Prof. Franco Berrino :”Raccomando a chi ha un tumore di non bere latte di mucca”.IL VIDEO

Franco Berrino raccomando a chi ha un tumore di non bere latte di mucca

Il Prof. Franco Berrino raccomanda a tutti coloro che hanno un tumore di non bere assolutamente latte di mucca,ma di utilizzare alternative vegetali a base di proteine. Ecco quali e perchè.

Il motivo principale per cui il Prof. Franco Berrino afferma ciò è che chi beve latte di mucca ha i livelli dell’ ormone IGF-1 più alti nel sangue rispetto a chi non ne beve o a chi non lo assume con una certa costanza. Molti studi hanno dimostrato che coloro che hanno i livelli di questo ormone più alti nel sangue sono proprio i soggetti che, contratto il cancro, si aggravano più velocemente.
Questo ormone è responsabile soprattutto della crescita veloce  delle cellule dell’ organismo (ecco perchè ad esempio viene dato il latte ai neonati o ai vitelli di un allevamento per farli crescere in pochi mesi), motivo per cui, una volta contratto qualsiasi tipo di cancro, esso potrebbe avere a che fare anche con la crescita veloce delle cellule cancerose.

Ecco le sue parole:

“Io mi baso su un ragionamento, so che chi beve latte ha i livelli di IGF-1 più alti nel sangue, una quindicina di studi lo hanno coerentemente mostrato. Chi ha i livelli più alti nel sangue, e questi sono i nostri grandi studi prospettici che lo dimostrano, si ammala di più di cancro. Conosco un solo studio, che è il nostro, che ha guardato i fattori di crescita in rapporto alla prognosi dei tumori della mammella: è un piccolo studio, fatto soltanto su 110 pazienti, ma troviamo che chi ha i fattori di crescita più alti si ammala di più di metastasi.

Per questo raccomando a chi ha qualsiasi tipo di tumore di NON bere latte di mucca.”

Poi elenca le alternative vegetali, come ad esempio il latte di cereali:

“Per il latte di cereali non c’è nessun problema. Teniamo presente che anche i legumi sono ricchi di proteine: noi raccomandiamo di metterli ad ogni pasto perché hanno la meravigliosa proprietà di rallentare la velocità di assorbimento degli zuccheri, però in piccola quantità perché sono molto proteici. Ci sono più proteine nei fagioli secchi che nella carne e la soia in particolare è ricca di proteine, quindi va benissimo usare anche il latte di soia in cucina. Il latte di cereali contiene anch’esso proteine ma in minor quantità. L’importante è fare attenzione che non ci sia zucchero aggiunto: il latte di riso deve essere fatto con il riso integrale, il latte d’avena deve essere fatto con l’avena, il latte di soia deve essere fatto con la soia, non con tante altre aggiunte e cose strane che l’industria ci mette dentro”.


Copyrighted.com Registered & Protected E5XJ-IUNE-RAYB-Q541
Di seguito vi mostriamo il video dove il Prof. Franco Berrino afferma ciò che è stato sopra descritto

Bevanda di Avena
Bevanda 100% vegetale, senza dolcificante

Voto medio su 186 recensioni: Da non perdere

€ 2.5

Latte di Soia - Soya Drink
Senza zuccheri aggiunti

Voto medio su 28 recensioni: Da non perdere

€ 2.1

Latte di Riso - Rice Drink
Bevanda di Riso Naturale senza zuccheri aggiunti

Voto medio su 57 recensioni: Da non perdere

€ 2.65

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *