Come fertilizzare con il riso le tue piante e fiori: risultati sorprendenti in poco tempo

Se ancora non lo hai sperimentato è il momento di farlo: ecco come fertilizzare con il riso le tua piante e i fiori con risultati sorprendenti.

Riso come fertilizzante per fiori e piante

Riso come fertilizzante per fiori e piante

Ora che i terrazzi, i giardini e i balconi pullulano di fiori e piantine di vario genere, è buona abitudine concimare di tanto in tanto in modo da non far mai mancare alle nostre piantine i nutrienti di cui hanno bisogno.
In commercio esistono diverse tipologie di concimi che possiamo utilizzare, ognuno di essi con dosi e modalità specifiche, ma se vi dicessimo che è possibile prendersi cura della pianta e fertilizzare con il riso?

Si è esatto, l’ingrediente principale è proprio il riso e per realizzarlo non servirà molto tempo e vi garantiamo un risultato assolutamente rigoglioso da far invidia al miglio fertilizzante in commercio.
Vediamo insieme come si fa e cosa occorre.

Fertilizzare piante e fiori con il riso

Che siano gerani, begonie, solfine, verbena o altre non ha importanza. Il risultato sarà lo stesso!
Diciamo che questo si presta un po’ per tutte le piante ma è maggiormente adatto a tutte le acidofile in quanto il fertilizzante a base di riso tende ad abbassare il pH del terriccio. Le piante o i fiori più adatti sono: gerani, ortensie, bouganville, camelia, gelso, azalee, ciliegio, limoni e larice.

Ecco cosa vi servirà:

  • 4 Pugni di riso (circa 200 gr)
  • 2 Litri di acqua distillata
  • Una pentola capiente
  • Un colino per filtrare

Procedimento

Inserite i 4 pugni di riso all’interno della pentola e subito dopo aggiungete anche l’acqua distillata. A questo punto iniziate a strofinare il riso come se voleste sciacquarlo, procedete strofinandoci la mano e scuotendolo con un massaggio circolare. Insistete per almeno 2 minuti poi lasciate riposare tutto per 3 ore.
A questo punto procedete nel filtrare il contenuto della pentola utilizzando un colino con granulometria medio/piccola così da separare per bene la componente liquida dai chicchi di riso.

Noterete che l’acqua distillata avrà assunto la tipica colorazione biancastra a seguito del rilascio dell’amido del riso ma anche di tutte le sue sostanze nutritive come ad esempio il potassio e il fosforo presente nel riso. Questo mix di proprietà, sarà per le vostre piante una vera manna dal cielo e gioverà alla salute stessa dei nostri fiori che appariranno rigogliosi e bellissimi.

Per fertilizzare con il riso non occorre chissà quale sforzo o dispendio di soldi. Anzi, è tutto molto economico avendo comunque un risultato indiscutibile.
Noi vi consigliamo di fertilizzare le vostre piante e i vostri fiori ogni 15 giorni. Se poi vi dovesse capitare dell’acqua di cottura del riso che avete mangiato a pranzo, ancora meglio! Potete utilizzare la stessa acqua (fredda) per innaffiare e quindi concimare occhio però, è necessario che all’interno della vostra acqua di cottura non abbiate disciolto il sale.

Fertilizzante con il riso: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *