Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
ALIMENTAZIONE
AMBIENTE
BENESSERE
ENERGIA
ENERGIE RINNOVABILI
GREEN POLITICS
MENTE E PSICOLOGIA
RICERCA
RIMEDI NATURALI
SALUTE
Uncategorized

Gotta: sintomi cause e rimedi alimentari


gotta sintomi cause rimedi alimentari

La gotta è un tipo di artrite causata da un eccessivo accumulo di acido urico nel corpo.ecco le cause, i sintomi e i rimedi alimentari per contrastarla

Le cause e i sontomi della gotta

La gotta è un tipo di artrite causata da un eccessivo accumulo di acido urico nel corpo.
L’acido urico si forma quando il corpo distrugge le purine presenti in alcuni alimenti.

Il più delle volte, l’acido urico passa attraverso i reni e viene passato nelle nostre urine. Quando i reni hanno troppo acido urico da gestire, può accumularsi e viaggiare verso le nostre articolazioni. Ciò causa dolore, rigidità e gonfiore.

Ci sono molti fattori che possono metterti a rischio di gotta, tra cui il sovrappeso o l’assunzione di diuretici.
Uno dei maggiori fattori di rischio per la gotta è l’obesità. La perdita di peso migliora l’insulino-resistenza e riduce i livelli di acido urico nel sangue.
Adottare una dieta sana e l’aggiunta di un esercizio moderato può aiutare a migliorare la salute e ridurre il rischio di attacchi di gotta.

Le crisi gottose vengono curate con la medicina e il riposo, ma ci sono molti modi in cui puoi ridurre le probabilità di avere un attacco in primo luogo.
Molte delle migliori misure di prevenzione della gotta hanno a che fare con il cibo. Se hai la gotta, ci sono cibi da evitare e cibi da mangiare.

9 rimedi alimentari per la gotta

1. Mangia un sacco di carboidrati complessi.
Frutta e verdura sono caricate con sostanze nutritive e aiutano a mantenere basso il peso.

2. Bere molta acqua.
Gli studi dimostrano che quando le persone con la gotta bevono da 8 a 16 bicchieri d’acqua al giorno, hanno meno attacchi.

3. Mangia proteine magre o proteine a base vegetale.
Cerca cibi come yogurt greco (mi piace Fage 0%) o latte di mandorle. Questi aumentano l’escrezione o l’acido urico.
Le proteine possono anche provenire da carne magra, pesce e pollame. Stare lontano da carni rosse ad alto contenuto di grassi, pollame grasso e carni di organi come il fegato.

4. Le purine che si possono mangiare
Alcuni alimenti che contengono purine sono sicuri, in particolare fagioli o lenticchie che hanno un sacco di proteine. Verdure ad alto contenuto di purine come asparagi, spinaci e cavolfiore fanno bene anche a chi ha la gotta.

5. Evitare i frutti di mare con alti livelli di purine.
Questi includono sardine, capesante, tonno, acciughe e aringhe.

Loading...

6. Evitare birra, vino e liquori come rum, whisky e vodka.
Questi aumentano la produzione di acido urico. Anche l’alcol può anche portare alla disidratazione, quindi in caso di gotta è meglio evitarlo completamente.

7. Ottieni più vitamina C.
La vitamina C ha dimostrato di abbassare i livelli di acido urico, quindi aggiungere alimenti come pompelmo, peperoni rossi e arance alla vostra dieta quotidiana.

8. Mangia ciliegie.
Alcuni studi hanno dimostrato che mangiare ciliegie o succo di ciliegia concentrato due volte al giorno può ridurre il rischio di una riacutizzazione della gotta del 50%. Gli scienziati pensano che le ciliegie riducano i livelli di acido urico.

9. Devi più caffè

È stato dimostrato che bere 4 tazze di caffè con caffeina riduce il rischio di attacchi di gotta del 40%. E bere 6 o più tazze ha ridotto il rischio del 59%.

E’ comunque sconsigliato di bere tanto caffè in quanto può disturbare le ghiandole surrenali. se bevi qualche tazza in più solo nel periodo della gotta non ti farà di certo male, ma che non diventi una abitudine quotidiana.  Inoltre, assicurati di bere solo caffè biologico.

 

Caffè Monorigine Messico
Caffè 100% arabica monorigine del Messico, da agricoltura biologica

Voto medio su 1 recensioni: Buono

€ 6.2475

Tratto da: Danette May

Condividi su

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

LEGGI ANCHE:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...