questo frutto il quale possiede la capacità di lenire fastidi e infiammazioni delle vie respiratorie alte, è balsamico (adatto a calmare la tosse) e antispasmodico (favorisce il benessere gastrointestinale alleviando eventuali disturbi ad esso legati).

Come preparare la tisana di corbezzoli

I corbezzoli si prestano per essere mangiati in molti modi: come frutto fresco, sotto forma di confetture, miele, tisane o infusi e aceto.
Il modo più semplice per assumerlo e carpirne le sue innumerevoli proprietà benefiche è proprio attraverso una tisana, semplice da realizzare e gustosa da bere (soprattutto se dolcificata con il miele anch’esso a base di corbezzoli).

Per la realizzazione di questa tisana dovrete utilizzare soprattutto le foglie al cui interno saranno contenuti una maggior quantità di tannini, fenoli, oli essenziali e resine aromatiche le quali conferiranno alla vostra bevanda un gusto inconfondibile e balsamico.
Potrete utilizzare o foglie fresche direttamente provenienti dalla pianta, oppure trovate le foglie essiccate di corbezzolo in erboristeria o magari on-line.

Ingredienti per due tisane

  • 10 gr di foglie
  • 500 ml di acqua
  • 2 cucchiai di succo d’ arancia
  • 2 cucchiaini di miele di corbezzoli

Procedimento

  1. Mettete l’acqua sul gas e portatela al punto di ebollizione.
  2. Una volta raggiunto il bollore versate l’acqua in 2 tazze all’interno della quale avrete inserito le foglie.
  3. Queste devono restare in infusione per circa 15 minuti.
  4. Successivamente colate il tutto per filtrare eventuali residui, dolcificate con un cucchiaino di miele per ogni tazza e aggiungete il succo di arancia(un cucchiaino).

Le quantità che vi abbiamo dato sono sufficienti per preparare due tazze.

Confettura di corbezzoli

Indubbiamente in commercio potrete trovarne quanta ne volete, soprattutto se acquistate online (facendo sempre attenzione agli ingredienti riportati sulla confezione). Ad ogni modo potete realizzare la confettura di corbezzoli comodamente a casa vostra scegliendo con cura gli ingredienti da destinare alla vostra marmellata home-made.

Ingredienti

  • 1,5 Kg di polpa di corbezzoli (maturi),
  • 800 g di zucchero di canna,
  • 2 bicchieri di acqua (non grandi),
  • 1 limone spremuto.

Procedimento

  1. Lavate i frutti e apriteli per estrarne la polpa.
  2. Inseriteli in una pentola abbastanza capiente aggiungendo i restanti ingredienti.
  3. Lasciate cuocere a fuoco lento fin quando il composto non avrà una consistenza più densa. Solitamente occorre attendere circa un’ ora e mezza.
  4. Spegnete il gas così da travasare la confettura in vasetti di vetro precedentemente puliti.
  5. Richiudete i barattoli per bene e capovolgeteli a testa in giù aspettando che si raffreddino.

A questo punto è pronta per essere consumata!

Se volete eliminare i semini presenti all’interno della polpa del corbezzolo, dopo aver fatto bollire per 20 minuti il composto, toglietelo dal fuoco e filtratelo passandolo al colino. Poi rimettetelo sul gas a fuoco lento fino al raggiungimento della corretta consistenza.

1.3K Condivisioni

Corbezzoli: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *