Ti sei mai chiesto qual è la pasta più sicura e genuina? I marchi che non ti aspetti

La pasta è un alimento che non può mancare nella nostra dieta mediterranea. La possiamo cuocere con innumerevoli tipologie di condimento e svariati formati.
In commercio esistono tantissime marche, chi più e chi meno famosa ma ognuno di noi, in base ai gusti e alle preferenze personali sceglie una o l’altra.
Ovviamente quello che è bene comprendere è che la pasta non è mai tutta uguale e in quanto tale, ogni marca ha una caratteristica diversa che la fa differire dall’altra.

Formati di pastav

Formati di pasta © Image by Freepik

Un aspetto importante che influisce immancabilmente nella qualità della pasta in commercio è: l’ essiccazione, più essa sarà lenta, migliore sarà la pasta. E ogni marca procede in questa pratica secondo metodiche e tempistiche differenti che poi poi ne determina le caratteristiche. Proprio l’ essiccazione è un aspetto che influisce negativamente o positivamente sulla qualità. Lo sapevate?
Quello che certamente pochi sanno è che proprio dall’ essiccazione si ha una variazione di colore delle pasta:

  • Se questa appare troppo gialla, certamente l’essiccazione sarà avvenuta in tempo troppo brevi.
    Questa pratica farà sicuramente risparmiare molto tempo ai produttori ma genera anche delle sostanze dannose come ad esempio i prodotti avanzati di glicazione (i quali generano infiammazione delle arterie) e la forosina che è tossica per l’intestino, reni e fegato. Quindi ricordate: più la pasta sarà gialla e meno buona sarà.
  • Se invece la pasta ha una colorazione chiara, allora siamo davanti ad una tipologia ottimale che certamente possiamo acquistare con tranquillità.

Dai dati di essiccazione dipenderà la qualità della pasta che stiamo mangiando e in base ad essa dovremmo sceglierne la marca.
Non dovremmo fare chissà quale magheggio per scoprirlo in quanto basterà davvero guarda il colore della pasta e, in qualche caso, leggere sulla confezione.
Ma vediamo in ordine, quali sono le peggiori fino ad arrivare alle migliori.

All’ultimo posto della nostra classifica abbiamo la Barilla che, come potrete vedere voi stessi, si presenta molto gialla visti i tempi ridottissimi per l’essiccazione
Altra pasta che certamente non merita i primi posti del podio è la Divella, anch’essa molto gialla.

Pasta Granoro: inizia a trovarsi in una posizione intermedia e già osservandola noteremo una colorazione più chiara. L’ azienda conferma l’ essiccazione lenta ma comunque ad alte temperatura, per questo motivo non può essere tra le migliori in classifica.
Tra le migliori marche incontriamo la pasta Garofalo. Colorazione molto chiara segno di una lenta e corrette essiccazione.

Alta pasta degna di essere annoverata tra le più buona è la De Cecco, ma attenzione, in questo caso occorre guardare la confezione in quanto essa riporterà la tipologia di essiccazione ed in questo caso, dovremo badare che sia ad essiccazione lenta.
Poi abbiamo la Rummo. Anch’ essa con un colore ottimale e ovviamente una lenta essiccazione la quale avviene sencondo metodiche  made in Rummo.

Sul podio al tergo posto abbiamo la pasta Gentile.
Secondo posto per la Voiello. Forse davvero una delle migliori anche nel sapore (con un’essiccazione che arriva a 40h)

Ed infine sul primo gradino del podio abbiamo la Pasta Molisana  con un’essiccazione di 60 h.
Non vi resta che prestare attenzione quando andate a fare la spesa. Basta davvero poco per scegliere il meglio e mangiare genuino.


Condividi su 🠗
Pasta: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Ti interessano i nostri post?
Segui Salute Eco Bio su
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *