Macchie sul tuo pavimento in cotto? Come eliminarle con i rimedi naturali

Il pavimento in cotto è un genere non del tutto comune ma molto in uso in alcuni contesti come ad esempio: chiese, palazzi di pregio ma anche in una buona quantità di case. Questo pavimento oggi come oggi non è più in uso e spesso scelgono pavimentazioni più semplici da applicare ma anche da pulire. Proprio quest’ ultimo aspetto rappresenta un punto dolente in quanto, il pavimento i cotto si presenta molto poroso e per questo assorbe fin troppo facilmente ogni tipologia di macchia.

Pavimento in cotto macchiato

Pavimento in cotto macchiato

Essendo tipico di salotti rustici, cucine e tavernette, molto spesso è soggetto a macchie persistenti e aloni di grasso che provengono proprio dalla cottura di cibi, la caduta accidentale di liquidi e molto altro ancora.
Pulire il cotto ed eliminare eventuali macchie non è per niente semplice e sperare in una buona riuscita non è cosa scontata.
Oggi vi consigliamo una rimedio della nonna pratico ed efficacie che vi ridarà un pavimento pulito e privo di qualsiasi alone.

Come pulire il pavimento in cotto

Il cotto è davvero croce e delizia. E’ un pavimento molto ricercato, soprattutto se si hanno elementi intarsiati; tuttavia non è semplice da mantenere. Chi lo possiede, lo sa bene.
Macchie di caffè, olio, sugo, grasso, vino, ecc.
Niente paura… il vostro incubo sta per terminare perché vi daremo un pratico consiglio su come eliminare le macchie dalla sua superficie.

Acqua e Bicarbonato di Sodio

Per creare la nostra pasta pulente dovrete mescolare un bicchiere di acqua con abbondante bicarbonato. Fate in modo che il tutto abbia una consistenza cremosa e non troppo liquida perché dovrà essere applicato direttamente sulla superficie macchiata così che agisca.
Questa tecnica è utile soprattutto se siamo in presenza di macchie molto persistenti o vecchie, anche macchie di olio.

Lasciate in posa la vostra pasta per circa 5-10 minuti (regolatevi in base al grado di incrostazione), successivamente prendete un panno umido ed eliminate ogni residuo, risciacquate nuovamente fin che non saranno eliminati tutti i residui di bicarbonato; se necessario utilizzate una spazzola per panni oppure girate la spugnetta sul lato abrasivo (purché non sia eccessivamente aggressivo).

Se la macchia si è appena formata in primo luogo dovete tamponare la zona in questione così che quest’ultima si allarghi. Poi procedete con la pulizia sopra descritta.

Il bicarbonato di sodio diluito in acqua vi aiuterà anche ad eliminare le macchie acide come ad esempio il limone sgocciolato.
Grazie alla basicità del bicarbonato riuscirete a contrastare il potere corrosivo di una sostanza acida come il limone; dunque smacchierete ma senza essere aggressivi sulla superficie di cotto.

Se il pavimento di cotto si macchia con delle gocce di olio, vi consigliamo di agire subito e asciugare quanto prima così che l’alone non si diffonda in una zona più grande.
Stesso problema se si tratta di vino. Questo potrebbe lasciare aloni veri e propri per questo sarebbe preferibile pulire la zona quanto prima. Se dovesse sfuggirvi la macchia non abbiate paura, c’è sempre un rimedio per pulire tutto.

In questi casi procedete con la vostra miscela di acqua e bicarbonato per un risultato assicurato. Lasciate agire la crema pulente sulla superficie da trattare e poi pulite.

Acqua, aceto e sapone di Marsiglia

Un’altra tecnica per pulire in vostro pavimento in cotto è quella di utilizzare semplicemente aceto e sapone di Marsiglia. Questi due ingredienti, assieme all’acqua possono sgrassare e detergere a fondo.
Se in casa non avete il sapone di Marsiglia potrete sostituirlo con qualche goccia di sapone per piatti (ma senza esagerare altrimenti sarà tutto troppo schiumoso).

Per creare un buon detersivo sgrassante fai-da-te, dovrete diluire in parti uguali aceto e acqua. poi aggiungere un cucchiaino di sapone di Marsiglia.
Le quantità dovranno essere quelle che entrano all’interno di comune secchio per lavare per terra perché poi procederete normalmente come se voleste pulire un qualsiasi pavimento: cioè con mazza e strofinaccio. Prediligete acqua calda.

Un coniglio prezioso che vi diamo è quello di non esagerare con la forza quando strofinate; questo perché potreste rimuovere la patina di cera protettiva che si trova sul cotto.
Per una buona conservazione del vostro pavimento, per far si che la lucidatura resti e non si rovini nel tempo, è sempre fondamentale agire tempestivamente proprio per evitare di dover trattare l’area in modo più aggressivo.

Pavimento in cotto: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *