Mollette del bucato, falle bollire 10 minuti: il trucchetto poco conosciuto per profumare casa a costo zero

Le mollette del bucato sono oggetti apparentemente semplici, ma indispensabili nelle nostre case. Svolgono la funzione primaria di mantenere i vestiti saldamente fissati al filo dello stendino durante l’asciugatura, ma non tutti sanno che con un po’ di ingegno, queste possono avere usi addizionali sorprendentemente utili.

Esistono diverse tipologie di mollette del bucato, dalle moderne in plastica a quelle classiche e in legno. Quest’ultime, oltre ad essere delicate sugli indumenti ed esteticamente gradevoli da vedere, possono essere impiegate per un altro scopo: quello di realizzare un pratico ed efficace profumatore fai-da-te da impiegare in molti ambiti: da inserire nei cassetti degli armadi, in giro per le stanza di casa, per profumare la nostra automobile, per profumare i panni in fase di asciugatura (sia sullo stendino che asciugatrice), insomma davvero mille usi!

Come creare il tuo profumatore fai-da-te con le mollette per il bucato in legno

Mollette per il bucato di legno

Mollette per il bucato di legno – Foto di Luiza da Pixabay

Potrebbe sembrare strano, ma bollire le mollette in legno per circa 10 minuti potrebbe essere il trucchetto che non ti aspetti. Infatti, se le metti in acqua a bollire per questo tempo assieme alle fragranze da te più desiderate, potrai ottenere un fantastico profumatore per ambienti e non solo.

Il legno, essendo un materiale poroso, è in grado di assorbire gli aromi. Inoltre, quando il legno viene bollito, i suoi pori si aprono, consentendo una migliore penetrazione degli odori. Il risultato? Una molletta che non solo svolge il suo compito principale, ma lascia anche un gradevole profumo là dove viene utilizzata.

Ecco come puoi trasformare le tue mollette del bucato in perfetti profumatori per la tua casa, semplici e fai da te:

  1. Riempire una pentola con dell’acqua sufficiente per coprire le mollette.
  2. Metti l’acqua a bollire inserendo all’interno alcuni oli essenziali. Potresti utilizzare olio essenziale di lavanda e essenza di fiori di cotone. Quest’ ultima è davvero super profumata e darà un odore di pulito e freschezza. Tuttavia puoi scegliere tutto gli aromi che più preferisci. In questa fase bastano davvero pochissime gocce.
  3. Aggiungi le mollette in legno nell’acqua e lasciale bollire per 10 minuti. In questo aiuterà a aprire i pori del legno e a far impregnare la molletta da bucato.
  4. Trascorso il tempo necessario, mentre le mollette bollono, scegli il tuo olio essenziale preferito. Potrebbe essere lavanda, limone, eucalipto, o qualsiasi altro aroma che preferisci.
  5. Dopo che le mollette hanno bollito per 10 minuti, aggiungi qualche goccia del tuo olio essenziale nell’acqua che ancora contiene le mollette. L e fragranze possono essere varie: lavanda, limone, eucalipto, agrumi o qualsiasi altro aroma che preferisci. Poi mescola per bene.
  6. Lascia che le mollette si raffreddino nell’acqua aromatizzata.
  7. Una volta raffreddate, estrai le mollette dall’acqua e lasciale asciugare in un posto ben arieggiato.

Una volta asciugate, le tue mollette non solo saranno pronte per il bucato, ma avranno anche una funzione aggiuntiva come deodoranti per la tua casa. Puoi infilarne un paio in armadi, cassetti della biancheria, o attaccarle alle tende (sul retro) per diffondere un profumo gradevole in tutta la casa. Puoi inserire le mollette da bucato anche nell’auto così da deodorarla, ma non solo…
Si tratta di una soluzione semplice, economica e ecologica per mantenere la tua casa sempre profumata.

Come usare le mollette del bucato per deodorare l’asciugatrice o i panni stesi

Non solo le mollette profumate possono rinfrescare l’aria della tua casa o auto, ma possono essere utilizzate anche per mantenere il tuo bucato fresco e profumato.
Come? Ecco come

Quando il tuo bucato è a pronto per essere asciutto puoi usare queste mollette per attaccare i vestiti al filo o potete inerirle all’interno all’asciugatrice.

  • Vestiti appesi allo stendino. Il legno delle mollette, essendo stato bollito e imbevuto di oli essenziali, rilascerà il profumo nell’aria e questo si diffonderà sui tuoi vestiti in modo delicato ma persistente.
  • Vestiti asciugati in asciugatrice. Non solo i tuoi vestiti rimarranno freschi e profumati grazie ai detersivi usati in fase di lavaggio, ma il tuo bucato sarà perfettamente odoroso grazie a queste mollette che dovrete semplicemente inerire nel cestello dell’asciugatrice. Durante il ciclo di asciugatura essi assorbiranno l’aroma rilasciato dalla molletta. Per un profumo più intenso basta inserire 3/4 mollette da bucato ed ecco che il gioco è fatto.

In conclusione le mollette del bucato, spesso trascurate, si rivelano strumenti sorprendentemente versatili quando usate con un pizzico di creatività. Grazie a questo trucchetto, possiamo trasformarle in profumatori fai-da-te, arricchendo la nostra casa con i nostri aromi preferiti e diffondendo un gradevole profumo sui nostri vestiti.

Bollire le mollette in legno non solo è un modo efficace per creare un deodorante per ambienti naturale, ma contribuisce anche a ridurre l’uso di prodotti chimici spesso presenti nei deodoranti commerciali. È un approccio eco-sostenibile che rispetta l’ambiente e la nostra salute.

Quindi, la prossima volta che stendi i tuoi vestiti, ricorda che le tue mollette in legno possono fare molto più che solo tenere i tuoi vestiti sul filo. Possono rendere la tua casa più profumata, il tuo bucato più fresco e il tuo stile di vita un po’ più verde. Speriamo che questo trucco ti aiuti a vedere le mollette in legno sotto una nuova luce e a sfruttare al meglio la loro versatilità. Ricorda, spesso le soluzioni più semplici sono anche le più sorprendenti.


Condividi su 🠗
Mollette: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Ti interessano i nostri post?
Segui Salute Eco Bio su
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *