Gli usi alternativi per molti sconosciuti dell’acqua ossigenata in casa

Vediamo tutti gli usi alternativi dell’acqua ossigenata, i suoi vari utilizzi vanno ben oltre l’immaginabile. Ecco le proprietà e a cosa serve in casa.

Acqua ossigenata usi alternativi

Acqua ossigenata usi alternativi

L’acqua ossigenata in casa è sorprendentemente preziosa e non solo per i classici usi che conosciamo. Ecco come cambierà le vostre abitudini.
L’ acqua ossigenata in casa non può e non deve mancare soprattutto nel cassetto delle medicine; tuttavia dovete sapere che non è indispensabile solamente per purificare ferite e disinfettarle e dei vari suoi impeghi alternativi già abbiamo parlato in alcuni nostri articoli. Anche oggi siamo qui a raccontarvi un trucchetto pratico ed efficace che potrà cambiarvi la vita e migliorare la vostra permanenza in casa.

Ma cos’è l’ acqua ossigenata e com’è fatta?
Questa viene anche chiamata perossido di idrogeno e si tratta di un composto chimico naturale la cui funzione principale (o almeno quella che principalmente tutti conosciamo) è quella di disinfettante, ma è anche un buon ossidante ed agente sbiancante. La sua formula chimica è H2O2, con i due atomi di ossigeno e due atomi di idrogeno.
Quella che troviamo in commercio è una formula diluita (a 10 volumi) altrimenti sarebbe altamente corrosiva e per gli usi che facciamo non sarebbe adatta.

Dovete sapere che i suoi utilizzi sono molto importanti in casa, e non solamente per disinfettare e cicatrizzare ferite. L’acqua ossigenata in casa non dovrebbe mai mancare per tantissimi motivi ma alcuni di questi saranno davvero inaspettati. Ora ve ne elencheremo alcuni molto importanti che certamente cambieranno le vostre abitudini.

Acqua ossigenata: usi in casa

In altri articoli ci siamo già soffermati a parlare di quanto sia importante questo liquido per sbiancare i denti, curare una micosi, detergere le orecchie e tanto altro ancora. Oggi facciamo un ulteriore balzo in avanti e aggiungiamo un ulteriore tassello che ci farà vedere il quadro completo.

Acqua ossigenata e muffa

Per eliminare la muffa che si forma negli angoli della camera o sul lavandino della cucina. Ma anche quel deposito nero che alberga negli angoli angusti della vasca da bagno. Bene, con .’uso del perossido di ossigeno potrete dire addio a questo inestetismo orrendo ma anche poco salutare.
Per togliere questi alone resistenti occorrerà gettare qualche goccia di acqua ossigenata e lasciarla agire per 2/3 minuti, poi prendete un batuffolo di cotone o un panno morbide inumidito e passatelo sulla macchia.

Basterà strofinare un pochino per portar via anche la macchia.
Se avete della muffa negli angoli del soffitto, anche qui potrete utilizzare dell’ acqua ossigenata. Raggiungere le macchie non è semplice, se avete a portata di mano una scala potrete salirvi e poi, dopo aver spruzzato il perossido di idrogeno con uno spray, potete strofinare con una pezzetta. Se sarà difficoltoso procurarci una scala allora potrete posizionare uno straccio pulito in cima ad una scopa, fate in modo che questo panno sia bagnato con acqua ossigenata e passatelo sulle macchioline di muffa strofinando le superfici più sporche.

Per un bucato pulito impeccabile

Con il suo l’ utilizzo dell’acqua ossigenata in casa, più precisamente con i vostri panni, potrete ottenere capi smacchiati e a dir poco splendenti. Attenzione però, non è consigliabile usarla per i colorati.
Dunque, avete dei panni bianchi da smacchiare e far tornare splendenti? Niente paura, con l’acqua ossigenata questo è possibile!
Per smacchiare aloni di caffè, sugo, vino o altro tutto quello che dovrete fare è inserire in una bacinella contenente acqua tiepida i vostri capi.

Inserite un mezzo bicchiere di acqua ossigenata e mescolate. A questo punto lasciate in ammollo per 1 ora e mezza dopodiché risciacquate il tutto. Noterete che le macchie saranno sparite.
Se sono aloni più resistenti potrete far gocciolare un po’ di acqua ossigenata direttamente sulla macchia e poi lasciar agire; dopodiché procedete con un normale lavaggio.
Otterrete un bianco candido, privo di aloni e di macchi. Provare per credere.

Per detergere le fughe

Se le piastrelle della cucina si presentano scure e le fughe sono oramai diventate nere. Niente paura! Potete farle tornare come nuove con l’uso dell’acqua ossigenata.
Mettete un po’ del vostro perossido di Idrogeno all’interno di uno spray e spruzzatelo sulle piastrella da pulire, soffermatevi anche sulle fughe eccessivamente annerite. Lasciate agire per qualche minuto dopodiché strofinate e otterrete un risultato assicurato.

Per detergere e pulire i taglieri

Questi utensili rappresentano croce e delizia nelle nostre cucine in quanto sono i più sporchi in assoluto tra i vari oggetti che abbiamo in casa e soprattutto in cucina. Per pulire in modo impeccabile i nostri taglieri (maggiormente quelli in silicone) possiamo utilizzare l’acqua ossigenata che, grazie al suo potere rimuoverà ogni impurità e lascerà  la superficie disinfettata evitando che vada a formarsi la muffa tanto fastidiosa.

Per lavare frutta e verdura

Se dovete disinfettare la verdura che avete acquistato e volete lavarla a fondo prima di consumarla potrete usare poche gocce da diluire in acqua e il gioco è fatto!

Per pulire le ante della cucina o il frigorifero

Volete ante ben pulite ed un frigorifero libero dai cattivi odori e pulito a fondo?
Per pulire queste ed altre superfici dovrete spruzzare acqua ossigenata (10 volumi) e poi risciacquare con un panno bagnato in acqua. Avrete superfici pulite, libere dai cattivi odori e sorprendentemente lucide.

L’acqua ossigenata in casa è davvero preziosa e la sua efficacia è indiscussa.

Acqua ossigenata: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *