Perché importante pulire il ventilatore prima di usarlo: molti lo sottovalutano ma ne vale la salute

E’ molto importante pulire il ventilatore prima di azionarlo, per la nostra salute andrebbe fatto più volte all’anno. Ecco perché e come farlo.

Pulire il ventilatore

Pulire il ventilatore

In questi giorni di caldo opprimente, l’unico vero refrigerio lo si ottiene stando a casa, possibilmente senza dover fare nulla per paura di sudare. Tuttavia molte volte è impossibile starsene con le mani in mano e quindi ci mettiamo a fare le solite faccende domestiche.
Sia se siamo a casa, sia se siamo al lavoro, un elemento molto usato per rinfrescarci è il ventilatore che, assieme ai condizionatori, ci danno un po’ di refrigerio e immediato sollievo dalle giornate torride, caldissimi ed umide.

Tutti sappiamo che è importantissimo pulire i filtri del condizionatore almeno una volta l’anno (possibilmente prima del primo utilizzo)… Ma molti dimenticano che andrebbe trattato allo stesso modo anche il ventilatore; esattamente! Tutti o quasi ne possediamo uno in casa, in commercio ne esistono molti: da tavolo, con la piantana, da soffitto, piccoli, grandi ecc. Ma tutti hanno il compito importantissimo di rinfrescare le nostre giornate e mitigare il caldo opprimente.

Pulire il ventilatore è importantissimo e occorre dedicargli una pulizia mirata e costante visto il suo uso continuo. Questo apparecchio accumula moltissima polvere, sporco e batteri, che vengono poi diffusi nell’aria e respirati. Questo potrebbe diventare un problema serio soprattutto se ci troviamo in presenza di persone fortemente allergiche. Per tali ragioni non possiamo soprassedere sulla loro pulizia che, ovviamente, va effettuata molto spesso soprattutto in relazione alla loro modalità di funzionamento. Ma vediamo come procedere.

Come pulire i ventilatori di casa

Pulire il ventilatore è un’azione che va fatta per bene e senza fretta. Per pulire bene ogni singola parte occorre staccare la presa e svitare le griglie che tengono le pale all’interno. Se invece dobbiamo pulire il ventilatore attaccato al soffitto, non ci resta altro che adoperare una scala e, muniti di panno in microfibra e acqua calda iniziare a lavare le pale del ventilatore.

Pulire in ventilatore a soffitto è importantissimo soprattutto se questo è posizionato in cucina. Pensate un po’ a cosa accadrebbe alla sporcizia accumulata, cadrebbe dalle pale che girano!? Secondo voi dove finirebbe? Bene, la risposta è semplice: dritta dritta sui cibi, superfici della cucina e non solo.
Forse non ci avete mai pensato ma questi ventilatori sono davvero una calamita per la sporcizia e se non pulito spesso, poi la mandano in circolo nell’ambiente circostante.
Ma adesso vediamo in che modo va pulito un ventilatore, qualsiasi esso sia.

  • Spolverare con panno morbido
  • Lavare con aceto e sapone di Marsiglia
  • Asciugare bene

Come avete visto le operazioni da fare non solo molte. In ogni caso e per qualsiasi tipologia di ventilatore, dobbiamo sempre staccare prima la corrente e procedere con cautela per non danneggiare nessun elemento.

A questo punto, una volta che abbiamo avuto accesso alle pale del ventilatore possiamo utilizzare un panno molto morbido per rimuovere gli eccessi di polvere. E’ importantissimo rimuoverne queste particelle soprattutto prima di passare alla fase successiva.

Una volta spolverate le pale, possiamo prendere una bacinella contenente acqua calda, un bicchiere di aceto di mele e 3 cucchiai di sapone di Marsiglia in scaglie. Mescolate il tutto per sciogliere ad amalgamare gli ingredienti, poi bagnate il panno e passatelo sulle pale. Strofinate soprattutto se vedete dello sporco incrostato.
Questa operazione è indispensabile e doverosa soprattutto se siamo in presenza di ventilatori a soffitto presenti in stanze come la cucina, là dove i vapori, i fumi e la polvere normalmente presente nell’ambiente creano un mix colloso e poco igienico che purtroppo respiriamo.

Dopo aver rimosso lo sporco, anche quello più ostinato, possiamo spruzzare un po’ di alcol solamente sulle pale del ventilatore e procedere con l’ asciugatura delle superfici; in questo caso vi basterà anche un po’ di carta assorbente.
Bene, il ventilatore a questo punto è pronto per essere eventualmente rimontato e successivamente azionato.

Vi diamo un consiglio, quando la bella stagione terminerà e voi dovrete riporre il vostro apparecchio, mettetegli  una busta di plastica attorno così che durante la sua inattività non accumuli polvere in eccesso. Per i ventilatori da soffitto non possiamo fare molto, occorrerà solamente pulire e spolverare di tanto in tanto per evitare accumuli eventuali.

Ventilatore: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *