Gli antidolorifici naturali per alleviare dolori e infiammazioni

Come trattare dolori ed infiammazioni con antidolorifici naturali: erbe conosciute sin dall’antichità per la loro straordinaria efficacia contro dolori e infiammazioni.
antidolorifici naturali

Molte volte per il trattamento di stati dolorifici ed infiammatori non sempre è  necessario fare ricorso ai farmaci. Anche se non possono essere sostituiti ai medicinali veri e propri, soprattutto se questi ultimi risultano necessarie ed indispensabili, alcuni trattamenti naturali risultano essere molto efficaci per alleviare i dolori. Stiamo parlando di erbe che sono dei veri e propri antidolorifici naturali.

Proprio questi ultimi, come la medicina a base di erbe, è ricavata da alcune parti di piante medicinali, utili per trattare i problemi di salute. Anche se la ricerca sui rimedi a base di erbe è ancora nelle sue fasi iniziali, queste rappresentano un modo sempre più utilizzato per cercare di gestire il dolore. Si pensa infatti che molte erbe siano in grado di fornire una valida alternativa alla gestione del dolore e di diminuire l’infiammazione.

Sam Moon, MD, MPH, Direttore Associato di Istruzione presso la Duke Integrative Medicine (una divisione della Duke University Medical Center di Durham, N.C) afferma che per ogni cosa deve esserci un limite ed è importante farne un uso discreto e ponderato, sapendo riconoscere quando non è il caso di utilizzare metodi erboristici, al fine di non andare ad apportare ulteriori danni ed effetti collaterali indesiderati.

Occorre ricordare che la natura ci offre tanto e molto spesso la medicina stessa ne fa uso per la realizzazione di farmaci. E’ una risorsa inestimabile e grazie a particolari radici, fiori ed erbe possiamo ricavare una serie di prodotti, tutti naturali, indicati per il nostro benessere. Vediamo inseme quali sono le piante maggiormente efficaci ad uso terapeutico.

Antidolorifici naturali: le erbe popolari più efficaci

La Capsaicina.

Avete mai sentito parlare di questa sostanza? Sicuramente qualche volta vi sarà capitato di averla sentita in tv o magari letta da qualche parte . Dovete sapere che la Capsaicina è un alcaloide presente nelle piante del genere Capsicum, ben più noto con il nome di peperoncino. Tale sostanza ha davvero un ruolo fondamentale nella riduzione del dolore e dell’infiammazione,in quanto agisce andando ad impoverire la sostanza P, ossia su un composto che trasmette la sensazione di dolore al sistema nervoso centrale.

E’ ben conosciuta anche l’ azione antinfiammatoria della Capsaicina, infatti è capace di inibire infiammazioni scaturite da traumi, psoriasi, aterosclerosi, patologia reumatoidi e artrite.

Lo Zenzero.

La pianta dello Zenzero è originaria dell’India e della Malesia, tuttavia negli ultimi anni si è diffusa ovunque soprattutto perché molto apprezzato per le sue proprietà benefiche indiscutibili. L’ estratto di zenzero è un efficace antinfiammatorio ed analgesico naturale. Può aiutare ad alleviare dolori articolari e muscolari perché contiene sostanze fitochimiche che aiutano a fermare l’infiammazione. Allevia i dolori osteoarticolari e muscolari, ma è indicato anche per il trattamento del mal di testa. Pochi effetti collaterali sono stati collegati allo zenzero soprattutto se assunto in piccole dosi.

Il Partenio

Il partenio in Italia è conosciuto con il nome di amarella, amareggiola, matricale, maresina ed erba marga. Il nome varia a seconda delle diverse zone geografiche.
Quest’erba si presenta simile alla camomilla ed è considerata la pianta per eccellenza che la medicina popolare ben conosce visto che è da sempre stata utilizzata per alleviare crampi addominali, disturbi digestivi, dolori mestruali, mal di testa,mal di stomaco e mal di denti.

Oggi è usato anche per trattare emicranie e artrite reumatoide.
Il partenio possiede una buona quantità di flavonoidi come luteolina, quercetina, apigenina ed axillarina, cui si deve parte della sua azione spasmolitica sulla muscolatura liscia viscerale.
Possiede lievissimi effetti collaterali che possono interessare le labbra e la lingua con piccole irritazioni. Le donne in gravidanza dovrebbero evitare questo rimedio.

L’ Artiglio del Diavolo.

Questa pianta è da sempre stata la protagonista nella medicina tradizionale dei popoli sud-africani. I suoi benefici sono concentrati nella radice la quale vanta una efficacia analgesica e anti-infiammatoria. Ci sono prove scientifiche che questa erba sudafricana può essere efficace nella gestione dell’artrite e del mal di schiena. Inoltre la sua efficacia trova impiego per il trattamento di tendiniti, artrite reumatoide, mal di testa, mal di schiena, cervicale, sciatica, artrosi contusioni.

Gli effetti collaterali sono molto rari se assunto ad una dose terapeutica a breve termine, ma non è consigliato alle donne in gravidanza e a quelle con calcoli biliari o ulcere gastriche o intestinali.
l’artiglio del Diavolo si trova in commercio sia come:

  • uso esterno: sotto forma di capsule, compresse o  tintura madre;
  • uso interno: sotto forma di gel da aplicare localmente, pomate e unguenti a basi di artiglio del diavolo.

La Curcuma.

Questa spezia è stata usata per alleviare il dolore dell’artrite, il bruciore di stomaco, e per ridurre l’infiammazione. La sua attività curativa e antidolorifica è legata alla presenza di una particolare sostanza al suo interno: la curcumina. Si tratta di un polifenolo dalle virtù metaboliche in grado di esercitare anche un’azione antiossidante e antitumorale.

La curcumina inoltre possiede elevate proprietà antinfiammatorie e analgesiche. La curcuma è di solito sicura da usare, si può usare in cucina per condire e insaporire oppure possiamo fare speciali infusi aromatici.  Occhio alle dosi però, un uso eccessivo e prolungato nel tempo può portare ad indigestione. Inoltre, le persone con malattie della cistifellea dovrebbero evitare di usare la curcuma.

Avvertenze

Poiché le terapie a base di erbe naturali per la gestione del dolore non sono sempre adatte, è consigliabile fare attenzione nell’intraprendere un trattamento antidolorifico ed antinfiammatorio del tutto naturale. La cosa migliore è quella di di parlare con un professionista. Potete anche chiedere un parere ad un Naturopata, si tratta sempre di una figura professionale riconosciuta che opera nel campo delle tecniche naturali. Saprà darvi consigli su come utilizzare nel migliore dei modi i rimedi naturali ritenuti più idonei per il miglioramento del proprio benessere sia fisico che psichico.

Antidolorifici naturali: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *