Mai pulire con il sapone gli Utensili in Legno della cucina: Cosa devi sapere

Scopri il segreto per mantenere i tuoi utensili in legno sempre puliti e pronti all’uso, senza ricorrere a detersivi i quali non sono assolutamente compatibili con queste tipologie di mestoli. Non sottovalutare il problema, è una cosa seria e ora scoprirai il motivo.

L’uso degli utensili in legno in cucina è da sempre esistito, sin da tempi remoti in cui la tradizione li ha visti come i protagonisti dei nostri cassetti. Tuttavia la loro manutenzione richiede attenzione e cura perché si tratta di strumenti particolari il cui materiale non può e non deve essere trattato come gli altri. Questi strumenti dall’eleganza rustica possono diventare involontariamente un rifugio per i batteri se non puliti correttamente. Batteri che poi inevitabilmente entrano in contatto con il cibo che noi mangiamo.
La pulizia degli utensili in legno non è solo una questione di estetica, ma una pratica essenziale per garantire la sicurezza alimentare e la durabilità degli strumenti stessi. In questo articolo, esploreremo metodi efficaci e sostenibili per la pulizia degli utensili in legno, sottolineando l’importanza di evitare prodotti chimici aggressivi che potrebbero danneggiarli.

Utensili in Legno: Perché Evitare il Detersivo e come pulirli

La pulizia degli utensili in legno richiede più di un semplice passaggio sotto l’acqua corrente o un ciclo in lavastoviglie. Questi metodi convenzionali, infatti, possono più danneggiare che beneficiare i tuoi preziosi strumenti da cucina.

Utensili in Legno

Utensili in Legno – Foto di Salutecobio

L’esposizione a detergenti chimici e temperature elevate può causare crepe e deformazioni nel legno, rendendolo più suscettibile alla proliferazione di batteri.

Metodi Naturali per una Pulizia Profonda

L’azione disinfettante del limone: Il limone è noto per le sue proprietà antibatteriche e antifungine, dovute principalmente alla sua alta concentrazione di acido citrico. Questo lo rende un disinfettante naturale molto efficace, capace di contrastare la proliferazione di batteri e di eliminare odori sgradevoli. Quando il limone viene combinato con il sale grosso, si crea un abrasivo naturale che può aiutare a rimuovere i residui di cibo incrostati sugli utensili in legno senza graffiarli. Il sale agisce come un agente scrub, mentre il limone svolge la funzione di sanificante. Per utilizzarlo, spargere il sale grosso sull’utensile, quindi tagliare un limone a metà e usare la parte tagliata per strofinare energicamente la superficie in legno. Questo metodo non solo pulisce ma lascia anche un fresco profumo di pulito. Dopo aver strofinato, risciacquare gli utensili con acqua calda e asciugarli bene per prevenire l’accumulo di umidità.

Aceto di vino bianco per una pulizia senza macchie: L’aceto di vino bianco è un altro potente alleato nella pulizia degli utensili in legno. La sua acidità permette di eliminare germi e batteri, e a differenza dell’aceto di vino rosso, non lascia macchie sul legno. Per utilizzare l’aceto di vino bianco nella pulizia, portare a bollore una soluzione composta da acqua e aceto di vino bianco (in proporzione di 3 cucchiai di aceto per ogni bicchiere d’acqua). Immergere gli utensili in questa soluzione calda per alcuni minuti, permettendo all’aceto di agire. Questo metodo è particolarmente utile per disinfettare e rimuovere i batteri in modo naturale. Dopo il trattamento, è essenziale risciacquare bene gli utensili sotto l’acqua corrente e asciugarli completamente.

Bicarbonato di sodio e aceto: Questa combinazione crea una reazione effervescente che aiuta a disgregare i residui di cibo e le incrostazioni, rendendoli più facili da rimuovere. Il bicarbonato di sodio è un eccellente agente pulente che neutralizza anche gli odori, mentre l’aceto, grazie alla sua acidità, agisce come disinfettante naturale. Per pulire gli utensili in legno con questa soluzione, riempire una ciotola con acqua calda e aggiungere un paio di cucchiai di bicarbonato di sodio e aceto. Immergere gli utensili in questa soluzione per circa 15-30 minuti, poi strofinare leggermente con una spugna o uno spazzolino da denti per rimuovere eventuali residui ostinati. Infine, risciacquare con acqua pulita e asciugare bene.

Ovviamente questi consigli valgono anche se avete dei taglieri in legno che sembrano proprio essere rovinati o bisognosi di una pulizia. Prestate sempre attenzione al loro aspetto, manteneteli sempre puliti con questi metodi che vi abbiamo elencato e se vedete che sulla loro superficie compaiono dei puntini neri, allora è arrivato il momento di sostituire tagliere o mestolo in legno perché vi si è annidata la muffa all’interno e certamente non va bene!

La Conservazione degli Utensili in Legno

La cura degli utensili in legno non si ferma alla pulizia. La corretta conservazione è fondamentale per preservarne la qualità e prolungarne la vita utile. Evitare di lasciarli immersi in acqua e asciugarli immediatamente dopo il lavaggio sono passi cruciali per mantenere la loro integrità. Inoltre, l’applicazione periodica di olio minerale può aiutare a mantenere il legno idratato e prevenire le crepe.


Condividi su 🠗
Utensili in Legno: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Ti interessano i nostri post?
Segui Salute Eco Bio su
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *