Cera d’api: dove si compra, gli usi in cosmetica, per candele e altro

La cera d’api, dove si compra questa sostanza utilizzata nella cosmesi in prodotti di cosmetica e per fare candele, tutti gli usi.

Cera d'api dove si compra e usi in cosmetica

Cera d’api dove si compra e usi in cosmetica

Sicuramente avrete sentito parlare della cera d’api, forse non è “famosa” come il miele o la pappa reale ma la sua importanza e i suoi benefici meritano rilievo. La cera d’api è una sostanza naturale utilizzata per produrre la cera alba (cera bianca). Pochi ne conoscono le sue proprietà benefiche. Utile alla salute, usata in campo farmacologico, per produrre candele e non solo.

La cera d’api è una cera naturale che viene prodotta direttamente dalle api, si presenta a forma di sottili scaglie le quali vanno a comporre le celle del loro favo, ossia il luogo dove vengono cresciute le larve e depositati miele e polline.
La cera d’api è prodotta dalle api operaie attraverso delle particolari ghiandole atte a trasformare il nettare in cera.

Affinché questo sia possibile, la temperatura interna dell’ alveare deve essere compresa tra 33 °C e 36 °C.
La cera d’api può assumere una colorazione diversa a seconda del fiore da cuoi proviene il nettare e quindi dalla sua purezza.
La cera di api è una sostanza completamente naturale formata al 70% circa di acidi cerosi, poi da idrocarburi e acidi grassi e in misura molto minore da propoli, alcoli liberi e acqua.

Trova i suoi utilizzi in vari campi, ha un ruolo molto importante ed è caratterizzata da tante proprietà e benefici per l’uomo che si tramandano già dai tempi degli antichi egizi, i quali la utilizzavano ampiamente per proteggere le loro imbarcazioni,  nella mummificazione, per isolare i murali dall’ azione corrosiva dell’acqua e nella lavorazione di metalli preziosi.
Ad oggi, il suo importante ruolo ha resistito evolvendosi nel tempo, infatti i suoi principali utilizzi riguardano la farmacologia, l’ artigianato e la cosmesi senza dimenticare il suo ruolo in campo alimentare e per la pulizia e lucidatura di superfici in legno.

Dove si compra la cera d’api

La cera d’api si trova facilmente in commercio, ma dove acquistarla? La cera d’api si può trovare sia nelle erboristerie ma anche on-line e addirittura nelle ferramenta (per uso artigianale).
La sua colorazione può essere di un giallo più chiaro e limpido quando è stata trattata e ripulita; se invece si presenta scura e grezza allora vuol dire che è al naturale. Sono entrambi prodotti validi che possono essere utilizzati come meglio si vuole.

USO FARMACOLOGICO

La cera di api ha proprietà antinfiammatorie, espettoranti ed antidolorifiche, antinfiammatorie ed espettoranti. Proprio in relazione a tali caratteristiche è indicata per il trattamento di stati influenzali, raffreddamento, mal di gola, bronchiti e infiammazioni dentarie o gengiviti. Grazie alle sue proprietà terapeutiche aiuta a calmare il dolore ad eliminare il disturbo e a sciogliere il muco liberando così le vie respiratorie.

GLI USI IN COSMETICA DELLA CERA D’API

La cera d’api è altamente idratante ed è capace di nutrire la pelle più di qualsiasi unguento, per questo è utilizzata nella cosmesi. Proprio per questo motivo essa è uno dei principali ingredienti di quelle creme idratanti per il corpo ma soprattutto per le mani secche e screpolate, rovinate dal vento e dal freddo.
La sua elevata azione protettiva dell’epidermide la rende indicata per il trattamento di ustioni solari o come semplice dopo sole per reidratare la pelle e riequilibrare la cute. Altri impieghi in uso cosmetico sono: fondotinta, creme colorate, rossetti, burro cacao, ombretti ma anche mascara.

USO DOMESTICO E ARTIGIANALE

La cera d’api è davvero un bene prezioso per le api ma lo è anche per l’ artigiano. Proprio grazie ad esse, l’orafo può dar vita ad oggetti di inestimabile valore e creare calchi per la lavorazione di metalli e pietre preziose, è capace di ridare nuovo volto ad a vecchi oggetti lucidandone le superfici e non solo. Nel caso del falegname (o in ambiente domestico) essa è usata al fine di lucidare i mobili e levigarne delicatamente la superficie riempiendo eventuali scanalature.
La cera d’api può essere usata per la realizzazione di saponette e come come rivestimento dei formaggi.

CERA D’API PER CANDELE

I suoi usi non sono finiti qui.
Essa è utilizzata per la realizzazione di candele dal profumo avvolgente e delicato, si differiscono da quelle a base di paraffina anche per la differente combustione.
Una candela di cera d’api ha una colorazione più calda rispetto ad una normale candela e il colore della fiamma varia a seconda del nettare utilizzato per ricavare questa cera ma anche della stagione di raccolta. Anche la profumazione è più delicata e caratterizzata da un’aroma naturale me delicato.

Cera d'api: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *