Menopausa: sintomi iniziali, mestruazioni e disturbi psicologici

La menopausa è un’evento che si manifesta nella donna quando arriva al termine della sua fertilità. Tra i sintomi iniziali abbiamo mestruazioni irregolari, sintomi psicologici, giramenti di testa, dolore al seno, nausea e altro. Vediamoli in dettaglio.
Menopausa sintomi, mestruazioni, sintomi psicologici, giramenti di testa, dolori al seno, nausea

La menopausa è un’ evento naturale che si manifesta nella donna quando essa arriva al termine della sua fertilità, nonché del suo ciclo mestruale. Da un punto di vista medico, si tratta di un momento ben specifico nella vita di una donna, un processo fisiologico il quale corrisponde al periodo in cui i cicli mestruali, prima regolari e presenti, vengono a mancare per 12 mesi consecutivi.
In altri casi si parla di premenopausa: ossia il tempo precedente all’ ultima mestruazione. Questa fase è caratterizzata dall’insorgenza dei primissimi disturbi collegati a squilibri ormonali e può variare dai 4 ai 10 anni, in tali periodo si possono avere cicli mestruali irregolari e poco abbondanti.
Solo dopo un anno di assenza alle mestruazioni si parla di menopausa a tutti gli effetti e solitamente una donna entra in questa fase tra i 45 e i 50 anni di età ma non è improbabile che possa iniziare prima e che vi siano dei sintomi precoci che precedono tale età (menopausa precoce).

La menopausa precoce si verifica quando le mestruazioni una si fermano prima dei 45 anni di età. Può accadere naturalmente o come effetto collaterale di alcuni trattamenti.
Se hai meno di 45 anni di età e hai notato che le mestruazioni diventano poco frequenti o si fermano del tutto, dovresti parlare con il tuo medico di famiglia.

La menopausa è un momento importante nella donna all’ interno della quale molte cose cambiano nel suo corpo, non solo a livello fisico ma anche a livello psicologico, sessuale, metabolico e mentale.
Tali cambiamenti si manifestano differentemente a seconda della persona e possono essere più o mono evidenti, per queste ragioni è importante riconoscere i sintomi della menopausa così da comprendere i segnali che ci manda il nostro corpo.

Sintomi della menopausa e della premenopausa

I sintomi della menopausa segnano l’inevitabile avanzamento del tempo e la fine della fertilità di una donna. I segnali che il nostro corpo ci manda possono essere diversi e, in ogni caso, la loro comparsa è in funzione della diminuzione di produzione dei principali ormoni sessuali femminili: estrogeni e progesterone da parte dell’ apparato ovarico.
E’ opportuno chiarire che quando si parla dei sintomi della menopausa, ci si riferisce ad un lasso di tempo precedente e poi successivo, tale periodo può durare anche per diversi anni. Si parla di climaterio ossia di una fase di transizione ed adattamento.
Vediamo insieme qual è il quadro completo dei sintomi, sia psicologici che fisici.

Menopausa: sintomi psicologici

Questa fase è vissuta di modo differente a seconda della donna. In molti casi, essendo un cambiamento radicale, comporta disturbi psichici in funzione dello stravolgimento ormonale in corso.
La donna si vede oramai cambiata, sa di essere arrivata ad uno stadio particolare della sua vita in cui sa che il suo corpo è arrivato ad un punto di non ritorno.
Gli squilibri ormonali sono alla base dei disturbi psichici e possono portare a: stanchezza, irritabilità, insonnia, sbalzi d’umore, depressione e ansia.

Questi cambiamenti psicosomatici dovrebbero essere superati dalla donna, imparare a convivere con questo suo essere una “donna nuova” nella sua piena maturità, in questo modo potrà accettarsi e volersi bene preoccupandosi del suo essere. Quando  ci si lascia trasportare dal mix di emozioni contrastanti e destabilizzanti, si corre il rischio di essere soffocati da una sensazione di impotenza.

Menopausa sintomi: Mestruazioni irregolari o mancanti

Nella fase della menopausa le ovaie producono pochi ormoni femminili così da compromettere la maturazione delle cellule nelle ovaie e quindi l’ovulazione. Ciò rende impossibile una gravidanza e comporta cicli irregolari, poco abbondanti o addirittura mancanti.
L’assenza di ciclo mestruale in questa fase è molto comune. Per parlare di menopausa le perdite devono essere assenti da almeno un anno.

Menopausa sintomi: giramenti di testa

La sensazione di capogiro, le vertigini improvvise, mal di testa o pesantezza sono tutti sintomi frequenti che si manifestano, con molta probabilità, in corrispondenza del periodo della menopausa.
Tali disturbi sono dovuti al fatto che è in atto un processo di invecchiamento accompagnano da cambiamenti ormonali tra i quali il calo di estrogeni. Ciò va ad influire su: il corretto funzionamento dell’ orecchio, del cuore (generando palpitazioni), del cervello ( appunto provocando disorientamento e vertigini).

Menopausa sintomi: osteoporosi

Con l’avanzare dell’età si ha una fisiologica perdita di densità ossea. Durante la menopausa, per alcune donne,  tale perdita aumenta in modo esponenziale fino a determinare serie patologie, tra queste abbiamo l’osteoporosi.
In questo caso le ossa appaiono molto più fragili, si presentano porose e molto deboli. Il tutto è collegato alla diminuzione del contenuto di calcio nelle ossa.
In molti casi, durante il periodo della menopausa, è consigliabile fare delle analisi specifiche e visite da medici competenti al fine di prendere provvedimenti e  frenare il rapido avanzamento di questa malattia.

Menopausa sintomi: aumento di peso

Nella fase della menopausa il nostro metabolismo diventa più pigro e rallenta le sue funzioni. Proprio in questi casi è opportuno prestare molta attenzione alla dieta e svolgere attività fisica.Se trascurassimo questo aspetto si correrebbe il rischio di accumulare adipe soprattutto in corrispondenza del giro vita e sull’ addome.
Alla base del mal funzionamento del nostro metabolismo vi è la diminuzione di produzione degli estrogeni e del progesterone. Quest’ultimo, a sua volta, porta ad una diminuzione dell’attività della tiroide.
Come potete vedere, gli scompensi ormonali sono la chiave di tutto.

Menopausa sintomi: calo del desiderio sessuale

Ancora una volta gli ormoni sono i principali responsabili. I cambiamenti che una donna affronta in menopausa non solo solamente fisici, questi possono interessare anche la sfera sessuale causando un calo della libido.
Il calo del desiderio sessuale può iniziare già prima della menopausa ed è in relazione al calo della produzione del testosterone, diminuzione della serotonina e cambiamento della produzione di dopamina (principale neurotrasmettitore per l’attività sessuale).

Premenopausa: sintomi fisici

I sintomi fisici e psicologici della premenopausa sono molto simili a quelli della menopausa.
Mentre i livelli ormonali fluttuano naturalmente durante la premenopausa, è improbabile che una donna abbia sintomi correlati a una perdita di estrogeni.

Invece, una donna in premenopausa di solito ha periodi regolari o semi-regolari, è fertile e può manifestare sintomi di sindrome premestruale (PMS).

I sintomi della sindrome premestruale comprendono:

  • spasmi;
  • sbalzi d’umore;
  • nausea;
  • ansia o irritabilità;
  • depressione;
  • gonfiore;
  • dolore al seno.

Premenopausa: sintomi al seno

Una persona raggiunge la menopausa dopo 12 mesi senza avere un ciclo mestruale. Questo stadio segue un periodo di transizione chiamato perimenopausa, in cui i livelli di estrogeni e progesterone nel corpo fluttuano in modo imprevedibile. Queste fluttuazioni ormonali causano comunemente dolore al seno.
Il seno dolente, noto anche come mastalgia, è anche molto comune durante le mestruazioni. Questo perché i cambiamenti ormonali causano l’accumulo di liquidi nel seno, facendoli sentire gonfi e teneri.

Durante la premenopausa, le fluttuazioni ormonali sono più drammatiche. È anche comune che il seno si ingrandisca o si modifichi o cambi di forma durante questo periodo.
Anche il dolore al seno in menopausa può essere diverso. Invece di un dolore sordo, le persone possono provare dolore bruciante o pulsante.
Il dolore al seno dovrebbe scomparire dopo che una persona smette completamente di avere mestruazioni ed entra in menopausa.

Sintomi premenopausa: nausea

Cosa causa la nausea da premenopausa? Questa è una domanda a cui molte donne cercano una risposta, la quale non è facile da dare.
Non ci sono state molte ricerche su questo particolare sintomo, ciò che abbiamo sono solo alcune ipotesi istruite.

La teoria più comune è derivata dalla carenza di progesterone che causa nausea in premenopausa . Quindi, se la nausea era presente durante i tuoi cicli mestruali regolari o durante la gravidanza, potresti ritrovarti ad affrontarla di nuovo in perimenopausa, premenopausa e menopausa.

Secondo la dott.ssa Arianna Staruch, preside della Facoltà di medicina naturopatica dell’Università di Bastyr, in menopausa, la nausea può essere dovuta al reflusso gastroesofageo o digestione lenta.

Altre cause possono includere la disidratazione , in particolare se al mattino ti ritrovi nauseato e bassi livelli di zucchero nel sangue , se non hai mangiato bene o abbastanza quel giorno. Anche la fatica, il sonno scarso, le intense vampate di calore , lo stress e le emicranie possono contribuire a farci sentire male.

Menopausa sintomi: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Leggi anche:Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Menopausa: sintomi iniziali, mestruazioni e disturbi psicologici
3.3 (66.67%) 6 votes

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *