Come organizzare la dispensa di casa in modo da allontanare insetti e muffe

Organizzare correttamente la dispensa di casa è molto importante per garantire pulizia ma soprattutto per allontanare insetti vari e muffe.

Dispensa scorte alimentari

Dispensa scorte alimentari

Tutti o quasi in casa abbiamo una dispensa all’interno della quale riponiamo vario genere di roba. Maggiormente presenti sono: elettrodomestici, pentolame e alimenti che acquistiamo in maggior numero per possedere una piccola scorta all’occorrenza. Molte volte per la fretta e per la vasta quantità di roba dispersa al suo interno non prestiamo molta attenzione alla pulizia degli scaffali e via dicendo.

Tuttavia mantenere sempre pulita ed igienizzata la dispensa di casa ci permette di possedere un’organizzazione maggiore, ma anche di conservare alimenti in modo esatto ed impeccabile. E questa non è una cosa da poco perché altrimenti deperirebbero dando vita muffe varie e alimentando la formazione fastidiosissimi insetti che poi girerebbero indisturbati per la nostra casa infestando scorte alimentari, sporcando superfici ecc.

Proprio in funzione di questi aspetti, molte volte possiamo renderci conto di come (in certi periodi dell’anno) abbiamo le mura domestiche piene di mosche e tarme del cibo (ossia le famose farfalline della pasta) o di muffa…Per non parlare poi del cattivo odore che de deriva.
A motivo di ciò è necessario adottare dei comportamenti atti a migliorare la salute stessa alimentare, l’ordine di casa ma anche l’aria fresca e profumata.

Come organizzare la dispensa di casa e perché è importante mantenerla pulita

Mantenere ordinata ma soprattutto pulita la dispensa di casa, o più semplicemente lo sgabuzzino, è necessario per garantire la giusta conservazione degli alimenti, soprattutto se alcuni di questi sono già stati aperti.
Vi sono delle regole semplici che devono essere osservate e ora le vedremo tutti.

Regola n 1
Usare barattoli di vetro.
Questo è un punto importante ma soprattutto necessario per conservare pacchi di pasta già aperti e biscotti. n questo modo evitiamo che perdano aria e perdano la freschezza originale. Oltretutto evitiamo la formazione di quelle fastidiose farfalline che altro non sono che tarme del cibo. Se queste si formassero dovremmo gettare l’alimento e certamente non vorremmo che tale spreco avvenisse.

Anche i barattoli in latta sono molto adatti in quanto proteggeranno il cibo dal contatto diretto con la luce solare.
La formazione di tarme del cibo è un aspetto da non sottovalutare perché queste, oltre a diffondersi in giro per la casa, possono rovinare tutti gli altri cibi in dispensa, e questo anche se si tratta di confezioni chiuse.
Prevenire è meglio che gettare!

Regola n 2
Organizzare i ripiani per avere tutto a portata di mano.

Se non vogliamo perdere tempo per cercare e tirare fuori quello che ci serve, occorre fare una vera e propria suddivisione delle cose.
Mettiamo le cose pesanti come pentolame ed elettrodomestici nella parte bassa dei ripiani, così che sia più agevoli prenderli. Sulle parti più alte mettiamo le cose che meno utilizziamo. Nella porzione intermedia inseriamo scatolame, pacchi di pasti, confezioni di zucchero e farina, biscotti e via dicendo. In Questo modo saremo più facilitati anche nella visione.

Regola n 3
Riponiamo gli alimenti facendo attenzione alla loro scadenza.
Quelli che scadono prima mettiamoli avanti così che vengano consumati prima, quelli con la scadenza più lunga possiamo metterli dietro così che non sbagliarci.
Ogni volta che compriamo cose nuove facciamo una sorta di rotazione, spostando in avanti le confezioni già presenti e riponendo le nuove scorte sul fondo (insomma, un po’ come fanno i supermercati).
Se dovessimo vedere la presenza di alimenti con formazione di muffa con confezioni umide e compromesse è buona cosa gettare per evitare di infestare tutto; ricordiamo però di capire perché tale cibo ha subito questo deterioramento e se non dovesse dipendere dalla scadenza dovremmo rivedere un attimo la tecnica di conservazione.

Regola n 4
Usa etichette adesive.
In questo modo potrai capire subito cosa hai avanti, soprattutto se il contenitore non lascia vedere l’interno. Inoltre così facendo potrai trascrivere sull’etichetta adesiva anche scadenza dell’alimento ed eventualmente quando è stato aperto.

Regola n 5
Suddividi per alimento.
Non bisogna riporre a casaccio gli alimenti tra loro, soprattutto non è il caso di mettere il cibo accanto alle scorte di saponi.
Ogni cosa deve avere il suo ripiano per poter trovare tutto quello che occorre con maggior facilità; inoltre questo aiuta la corretta conservazione.
Dunque: pasta, farina, legumi secchi, cereali ed altri prodotti salati poneteli tutti vicini tra loro e se possibile prediligete un ripiano solo per loro. Ovviamente ricordate la regola n 1 in cui vi diciamo di posizionare il tutto in barattoli di vetro o latta per la corretta conservazione (soprattutto se si tratta di confezioni o pacchi già aperti).
Stessa regola vale anche per i biscotti, fette biscottate, e dolciumi vari: tutti vanno posizionati vicini e ben chiusi al riparo da luce e fonte di calore.

Regola n 6
Evitiamo di occupare troppo spazio.
Per questo vi consigliamo di riporre olio o aceto già negli appositi contenitore per utilizzate normalmente anche per cucinare.
Lo stesso discorso vale anche per tutti i resto deli alimenti o saponi che sono inseriti in eventuali pacchi famiglia in cara e che, inevitabilmente occupano molto spazio. In questo modo eviterete scatolame in accesso e ottimizzerete lo spazio presente in nella dispensa di casa.

Regola n 7
Evitate di posizionare i liquidi vicino ai secchi.
Questo per garantire la freschezza naturale. Questo perché l’eccessiva umidità potrebbe modificarne ed alterarne negativamente il contenuto.

Regola n 8
Attenzione alla pulizia.
Mantenere la dispensa di casa sempre ben pulita è importantissimo. Oltretutto ordine ed igiene daranno una visione dell’insieme perfetta e ottimale.
Detergere gli scaffali ed i ripiano è una cosa necessaria ed importantissima da fare a cadenza regolare.
E’ davvero importantissimo spolverare a dovere e detergere le superfici così da non permettere la proliferazione di muffe, umidità, insetti vari e polvere.
Basterà utilizzare un panno in microfibra inumidito con acqua e aceto, o magari acqua e bicarbonato di sodio. Strofinatelo sulle superfici e se necessario anche sui barattoli per eliminare l’accumulo di polvere.

Attenzione anche alla pulizia dei barattoli vari.
Questa è un’ operazione necessaria per garantire sempre che il contenitore stesso sia perfettamente pulito ed igienico. Altrimenti se così non fosse rischieremmo di riporre biscotti o pasta in vasi e scatole di latta non puliti, rischiando un effetto contrario a quello desiderato: ossia la scorretta conservazione e il deterioramento repentino dell’alimento.
Per questo una volta ogni tanto è buona cosa lavare tali contenitori con acqua e sapone per poi lasciarli asciugare per bene così da non lasciare un ristagno di umidità.

E’ importantissimo avere una dispensa pulita, sia per avere un ordine sempre impeccabile ma che per evitare che insetti del cibo e muffe possano diffondersi in giro per casa.

Dispensa di casa: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *