4 problemi con la lavastoviglie che risolverai con una bottiglia di Aceto

Prenderci cura dei nostri elettrodomestici al giorno d’oggi è una cosa fondamentale. Il loro corretto funzionamento è legato a condizioni ottimali del dispositivo in questione. Uno dei più difficili da mantenere integri e ben puliti è proprio la lavastoviglie.
Questo elettrodomestico è oramai fondamentale nelle cucine di ognuno di noi, è considerato salva-tempo ma anche salva-denaro visto e considerato che grazie al suo utilizzo possiamo evitare sprechi di detersivi ed acqua. Quando però l’apparecchio non è ben mantenuto e poco pulito, tutto questo viene meno e, avere stoviglie profumate e igienizzate non è cosa scontata.

La lavastoviglie è soggetta alla formazioni di depositi di calcare e residui organici i quali vanno ad opacizzare piatti e stoviglie generando la formazione di cattivi odori e depositi di grasso.
Prendersene cura ed avere una buona manutenzione sono il primissimo passo per un impeccabile risultato; averne cura è fondamentale è farlo con prodotti biologici è ancor più importante perché ci permette di rispettare l’ambiente senza inquinare.

E’ vero, in commercio esistono dei prodotto (chimici) capaci di mantenere un buono stato di salute del nostro elettrodomestico, tuttavia è possibile avere i medesimi risultati con molto meno spreco di denaro e utilizzando esclusivamente prodotti ecologici che disponiamo comodamente in casa.
Esiste un ingrediente chiave che non può e non deve mancare: stiamo parlando dell’ aceto bianco, ed ora vi diremo come utilizzarlo e quale altro componente ci occorrerà!

Pulire lavastoviglie con l'aceto

Pulire lavastoviglie con l’aceto – screenshot YouTube

Come pulire la lavastoviglie con prodotti naturali

Grasso in eccesso.
Per eliminare la formazione di grassa formatasi con il susseguirsi dei vari lavaggi, possiamo fare dei Lavaggi a Vuoto, questi ci permetteranno di avere una pulizia completa.
Per procedere con il lavaggio a vuoto dovrete inserire all’interno dell’ elettrodomestico questi ingredienti:

  • 2 bicchieri di aceto bianco,
  • il succo di mezzo limone + mezzo limone per intero
  • 2 cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Tutti e tre questi ingredienti hanno un elevatissimo potere sgrassante ed igienizzante e per esplicarlo vi basterà porre tali elementi sul fondo della lavastoviglie ed avviare un lavaggio con alte temperature.

Eliminare Calcare.
Per tutti gli elettrodomestici il cui funzionamento è legato all’uso dell’acqua, si ha sempre il problema legato all’accumulo di calcare.
Per ovviare a questo problema possiamo acquistare prodotti commerciali ma è possibile utilizzare anche ciò che piò comunemente abbiamo in casa.
Per eliminare il calcare è possibile utilizzare aceto di vino bianco e una manciata di sale grosso da mettere all’ interno della lavastoviglie. Potete aggiungere anche una tazzina da caffè di acido citrico (succo di limone).

Se ci sono delle zone della lavastoviglie maggiormente colpite dall’accumulo di calcare, sprizzare l’aceto di vino bianco direttamente sulla zona.
Una o anche due volta al mese è buona abitudine fare questa pratica e la vostra lavastoviglie vi ringrazierà.
Ad ogni modo fate attenzione al sale per la lavastoviglie non manche mai nel vostro apparecchio.

Cattivi odori.
Avete mai aperto la lavastoviglie provando una sensazione di disgusto?
Ebbene, questo è un problema fin troppo comune che si genera a seguito dei residui di cibo che si accumulano nel filtro. Queste andrebbe pulito molto spesso e con accurata attenzione.

Per pulirlo in modo ecologico e funzionale possiamo utilizzare del limone spremuto e del bicarbonato. Dovete inzuppare la spugna nel succo di limone e spolverarci sopra del bicarbonato. Passare la vostra spugna all’interno del filtro e lavatela abbondantemente con acqua molto calda.
Una volta pulite le parti mobili della lavastoviglie, spruzzare dell’aceto bianco all’interno. Richiudete e fare partire un lavaggio breve, possibilmente a caldo.
Ricordate che, pulire e lavare il filtro della lavastoviglie è fondamentale, non solo per i cattivi odori ma anche per allungargli la vita!

Stoviglie opache.
Molte volte al termine del lavaggio ci siamo ritrovati con piatti e bicchieri opachi con addirittura una patina sulla superficie.
In molti casi questo problema è legato alle temperature molto alte. Per risolvere questa grana possiamo decidere di vaporizzare nella lavastoviglie (prima del lavaggio) un po’ di ceto di vino bianco diluito in parti uguali con dell’acqua.

Al termine del programma impostato vedrete i bicchieri brillare!
Questo stesso procedimento è il medesimo che vi permetterà di avere un acciaio luminoso e lucidissimo.
Non vi resta che provare per credere, una volta utilizzati questi accorgimenti non tornerete più indietro ed avrete sempre una lavastoviglie perfettamente in salute e ben funzionante. Provare per credere.

Lavastoviglie: prodottiI prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *