Come fare un concime naturale per orchidee fatto in casa

Come fare un concime naturale per orchidee fai da te con degli ingredienti comuni che avete in casa, un fertilizzante che dà alla vostra pianta il nutrimento necessario di cui ha bisogno.

Donna che concima orchidea in casa

Donna che concima orchidea in casa Foto creata da ArthurHidden – it.freepik.com

L’orchidea è una delle piante da interno più popolari. Nonostante il fatto che il fiore esotico sia facilmente disponibile in tutti i negozi di casa e di giardinaggio, non molte persone sanno come prendersi cura correttamente della pianta.

Tuttavia queste piante dall’aspetto esotico si sono guadagnate la reputazione di essere difficili da piantare, ma molte si rivelano sorprendentemente facili da curare. Le esigenze di illuminazione e irrigazione variano da tipologia a tipologia, ma la maggior parte delle orchidee richiede un fertilizzante ad alto contenuto di potassio e calcio, oltre ad altri nutrienti di base.

Le orchidee prosperano quando vengono nutrite con il giusto equilibrio di azoto (N), fosforo (P) e potassio (K), preferibilmente in una formula solubile in acqua. Questi 3 nutrienti sono conosciuti come macronutrienti (N-P-K).

  • L’azoto serve per la crescita del fogliame, degli steli e dei germogli.
  • Il fosforo aiuta una sana crescita delle radici.
  • Il potassio promuove la fioritura.

Fornire queste sostanze nutritive aggiuntive richieste dalle orchidee è facile e poco costoso. Si può realizzare un concime naturale per orchidee con ingredienti comuni che abbiamo in casa. Di seguito alcune ricette per fertilizzanti per orchidee fatti in casa.

Fertilizzante naturale solubile in acqua

Questo fertilizzante liquido è una buona fonte di azoto e può essere usato al posto della regolare irrigazione una volta al mese.
Pesate il caffè mattutino avanzato dalla vostra caffettiera e versatelo in una brocca. Aggiungete quattro volte tanto l’acqua, poi mescolate con 1 cucchiaino di aceto di sidro di mele. Conservare in un contenitore chiuso e non refrigerare.

Per usare il composto, innaffia la tua orchidea con questa miscela in sostituzione dell’acqua normale una volta al mese.

Acqua e latte

Il latte contiene proteine azotate di cui le vostre orchidee hanno bisogno. Nutrite le piante mescolando una parte di latte a quattro parti d’acqua. Fatelo ogni due settimane.

Fertilizzante fogliare a base di gusci d’uovo

Questa miscela fatta in casa viene semplicemente spruzzata sul fogliame delle orchidee per fornire alle piante calcio, potassio e proteine.
Scaldare 1 litro d’acqua in una casseruola, portandola ad ebollizione. Mentre l’acqua si riscalda, macina 12 gusci d’uovo con un mortaio e un pestello. Quando l’acqua bolle, spegnere il fuoco e aggiungere i gusci d’uovo. Immergere i gusci d’uovo per una notte nell’acqua calda.
Filtrare la miscela in un flacone spray. Spruzzare settimanalmente le orchidee con questa miscela per aggiungere calcio, potassio e proteine.

Concime per orchidee a base di patate

Le patate sono un eccellente fertilizzante fai da te. Hanno una concentrazione molto alta di potassio e anche tracce di fosforo. Si può fare questo fertilizzante semplicemente bollendo le patate e togliendo la buccia.

Bollite alcune patate, sbucciatele, schiacciatele con una forchetta fino a fare una sorta di purea. Aggiungete al composto della buccia di banana sminuzzata e lo zucchero. Questa è la miscela che verserete nel vaso e userete come fonte di potassio e fosforo per la vostra orchidea.
Notate che i livelli di potassio che la vostra orchidea sta ricevendo determineranno quanto bene fiorisce.

Sale di Epsom (contiene magnesio)

Vediamo come realizzare un fertilizzante per orchidee fai da te con il sale di Epsom.
Il magnesio, un altro nutriente necessario, può essere dato all’orchidea sotto forma di un cucchiaino di sale di Epsom sciolto nell’acqua. La quantità di sale di Epsom varia da 1 cucchiaino da tè a 1 cucchiaio da tavola in 3,5 litri d’acqua, in base alla grandezza della vostra orchidea.

Foglie di quercia e bustine di tè

Entrambi sono  elementi ricchi di azoto e possono essere usati come fertilizzante naturale per stimolare la crescita delle orchidee.
Le foglie di quercia devono essere preparate. Immergete in 1 parte di acqua 2 parti di foglie e lasciate il tutto per circa due settimane al sole in modo da creare un fertilizzante liquido. Innaffia le tue orchidee con l’infuso di foglie di quercia una volta al mese.

In alternativa aprire le bustine di tè e cospargere il contenuto sul terreno delle piante di orchidee una volta al mese durante la stagione di crescita.

Fertilizzante alla melassa

La melassa fornisce energia alle vostre piante. Basta prendere un cucchiaino di melassa e aggiungerlo all’acqua e poi renderlo parte della vostra routine quotidiana di irrigazione delle orchidee. Se combinata con gli altri tipi di fertilizzanti fatti in casa appena proposti, dà alla vostra orchidea tutto il nutrimento di cui ha bisogno per crescere.

Acqua di cottura del riso

Fornite minerali extra alla vostra orchidea innaffiandola con l’acqua in cui è stato bollito il riso. L’acqua di cottura del riso integrale è migliore perché contiene niacina, tiamina, riboflavina e acido folico. Molte di queste sostanze nutritive vengono perse durante il processo di trasformazione del riso integrale in riso bianco).
Qualsiasi riso usiate, assicuratevi di lasciar raffreddare a temperatura ambiente l’acqua di cottura prima di versarla nel vostro vaso di orchidee!

Avvertenze

Attenzione all’eccesso di fertilizzazione! I segni includono:

  • Croste biancastre sul terriccio.
  • Radici annerite.
  • Foglie che si seccano sulle punte.

Usando tutti o alcuni dei metodi sopra citati non potete essere sicuri che la vostra orchidea stia ricevendo la giusta quantità di sostanze nutritive. Osservate attentamente le vostre piante e prendete nota delle reazioni buone e cattive.

: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *