Sostituire lo zucchero in cucina: ecco i dolcificanti naturali

Lo zucchero bianco se assunto in maniera eccessiva può provocare seri danni al nostro organismo.Tuttavia lo si può sostituire con dolcificanti naturali
Sostituire lo zucchero in cucina: ecco i dolcificanti naturali

Ormai sono note le lacune dello zucchero, questo ingrediente di cui ne facciamo abuso spesso senza rendercene conto. E’ soprattutto il processo di raffinazione che rende questo prodotto pericoloso e nocivo se assunto in modo spropositato.

Se assunto in maniera eccessiva può provocare infatti importanti danni al nostro organismo:  diabete, obesità, iperglicemia, altera la flora batterica intestinale causando coliti, incide sul sistema nervoso provocando stati di irritabilità o euforia e provoca dipendenza.

Se da un lato lo zucchero negli ultimi anni viene sempre più spesso demonizzato in quanto considerato tra i principali responsabili delle patologie sopra descritte, dall’ altro è indubbiamente fondamentale per la nostra sopravvivenza. Gli zuccheri infatti ci permettono di avere le energie che ci occorrono per vivere. Il problema dello zucchero bianco raffinato è che contiene sì le calorie di cui abbiamo bisogno, ma a causa della raffinazione perde tutte le sostanze nutritive benefiche risultando addirittura dannoso in caso di dosi eccessive.

Loading...

E’ buona norma quindi non abusare di questo prodotto e per farlo lo si può sostituire in cucina con ingredienti naturali, salutari e dal sapore dolce, dei veri e propri dolcificanti naturali.

I dolcificanti naturali

Zucchero di canna integrale.

E’ il più diffuso tra i dolcificanti naturali alternativi al classico zucchero di barbabietola, ma bisogna prestare molta attenzione a ciò che ci propinano in supermercati, bar ecc.. Il VERO zucchero di canna integrale grezzo è di colore scuro, umido e sabbioso, al contrario del falso zucchero di canna che si presenta sotto forma di cristalli abbastanza grossi, caramellati solo all’ esterno per dare il colore e le sembianze dello zucchero integrale. In proporzione allo zucchero usa la stessa quantità  (100gr di zucchero di canna integrale grezzo = 100gr di zucchero)

Miele.

E’ un prodotto naturale considerato uno dei migliori dolcificanti naturali. Non subisce alcun processo invasivo ed è meno calorico dello zucchero (se utilizzato nella sua forma integrale e non pastorizzato). Il miele è l’unico dolcificante usato anni fa, spesso per preparare dolci e dessert. I più utilizzati sono il miele di millefiori e quello di acacia. In proporzione allo zucchero usane il 20% in meno (80gr di miele = 100gr di zucchero).

Frutta.

La frutta è anch’ essa un ottimo dolcificante naturale dall’ apporto calorico contenuto in quanto contiene zuccheri. Inoltre da un sapore ai nostri dolci e pietanze. molti utilizzano la frutta disidratata per addolcire i pasti.

Sciroppo d’acero.

Si ottiene tramite la bollitura della linfa dell’acero da zucchero e dell’acero nero, una valida alternativa naturale allo zucchero specie nei dolci e nelle bevande. In proporzione allo zucchero usane il 25% in meno (75gr di sciroppo d’acero = 100gr di zucchero).

Stevia.

La stevia è uno dei dolcificanti naturali maggiormente candidati per sostituire lo zucchero in cucina.Il suo apporto calorico è praticamente nullo, ma allo stesso tempo dolcifica fino a 300 volte in più del classico zucchero. Infatti mezzo cucchiaino di polvere di stevia ha un potere dolcificante di un cucchiaino di zucchero. In proporzione allo zucchero usane il 60% in meno (40gr di stevia= 100gr di zucchero).

Stevia Tab - Dolcificante
Edulcorante da tavola per alimenti

Voto medio su 12 recensioni: Buono

€ 11

Malto d’orzo, riso e mais.

Sono dolcificanti naturali classificati in base al loro potere dolcificante. Il malto d’orzo è quello che dolcifica di meno, quello di riso è considerato un dolcificante intermedio mentre quello di mais è adatto addirittura per la preparazione di dolci, ma è comunque meno calorico e dolcificante dello zucchero da barbabietola. In proporzione allo zucchero usane il 20% in più (120gr di malto = 100gr di zucchero).

Loading...

Zucchero di cocco.

Deriva dai fiori della palma da cocco dai quali si ottiene uno zucchero dal sapore intenso e fruttato con ridotto contenuto di saccarosio.  In proporzione allo zucchero usa la stessa quantità  (100gr di zucchero di cocco = 100gr di zucchero).

Zucchero di Cocco
Potassio, Calcio e Ferro

Voto medio su 25 recensioni: Da non perdere

€ 7.5

Condividi su

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

2 Commenti

  1. Pingback: Stevia: la pianta che aiuta a smettere di fumare

  2. Pingback: Iperglicemia:Eccesso di zuccheri nel Sangue.13 segnali d'allarme

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *