Cosa piantare a Marzo per un rigoglioso orto fai da te

L’orto è diventato qualcosa che con il passare del tempo ha riscosso sempre maggiore attrazione. Ci permette di dedicare tempo e attenzioni a qualcosa che, a tutti gli effetti, ci fa rilassare e staccare dalla routine quotidiana dandoci una certa soddisfazione quando poi ne raccogliamo i frutti.
C’è chi lo allestisce in piccoli vasi sul bancone di casa, chi ri ritaglia piccoli scorci in aiuole di terra o chi invece, possiede del terreno che adibisce interamente a coltivazione.
Insomma, con un po’ di pazienza potremmo avere la nostra frutta e verdura a portata di mano e quasi a costo zero.

Ci sono ortaggi e verdure che si piantano in particolari periodi dell’anno. Ad esempio, il Mese di Marzo è uno dei maggiori protagonisti in quanto prevede la semina di moltissime colture che ci permettono di avere un buon raccolto florido e rigoglioso nei mesi più caldi dell’ anno.
Non per forza dobbiamo erigere un orto casalingo gigante. Può essere piccolo o grande, l’importante è prestare piccoli accorgimenti e un pochino di dedizione.

Orto fai da te: Cosa piantare a Marzo

ORTO FAI DA TE

ORTO FAI DA TE

Marzo è davvero un mese cruciale perché con l’arrivo della Primavera e con le temperature che diventano un po’ più miti ci si rimbocca le maniche per semine e trapianti.
Ovviamente sarebbe buona cosa aspettare che terminino le gelate e che il meteo non faccia più brutti scherzi così da essere tranquilli.
Non in tutte le zone c’è il medesimo clima e per questo in alcuni casi le tempistiche potrebbero essere un po’ differenti.

Generalmente negli orti dove il clima è più favorevole si seminano gli ortaggi negli appezzamenti di terreno (precedentemente preparato nei mesi freddi). Se invece il clima è più rigido si iniziano le semine in semenzaio.
Le semine di Marzo sono:

  • Patate
  • Insalata
  • Spinaci
  • Biete
  • Rucola
  • Valeriana
  • Sedano
  • Prezzemolo
  • Porri
  • Cipolle (soprattutto quelle che si mangiano fresche)
  • Carciofi
  • Bulbi di Aglio e Cipolle
  • Melone
  • Anguria
  • Peperoni
  • Melanzane
  • Cavolo
  • Fagioli
  • Ceci
  • Piselli
  • Zucca e zucchina (in pieno terreno) possono essere messe a dimora soltanto nelle zone più temperate.

Secondo la credenza popolare, il momento più propizio per piantare le patate sarebbe legato al giorno di San Giuseppe ossia il 19 Marzo.

Visto e considerato che abbiamo a che fare con semi, questi al quanto delicati, occorre prestare molta attenzione alle gelate tardive in quanto possono mandare in rovina la crescita dei nostri prodotti orto-frutticoli, soprattutto se siamo in posti in cui la temperatura scende ancora sotto i 9-10 °C. In questi casi potremmo correre il rischio di bloccare la crescita e lo sviluppo della piantina ancor prima che questa si sia ben sviluppata. Appare chiaro che se le temperature sono ancora un po’ rigide o si decide di posticipare la semina oppure si coprono le diverse colture per proteggerle da eventuali gelate.

Se questo non è il primo anno che provate a seminare, sarebbe buona cosa ruotare la messa a dimora così da non piantare sempre le stesse cose sul medesimo terreno.
Inoltre è fondamentale preparare in anticipo il terreno (soprattutto se la coltivazione avviene in un apprezzamento di terra e non in un’aiuola o in vaso); in ogni caso in ogni caso è sempre indicato vangare prima delle semine ed estirpare eventuali erbe infestanti che potrebbero danneggiare il raccolto in seguito.

L’importanza delle fasi lunari nelle piantagioni

La tradizione contadina e le testimonianze dirette dei nostri nonni ci insegnano da sempre l’importanza delle fasi lunari nei vari step delle semine agricole. Il suo influsso condiziona attivamente sia la botanica che i raccolti orto-frutticoli.

Secondo l’usanza dei più esperti distinguiamo due fasi in cui corrispondono azioni di semina o raccolto differente.

  • In luna Crescente si consiglia potare alberi deboli per renderli poi più rigogliosi, di seminare ortaggi da frutto, seminare legumi e tutte le diverse piante aromatiche. E’ il momento propizio per raccogliere le carote o seminare ortaggi a foglia che non devono montare a seme. Si possono raccogliere i cereali, fagioli, peperoni, pomodori, mais, soia, lenticchie, piselli, zucchine e ravanelli.
    Inoltre è possibile fare innesti a spacco.
  • In Luna Calante si procede con la potatura di alberi rigogliosi, sfrondare alberi, raccogliere frutta e verdura a bulbo come la cipolla, l’ aglio, lo scalogno; in luna calante inoltre si possono raccogliere anche le patate ed è possibile vendemmiare e mietere.
Condividi su :

: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *