Coronavirus. I virus di questo genere hanno già infettato l’uomo in passato. Di R. Burioni

I Coronavirus sono qualcosa di nuovo o li conosciamo già? Con il tempo come si è evoluto questo tipo di virus? Queste ed altre risposte da Roberto Burioni.
Roberto Burioni coronavirus

In questi giorni di apprensione in cui è “spopolato” anche in Italia il Coronavirus- Covid 19, abbiamo spesso sentito parlare di illustri professori, medici specializzati, virologi e quant’altro che hanno espresso il loro sapere e le loro idee in tv, on-line e sui giornali. Hanno avuto l’importante compito di farci conoscere un mondo non proprio nostro, spiegando in parole semplici quanto sta accadendo.
E’ quanto ha fatto e continua a fare il Prof. Roberto Burioni, e proprio attraverso il suo sito internet “medicalfacts.it.

Ma chi è Roberto Burioni?

E’ un medico, accademico e divulgatore scientifico, Professore Ordinario di Microbiologia e Virologia, Dottore di Ricerca in Scienze Microbiologiche e Specialista in Immunologia Clinica ed Allergologia.
È responsabile di un laboratorio atto alla ricerca immunologica il quale studia la risposta immune nei confronti di patogeni umani, si occupa della messa a punto di farmaci basati su anticorpi e della diagnostica precoce di malattie infettive.

Queste sono le parole del Prof. Burioni a riguardo:

I Coronavirus sono qualcosa di nuovo o li conosciamo già?

Questo nuovo coronavirus è inaspettato, non lo abbiamo mai visto prima? NO, NO e NO.
I Coronavurs li conosciamo da tanto tempo perché, come ha fatto questo virus, altri suoi “cugini” sono venuti a contatto con l’uomo già tanti anni fa.
Uno di questi è dilagato intorno al XVI-XVII secolo, un altro nell’ 800 e così via con altri più recenti.

Ma con il tempo che fine hanno fatto questi Coronavirus?

Sono diventati più buoni trasformandosi nella causa di circa il 10% dei comuni raffreddori che attualmente abbiamo, dunque non più agenti patogeni come questo che sta girando attualmente.
Ciò accade proprio perchè i virus con il tempo “si indeboliscono” e diventano più buoni con il tempo. Ovviamente, da un punto di vista scientifico, è sbagliato dire in questo modo ma per mancanza di tempo o per semplificarne la spiegazione, è il modo più corretto per far capire come si comportano. 
Il virus ha convenienza a non fare male al proprio ospite! E questo lo fanno.
Quindi alla luce di quanto detto, c’è la speranza ma non la certezza assoluta, che anche questo Covid19 si comporti in questo modo.

Mentre attendiamo che diventi più buono cosa è opportuno fare?

Noi dobbiamo bloccare questa epidemia altrimenti rischiamo che tale virus faccia molte vittime e mandi in tilt il Sistema Sanitario rendendo difficile ogni tipo di cura.
Bisogna dare il tempo al Covid19 di diventare “più buono” come è successo per gli altri coronavirus ma per farlo occorre arrestare la sua espansione.
Queste settimane sono decisive. Ognuno di noi deve fare la propria parte, la nostra vita e il nostro destino è nelle nostre mani, tutti dobbiamo assumere un comportamento che ci permetta di ostacolare l’avanzamento di questo virus.
Per cui, mi raccomando: ok, andiamo a lavoro ma manteniamo le distanze, non stringiamo mani, evitiamo le occasioni di contatto sociale che non sono assolutamente indispensabili.”

Insieme possiamo farcela, possiamo superare tutto, basta che ognuno di noi sia responsabile nelle proprie azioni, rispetti che direttive governative e non faccia di testa propria.
Gli spostamenti devono essere fatti solamente se necessari.

Con un po’ di senso civico, responsabilità, autocontrollo e accortezza riusciremmo a sconfiggere l’ avanzamento del Covid19 fermando la sua espansione. Ovviamente adesso abbiamo ripercussioni economiche, finanziarie, sanitarie e non solo, ma ci rialzeremo più forti di prima e torneremo ad abbracciarci e baciarci, ricominceremo a vivere riprendendo in mano la nostra vita così come era prima di questo virus…L’importante è non mollare.

Di seguito il link all’ intervento integrale su YouTube di Roberto Burioni. VAI AL VIDEO

Coronavirus: prodotti

I prodotti relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *