Come ordinare le pentole in cucina: il metodo salvaspazio pratico e veloce per una cucina sempre ordinata

Ordinare le pentole in cucina è importante per ottimizzare gli spazi e avere un cassettone sempre ordinato. Ecco dei pratici consigli salvaspazio per avere tutto al posto giusto.

Ordinare le pentole in cucina

Ordinare le pentole in cucina

Caos e disordine nei cassetti e negli sportelli della cucina? Niente panico, ecco come ordinare le pentole in cucina con dei pratici consigli salvaspazio che vi cambieranno la vita!
Non so voi, ma molte volte i cassettoni dove riponiamo pentole e coperchi sono sempre un caos totale. Spesso riposte in modo caotico, coperchi poggiati alla rinfusa  e tanta tanta fatica per ritrovare tutto.

Insomma pentole e padelle tutte stipate in un cassetto ma lo spazio non sembra mai sufficiente; talvolta la “carenza di spazio” altro non è che dettata dal modo errato di riporre le pentole, i coperchi e le padelle stesse.
In questo modo rischiamo di perdere tempo a cercare ciò di cui abbiamo bisogno come se stessimo cercando la luna nel pozzo;  per non incappare in questa inutile perdita di tempo ci sono pratiche soluzioni che ci permettono di avere un ordine impeccabile e un’ organizzazione efficientissima capace di tenere tutto a portata di mano, anche in spazio apparentemente ridotti, con la differenza che ogni centimetro è sfruttato al meglio.

Per ordinare al meglio le pentole in cucina non serve chi sa quale stratagemma, basta un poco di ingegno e di organizzazione; ma vediamo quali sono i consigli utili per poter ottimizzare lo spazio e semplificare la vita in cucina.

Le regole fondamentali per ordinare le pentole in cucina

Molte volte ci capita di perdere le cose in giro per casa semplicemente perché il disordine non ci permette di avere una visuale ben ottimizzata delle cose che possediamo. Così facendo, molto spesso, andiamo a ricomprare oggetti di svariato genere semplicemente perché crediamo non possedere più una determinata cosa, mentre invece è semplicemente finita chissà dove da qualche parte della casa.

Questo spesso capita al cassettone (o sportello) delle pentole, padelle e coperchi, là dove vige il disordine più sacro; quello che dobbiamo ricordarci è che: la casa nasconde ma non ruba! E per tali ragioni sarebbe il caso di organizzare al meglio le dispense, frigorifero e cassetti della cucina in modo tale che tutto è sotto l’occhio e nulla è celato.
Croce è delizia sono proprio le pentole che spesso vengono riposte a casaccio senza criterio all’interno dei cassetti.
Oggi vogliamo darvi dei praticissimi consigli per organizzare e ordinare le pentole in cucina; procedendo per ordine dovete ricordare questi punti importantissimi:

  1. Suddividere in base alla priorità d’uso
  2. Usare divisori per separare
  3. Utilizzare dei ganci per appendere le padelle
  4. Servirsi di mensole impilabili e salvaspazio eventualmente dotate anche di supporti che possano sorreggere anche i coperchi

Regola n1.
Per ottimizzare lo spazio nel vano pentole occorre mettere avanti le padelle e le stoviglie che maggiormente vengono utilizzate così che n on dovremmo smuovere l’interno armamento per prendere ciò di cui abbiamo bisogno in quel momento.
Magari nella parte più raggiungibile mettete le stoviglie ad uso quotidiano ma sempre organizzate inserendo le pentoline più piccole in quelle più grandi, un po’ come la matriosca.

Regola n 2.
Per mettere in ordine le pentole della cucina non occorre tanto, basta un po’ di organizzazione.
Un esempio è quello di usare dei pratici contenitore i quali sono molto utili per inserirvi all’interno  le stoviglie, catalogandole in base all’uso o alla grandezza.
Se vi può servire acquistatene anche di diverso colore così da riconoscere al volo il contenuto presente; ovviamente per salvare spazio e avere ogni cosa nell’ordine più assoluto dovete mettere le padelle tutte in un contenitore così come le pentole e via dicendo, assolutamente impilate a matriosca.

Regola n 3.
Molte volte i coperchi sono talmente tanti che non si sa come posarli ma non è del tutto vero, per riporli in modo che questi non occupino spazio potremmo creare degli appositi ganci sulle ante della dispensa e appenderli lì (questo è possibile quando non sono moltissimi) Altro modo assolutamente efficace è quello di metterli uno accanto all’altro in un contenitore stretto e lungo così che questi stiano su verticalmente impilati uno dopo l’altro. Quest’ultimo metodo è utile soprattutto quando abbiamo quei 20 cm di spazio che avanzano dello sportello delle pentole, in questo modo ottimizzeremo lo spazio e troveremo una collocazione pratica. Ovviamente disponiamo i coperchi organizzandoli per grandezze.

Regola n 4.
Per ordinare le pentole in cucina un ruolo importante lo hanno anche le mensole le quali possono fare la differenza; che sia una dispensa per pentole e padelle, o magari un cassetto il risultato non cambia: le mensole sono assolutamente salvaspazio e ci permettono di sfruttarne tutto quello presente verticalmente, senza vedere il caos nelle ante della nostra cucina.

In commercio ne esistono di diverso genere e possono soddisfare ogni nostra esigenza adattandosi ad ogni mobile.
Sulle mensola più alte (se avete una dispensa) posizionate le pentole e le padelle meno utilizzate.
A differenza dello spazio sottostante che verrà utilizzato per le stoviglie di uso quotidiano.
Se ricercate con un po’ più di pazienza potrete riuscire anche e trovare delle mensole che hanno anche lo spazio apposito per la sistemazione dei coperchi.

Dunque non vi resta che organizzare e ordinare le pentole in cucina seguendo quelle che sono le vostre esigenze. Impiegherete un po’ ti tempo per organizzare tutto ma sarà tutto tempo risparmiato, questo perché avrete tutto a portata di mano e ben visibile così da prendere quello che occorre senza dover tirare fuori un interno arsenale di padelle prima di arrivare a quella giusta!

Ordinare le pentole: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *