Il metodo infallibile per pulire la Moka a fondo, tornerà come nuova

Vi sembrerà scontato ma non lo è, ecco il modo infallibile per pulire la Moka ed avere sempre un caffè eccezionale.

Come pulire la moka

Come pulire la moka

Tutti in casa possediamo un Moka per fare il caffè. Certo, nel corso degli anni sempre più persone si sono attrezzate con le macchinette elettriche che ricreano l’espresso del bar, ma pur con impegno e prodotti ricercati, spesso il risultato non ci soddisfa come lo fa la nostra classica e amata Moka.
Inoltre il caffè è un po’ come un Mantra e per tale motivo è considerato un rito irrinunciabile che oltretutto ci permette di essere protagonisti indiscussi di un’esperienza sensoriale ed olfattiva unica.

Tuttavia non sempre il caffè esce come vorremmo, difatti alcune volte questo assume un aroma tendente al metallico, poco gradevole ed anche poco naturale. Ciò non ci fa godere questa amata bevanda come vorremmo e ci impedisce di gustarne  a pieno il sapore.
Quello che ci teniamo a precisare è che la Moka non va mai pulita con il sapone per piatti tantomeno va inserita nella lavastoviglie. Utilizzare uno di questi due metodi per detergerla è assolutamente sbagliato e la rovinerà irrimediabilmente influendo negativamente sul sapore.

Se siamo soliti usare la moka molto spesso, tutto quello che dobbiamo fare è passarla sotto acqua corrente e sciacquare bene ogni componente. Di tanto in tanto è preferibile concedersi una pulizia più scrupolosa, che diventa obbligatoria nel caso in cui tale moka non venisse usata da molto tempo.
Sapere come pulire la Moka è necessario per garantire un caffè sempre buono e gustoso e il primo passo fa tener presente è quello di fare attenzione a tutte le singole componenti della macchinetta come ad esempio: filtro e guarnizione.

Questi due elementi devono essere sempre in buone condizioni per permettere la corretta fuoriuscita del caffè senza che ne venga alterato il sapore.
Oltretutto una guarnizione non integra farebbe uscire il caffè in modo sbagliato, comportando una eventuale perdita di liquido fuori dalla Moka.
Una volta assodato che filtro e guarnizione siano in buono stato, possiamo passare a pulire la Moka e per farlo potrete scegliere tre modi differenti, ed in ogni caso otterrete un risultato sorprendente.

  1. Bicarbonato di Sodio;
  2. Aceto bianco;
  3. Acido citrico.

Pulire la moka con Bicarbonato di Sodio.
Il bicarbonato è certamente un ottimo rimedio per pulire la Moka e sicuramente è presente in ogni dispensa che si rispetti.
Utilizzare questo ingrediente è importante soprattutto quando ci sono incrostazioni calcaree sulle superfici. Per procedere dovrete mettere un cucchiaio di bicarbonato nella vostra caffettiera (per intenderci dove si raccoglie il caffè quando esce), poi aggiungere acqua calda e lasciate agire per qualche minuto. A questo punto gettate tutto e procedete a riempire la moka come se stesse facendo il caffè: dunque inserite acqua nel serbatoio e sul filtro mettete un cucchiaino di bicarbonato (al posto del caffe). Accendete il gas come stesse facendovi il caffè, quando il liquido sarà uscito lasciate raffreddare il tutto e poi sciacquate tutto sotto acqua corrente.

Come pulire la moca con l’Aceto Bianco.
Un altro modo per detergere la moka e pulirla a fondo è attraverso l’utilizzo dell’aceto bianco.
Questo metodo possiamo adottarlo sia per pulirla dopo molto tempo di inutilizzo che per una pulizia più profonda di tanto in tanto.
Procedete riempiendo una bacinella con dell’ acqua calda e inserite 4 cucchiai di aceto. Mettete in ammollo tutte le componenti della caffettiera e lasciateli per almeno 25/30 minuti. Poi sciacquate tutto con abbondante ma non usate mai il sapone.

Pulire la moka con l’Acido Citrico.
Come per l’aceto, anche l’acido citrico è importante per pulire la moka e per procedere dovrete mettere il ammollo tutte le parte della caffettiera in acqua bollente, inserite un cucchiaio colmo di acido citrico e mescolate per farlo sciogliere bene. Lasciate agire per 20 minuti dopodiché gettate l’acqua e risciacquate abbondantemente ma senza l’uso di saponi.
Questi metodi sono tutti assolutamente ecologici e vi permetteranno di pulire la moka a fondo senza sforzi e con risultati sorprendenti.

Una volta che avrete lavato e deterso la macchinetta del caffè con uno di questi 3 metodi, prima di usarla, vi consigliamo di fare un caffè a vuoto così da ripulirla ulteriormente e assicurare al caffè il giusto sapore e il suo aroma originario.
Per fare un caffè a vuoto non occorre riempire completamente il filtro, è necessario inserire un cucchiaio raso o 2 cucchiaini di caffè in polvere. Una volta che questo sarà uscito gettate il liquido e rifate tutto da capo ma rispettando le normali dosi.
Ora la vostra Moka sarà perfettamente pulita e il vostro caffè sarà a dir poco gustoso. Buona degustazione!

Condividi su :

Pulire la Moka: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *