Cappa della cucina unta e macchiata: come pulirla con 2 soli ingredienti, tornerà come nuova

Pulire ed igienizzare la cappa della cucina; ecco come agire usando solamente due ingredienti, per un risultato impeccabile senza troppi sforzi.

Pulire cappa della cucina

Pulire cappa della cucina

Molte volte puliamo il piano cottura, il lavello e tutti gli altri elettrodomestici in nostro possesso ma spesso ci dimentichiamo la cappa della cucina trascurandola e facendolo diventare unta e piena di macchie.
Purtroppo i vapori derivanti dalla cottura, schizzi e la polvere tendono ad accumularsi andando a sporcarla a più non posso fino a generare incrostazioni ostinate e difficili da rimuove.

E’ importantissimo agire tempestivamente così da mantenerla sempre pulita e igienica quanto più possibile; questo sia per una questione estetica ma anche (e soprattutto) per la salute.
In commercio esistono vari detergenti che possono rimuovere anche o sporco più incrostato ma spesso non sappiamo che la soluzione migliore e meno aggressiva per avere una cappa pulita è proprio dietro l’angolo e a portata di mano, anzi forse è meglio dire a portata di cucina!

Ebbene si, perché per mantenere la cappa in un condizione ottimale ed eliminare anche lo sporco più ostinato possiamo utilizzare dei prodotti semplicissimi che tutti abbiamo della dispensa della cucina.
Per detergere a fondo la cappa della cucina vi basteranno solamente due ingredienti e questi sono:

  • Acqua;
  • Bicarbonato di Sodio.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono tutti i passaggi necessari per avere sempre una cappa impeccabile e un piano cottura sempre lucido e igienizzato.

Come pulire la cappa della cucina: metodo pratico e veloce

L’igiene e la pulizia in cucina sono la prima cosa. Avere una cucina ben pulita è importante sia per poter avere una sensazione di igiene profondo e di ordine completo, ma anche perché è una sicurezza per la salute. Incrostazioni di unto e polvere possono influire negativamente sia sul buon funzionamento di questo elettrodomestico, sia sulla salute di chi abita la casa e vive la cucina.

Per queste ragioni è necessario prestare sempre molta attenzione allo stato di salute dei filtri della cappa i quali dovrebbero sempre essere ben puliti in modo da assorbire al meglio i vapori derivanti dalla cottura dei cibi.
In questi casi è necessario smontare le griglie disposte nella parte alta della cappa e procedere con il lavaggio di queste ultime e la sostituzione dei filtri oramai vecchi.
Ma spesso, dopo aver fatto questo crediamo che il nostro compito sia terminato, in realtà non è così!

Anche le superfici della cappa vanno deterse e pulite con appostiti prodotti; farlo è necessario perché, se lasciassimo correre ogni volta, ci ritroveremmo un piano cottura sporco i cui residui possono anche cadere sui cibi in cottura e contaminandoli.
Per pulire la cappa della cucina non serviranno prodotti particolari ma semplicemente un po’ d’acqua e del bicarbonato di sodio (nostro alleato nelle faccende di casa). Ma vediamo come procedere.

Primo passo.
Mettere in ammollo le griglie della cappa in abbondante acqua calda e bicarbonato di sodio. Lasciarle in ammollo per almeno mezz’ora. Se l’acqua si raffredderà, aggiungete altra calda così che questa ammorbidisca le incrostazioni e i residui i olio.
Con una spugnetta non troppo morbida strofinate la superficie insistendo sulle zone più sporche; poi lasciate asciugare e riposizionate la griglia nella sede.

Secondo passo.
Dopo aver pulito il filtro e le griglie della cappa passate a pulire le superfici interne della cappa, per intenderci: la porzione sovrastante i fornelli. Questa, anche se non si nota, è molto sporca ed anche incrostata, non a caso circonda il filtro e, per ovvie ragioni, si sporcherà allo stesso modo. Soprattutto quando per dimenticanza non azionate la ventola. Superfici potete usare anche in questo caso L’ ACQUA ED IL BICARBONATO DI SODIO.

In una bacinella inserite acqua calda e mescolatela con il bicarbonato. Inumidite una spugnetta delicata e poi passatela più volte sulla superficie. Insistete maggiormente soprattutto nella porzione che si trova vicino alla cappa. Se necessario ribagnate la pezza, strizzatela e strofinate nuovamente sulle superfici più ostinate. Con poco sforzo avrete una cappa pulita, priva di sporca e scrostata da residui fastidiosi.
Che sia in legno o in acciaio, avrete una lucentezza e una pulizia impeccabile.

Cappa della cucina: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *