Pensili unti e sporchi in cucina? Niente paura, ecco come sgrassarli

I fumi della cucina, le mani sporche che (per la fretta) si poggiano un po’ da per tutto, le maniglie opacizzate. La vostra cucina si presenta sporca e con delle macchie apparentemente difficili da togliere? Niente paura, si possono pulire e detergere a fondo con dei rimedi fai da te e casalinghi che non aggrediscono in nessuno modo le delicate superfici di legno.

Saperle mantenere in perfetto stato le ante dei pensili è fondamentale per garantirne una buona durata negli anni ed il segreto sta nella pulizia quotidiana ed in qualche altro piccolo accorgimento che ovi vi descriveremo.

In commercio esistono diversi prodotti che apparentemente sono capaci di detergere le ante di legno della nostra cucina, attenzione però, queste non sempre sono indicate per rimuovere lo sporco e spesso sono a base di ingredienti chimici eccessivamente aggressivi. In casa vi sono ottimi ingredienti che possono sostituire i comuni detergenti e che possiedono esattamente il medesimo potere pulente.

Come sgrassare i pensili unti della cucina

Pensile unto

Molte volte, nella fretta di preparare pranzi e cene, non ci rendiamo conto che tocchiamo maniglie e pensili della cucina andando a sporcarli inevitabilmente. In questo modo di formano aloni di olio, incrostazioni di cibo, ingiallimento delle superfici o lievi aloni opachi. Dovete sapere che adesso è possibile pulire le vostre superfici sporche con prodotti naturali ma efficaci.
Prima di tutto occorre fare una distinzione tra ante della cucina in legno e con poro aperto da quelle laccate.

Nel primo caso si hanno finiture a poro aperto le quali sono solitamente più resistenti nascondendo i segni di usura e le varie macchie. Nel secondo caso siamo d’innanzi ad una finitura più liscia se non addirittura laccata. In questi contesti occorre procedere con più attenzione e senza l’uso di detergenti aggressivi i quali possono rovinare il materiale e la laccatura stessa.

Un metodo universale che permetterà di rispettare qualsiasi superficie abbiate è basato sull’uso di pochi e semplici elementi che tutti abbiamo in casa ed ora vediamo quali sono.

Aceto di Vino Bianco

Per pulire un pensile unto con dell’aceto bianco non dovrete far altro che diluirne un bicchiere all’interno di una ciotola contenente 1lt di acqua tiepida. Aggiungete 2 cucchiaini di Scaglie di Sapone di Marsiglia e girate il tutto per far sciogliere e amalgamare i diversi ingredienti. A questo punti immergete un panno delicato all’interno dell’acqua e strizzatelo per bene. Passatelo sulle ante da pulire e insisteste (senza grattare) là dove vi sono aloni di olio o incrostazioni persistenti.

Vedrete che lo sporco si scioglierà sgrassando ogni tipologia di unto.
Procedete strofinando seguendo sempre le venature del legno e al termine di tale procedura potete anche asciugare con un panno pulito.

Alcol etilico

Un altro modo per detergere i pensili in legno è attraverso l’alcool. Così facendo oltre a pulire e lucidare, riuscirete a disinfettare la superficie. Per realizzare il vostro detergente vi servirà un contenitore spray (dalla capienza di almeno 500ml) al cui interno dovrete inserire acqua tiepida. Aggiungete un bicchierino di alcool etilico e mescolate energicamente. Spruzzate piccole quantità sull’anta da pulire, subito dopo strofinate con un panno umido ma strizzato, anch’esso tiepido. Se restano aloni bagnati dovrete passare con un altro panno per asciugare la superficie. Otterrete un’anta disinfettata, sorprendentemente lucida e sicuramente pulita.

Bicarbonato di Sodio

Il bicarbonato di Sodio è davvero un fantastico alleato in ambiente domestico perché la sua efficacia permette di essere utilizzato in molte circostanze diverse ottenendo sempre fantastici risultati. E’ il caso della pulizia profonda di sportelli, pensili e ripiani della cucina.
In questo caso il bicarbonato ha un elevato potere sgrassante che permetterà di eliminare lo sporco sull’anta.
Non vi sono vere e proprie quantità, dovrete semplicemente diluire 2/3 cucchiai di bicarbonato in una bacinella di acqua non eccessivamente grande.

Non dovrà rimanere un eccesso di deposito sul fondo della bacinella per evitare che la superficie di legno possa graffiarsi.
Una volta che avrete mescolato acqua e bicarbonato, immergete il vostro panno morbido all’interno e poi strizzate. Passatelo sulla superficie da sgrassare insistendo là dove vi sono accumuli di grasso o aloni vari. In pochi minuti la vostra anta o il vostro ripiano sarà pulito e sgrassato con prodotti assolutamente ecologici che rispettano l’ambiente ma anche le superfici della vostra cucina.

Pensili unti: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *